“banner



Edicola EVIDENZA

Edicola della domenica:Vicenza mercato fermo e Le Torri polemico!

Scritto da Federico Formisano

Le notizie pubblicate ieri

https://www.calciovicentino.it/2021/01/30/ledicola-del-sabato-da-dicembre-ad-oggi-quanti-giocatori-hanno-cambiato-squadra/ L’elenco dei giocatori dilettanti che hanno cambiato squadra da dicembre in poi. Il calciomercato di B. Il programma delle gare del week end. Le dichiarazioni di Di Carlo. Una brutta notizia in arrivo dal Toniolo.

https://www.calciovicentino.it/2021/01/30/i-risultati-di-sabato-30-gennaio/ I risultati delle gare di serie B, degli anticipi di serie D e della gara della Primavera del Vicenza.

https://www.calciovicentino.it/2021/01/29/vicenza-venezia-la-diretta/  Vicenza – Venezia, tabellino, Cronaca, commento di Federico Formisano

B

Bollettino Covid:  100.000 vaccini in un giorno, vicini ai 2 milioni di dosi distribuite, calano i positivi, i ricoverati, le terapie intensive.  Attualmente positivi: 463.352 Deceduti: 88.279 (+421) Dimessi/Guariti: 1.990.152 (+16.764) Ricoverati: 22.316 (-351) di cui in Terapia Intensiva: 2.218 (-52) Tamponi: 32.453.362 (+298.010) Totale casi: 2.541.783 (+12.715) Vaccini somministrati fino alle 17 di oggi in Italia: 1.813.005 Di cui prime dosi: 1.330.167 Di cui seconde dosi: 482.838 Variazione dosi totali rispetto alle 17 di ieri: +99.643 Media settimanale delle somministrazioni giornaliere: 68.851

La percentuale dei tamponi positivi  diminuisce di parecchio e si attesta   al 4,2:  diminuiscono i ricoverati e le terapie intensive.  I casi diminuiscono.  Il Veneto scende a 792  casi e ha  sei regioni davanti come numero di casi.

Vaccinazioni anti Covid, il Vicentino guida la classifica veneta. A dimostrarlo sono i dati della Regione, che pongono le due Ulss della provincia berica in testa alla classifica delle aziende sanitarie venete per quanto riguarda il numero di dosi somministrate. Dopo i ritardi nell’arrivo delle dosi, la campagna vaccinale veneta sta procedendo. Secondo i dati aggiornati allo scorso 28 gennaio, l’azienda Berica e l’azienda Pedemontana hanno effettuato rispettivamente 16.678 e 12.352 vaccinazioni, per un totale di 29.030: il numero più alto, rispetto alle altre province venete.

C

Calciomercato serie B : Ancora poche ore prima della chiusura prevista per domani sera alle 19.00  in arrivo al Lecce il promettente attaccante turco Guven Yalcin del Besiktas, classe 1999. Il centrocampista ghanese Abdallah Basit, classe 1999, passa dal Benevento al Pescara in prestito con diritto di riscatto. La Reggina, ha ufficializzato l’arrivo di Simone Edera. L’esterno offensivo arriva in prestito dal Torino. Ma la formazione calabrese non si ferma qui:  secondo Alfredo Pedullà, si avvicinano sia il centrocampista Michele Rocca del Foggia sia l’attaccante Orji Okwonkwo dal Bologna. L’attaccante Karamoko Cissè lascia il Cittadella e si accasa al Padova.

Cartigliano: La società Cartigliano Calcio comunica di aver tesserato Lorenzo Affolati, difensore classe 2001 proveniente dall’A.C.Trento ma di proprietà del L.R.Vicenza Virtus. Nato ad Arzignano, Lorenzo Affolati muove i primi passi calcistici nel Castelgomberto, la squadra del suo paese, poi passa al Malo e, successivamente, si trasferisce al Bassano Virtus, con cui milita in ambito nazionale prima con i Giovanissimi e poi con gli Allievi. Nel 2018 avviene il passaggio al Vicenza, con cui affronta prima il torneo Allievi Nazionali e poi il campionato «Berretti», formazione della quale è stato titolare inamovibile. Durante l’esperienza a Bassano ha collezionato anche diverse convocazioni nella Nazionale Under 15 di Lega Pro.

«Sono davvero felice di essere arrivato a Cartigliano. Non ci ho pensato un attimo a dire sì, perchè qui c’è un allenatore stimato trasversalmente da tutti, una dirigenza che si comporta come una famiglia, un gruppo di giocatori che possono ottenere grandi risultati.

Sono sicuro che qui mi troverò benissimo, perchè conosco alcuni giocatori e ho già sentito l’aria che tira nello spogliatoio: un ambiente davvero sereno e compatto. Mi sono trovato bene a Trento, ho imparato molto e conserverò un bel ricordo di questa esperienza. Adesso però penso solo al Cartigliano. Tutti, nell’ambiente calcistico, parlano bene di questa società». – Lorenzo Affolati

Cartigliano a Trento:  Per la gara di oggi in casa della corazzata Trento, mister Ferronato dovrebbe disporre di quasi tutta la rosa: unico assente certo è il centrocampista Appiah che dovrebbe essere sostituito da Pelizzer.  In panchina probabile anche la presenza di Lorenzo Affolati.  Questa la probabile formazione: Bogdanic, Pregnolato, Gobbetti, Marchesan, Murataj, Buson, Romagna, Pellizzer, Di Gennaro, Mattioli, Barzon.  Il dubbio riguarda l’utilizzo dal primo minuto di Giusti che potrebbe prendere il posto di Di Gennaro o di Mattioli.

F

Fuorigioco: un altro grande e gradito ospite lunedì alla puntata di Fuorigioco: dopo Luiso, Maurizio Rossi, Schenardi, Manfredonia, Viviani è il turno di Roberto Murgita, indimenticato centravanti del Vicenza della Coppa Italia. In tre stagioni in biancorosso ha giocato 101 partite e realizzato 35 reti. Attualmente è nello staff del Genoa.

G

Gassinetti: La sua corsa si è fermata per sempre dopo 40 giorni di lotta contro il Covid-19. Così si è spento, a 71, anni, Danilo Gassinetti. Da molti era conosciuto con il soprannome di “Whisky”. Pochi ormai sapevano che quel nomignolo non gli derivava dal gusto del bere, ma dal suo dribbling ubriacante nella lunga militanza nel Piovene calcio, con centinaia di partite giocate in II categoria. Più volte aveva rifiutato il trasferimento alle categorie superiori, per amore verso quella squadra che lo aveva accolto appena adolescente e di cui era divenuto un giocatore importante, una bandiera. Interpretava il ruolo di terzino sinistro in modo totalmente diverso dalla tradizione dell’epoca, giocando a tutto campo, dalla difesa all’attacco, con affondi agili e veloci che spesso si concludevano con cross e assist per imbeccare le punte. A 35 anni decise di smettere, ma, qualche mese dopo, fu pregato di tornare a giocare, dato che il Piovene navigava in brutte acque. Grazie a lui, al suo entusiasmo e all’esempio che infondeva nei giovani, la squadra si salvò dalla retrocessione. Poi, la sua infinita dedizione lo portò a dirigere, come allenatore, gli Amatori calcio Velo, condividendo con altri colleghi una passione mai spenta. (Dal Giornale di Vicenza)

L

Le Torri: Antonio Bottazzi ci scrive: Le Torri Bertesina non ha partecipato di proposito alla riunione di sabato. Siamo troppo delusi già da come è stato gestito il campionato scorso per il criterio di promozioni, retrocessioni e ripescaggi. Quest’anno in un anno che era senz’altro da diminuire il numero delle squadre per girone sono addirittura state aumentate. Parliamo della nota vicenda della partita persa a tavolino sia da noi che dal Summania per aver preso una posizione intelligente nella gestione del Covid con giocatore e dirigente poi risultati positivi. Da sottolineare che a quel tempo quando siamo stati convocati in Federazione ci è stato portato l’esempio Napoli… Ma poi per il Napoli la partita è stato deciso di recuperarla, allora se quello è l’esempio….  Adesso ci propongono di giocare, di finire un altro campionato sfalsato, solo l’andata, per salvare i loro interessi, che decidano loro come hanno sempre fatto. Siamo in Italia. Poi noi decideremo il da farsi.
Ora il nostro unico pensiero è che il nostro caro amico e mio collaboratore nella gestione della prima squadra Maurizio Battaglion si riprenda presto, proprio dal Covid, per colpa di questo maledetto virus è ricoverato in ospedale dalla notte di Natale, ora è in netto miglioramento. Forza Batta!!!  E lo stesso augurio rivolgiamo anche noi della redazione di calciovicentino

Battaglion a sinistra con Bottazzi

A Bottazzi risponde Battaglion: Buone cose a tutte ma soprattutto vi auguro salute CREDETEMI È LA COSA PIÙ BELLA ED IMPORTANTE

Liste: A questo link potete trovare le schede aggiornate del  Concordia  https://www.calciovicentino.it/list/concordia/   Come quella di De Rigo nel nostro sito ci sono oltre 4000 schede di giocatori con indicate le squadre dove hanno giocato, le presenze e le reti realizzate.

M

Maggio: Dopo due anni e mezzo si separano le strade di Christian Maggio e del Benevento. L’esterno classe 1982, infatti, ha rescisso il suo contratto con il club campano. Gianluca Di Marzio scrive che Maggio può accordarsi con qualsiasi squadra anche oltre il 1° febbraio.  Secondo Di Marzio il giocatore potrebbe essere un obiettivo del Crotone, dell’Ascoli o del Bari. In passato il giocatore castellano di nascita, cresciuto nelle giovanili del Vicenza, era stato avvicinato al Montecchio per un ritorno certamente suggestivo, ma noi riteniamo che potrebbe essere un puntello importante anche per il Vicenza.

P

Primavera: Continua il cammino positivo della Primavera biancorossa che si divide la posta con il Pordenone, passando in vantaggio e tenendo poi stretto il risultato, con due uomini in meno.

Primo tempo più bloccato con le squadre che si studiano, al 5′ ci prova Issa con una conclusione che però viene deviata in corner da Passador. All’8′ dagli sviluppi di un corner, svetta del Savio che colpisce la parte alta della traversa. Al 40′ punizione calciata da Mancini che viene respinta però dalla barriera neroverde.

Nel secondo tempo aumentano le occasioni biancorosse con Busatto che al 55′ serve con un filtrante Mancini che non riesce a trovare il pertugio giusto a tu per tu con il portiere che respinge la sua conclusione. Al 69′ arriva la rete biancorossa: bel cross di Firulesko dalla destra e colpo di testa perfetto di Mancini che porta in vantaggio il Lane. Al 75′ Tronchin pesca bene Issa che, da posizione defilata, calcia oltre la traversa. Il primo episodio che cambia l’inerzia della partita avviene al 83′: battibecco tra Cariolato e Spader, l’arbitro espelle entrambi. Un minuto dopo rigore per i ramarri con ammonizione per Cinel, dal dischetto Samotti trafigge Gerardi. Due minuti più tardi Cinel rimedia il secondo giallo e i biancorossi rimangono così in 9.

Martedì alle 14.30 a Grisignano andrà in scena il recupero della gara contro la Reggiana, con i biancorossi che rimangono agganciati alla vetta, a tre lunghezze dal Chievo che però ha una partita in più.


LR Vicenza:
Gerardi, Firulesko, Sandon, Talarico, Cinel, Fantoni, Ouro Agouda, Tronchin (dal 75′ Ongaro), Mancini (dal 75′ Cariolato), Busatto, Diomande. A disp.:Ruggiu,Barea,Favero,Rocco,Giacobbo,Grancara,Liotto,Fighera,Alessio

Promozione e prima categoria:  Da un primo sondaggio sui gruppi Whatsapp di promozione e prima categoria sembra che oltre il 60% delle società interpellate nell’incontro di ieri organizzato dal Crv della Figc si sono espresse contro la ripresa dei campionati, a meno che i protocolli non siano destinato a cambiare radicalmente. “Molte società – ci spiega un dirigente  –  si sono espresse per una ripresa a settembre. Con l’attuale protocollo adottato in serie D e che potrebbe essere attuato nelle categorie inferiori diventa difficoltoso perché sono previsti tamponi rapidi 48/72 ore prima di ogni incontro a carico ovviamente delle società. A queste condizioni non credo ci siano i presupposti. Comunque domani il comitato invierà un questionario a tutte le società e sulla base delle risultanze saranno prese decisioni

Il presidente del Valdagno Coda: Tamponi per la prima squadra prima delle partite,  tamponi per il settore giovanile, controlli, limitazioni, paure, rischi, defezioni di chi temendo ripercussioni sul lavoro ha già detto che non si allenerebbe…..Vi sembrano condizioni per riprendere ? Meglio attendere Settembre sperando che a quel tempo questo maledetto virus che si è portato via anche amici cari sia finalmente vinto. Ogni altra soluzione porterebbe ad un campionato assolutamente falsato

Alla riunione on line avrebbero partecipato oltre 200 società. Lunedì è in programma l’incontro online con la Seconda categoria.

S

Serie B: I successi di Cosenza e Ascoli accorciano la classifica in basso. Ma perdono Entella e Reggiana. L’Empoli senza ostacoli supera anche il Frosinone.

Vicenza – Venezia 0-0
Ascoli- Brescia 2-1 
Flagiello (B) Eramo e Brosco(A)
Empoli – Frosinone 3-1 Kastanos (F) Mancuso, Zurkowski e Bajrami (E)
Pordenone- Lecce 1-1 Coda (L) Musiolik (P)
Virtus Entella – Cosenza 1-2  Costa (E) Gliozzi, Tremolada (C)
Pisa – Reggiana 1-0  Marconi

Oggi

Chievo – Pescara (ore 15.00)
Spal – Monza ( ore 16.00)
Cittadella – Cremonese ( ore 21.00)

Classifica: Empoli 41, Salernitana 34,  Monza 34, Cittadella 33, Spal 33, Chievo 32,   Lecce 31  Venezia 29, Pordenone  29, Frosinone 27,  Pisa 26,  Vicenza 22, Brescia 21, Cosenza 20, Cremonese 19,   Reggiana 18, Reggina 18, Ascoli 17, Entella 16,   Pescara 16

Frosinone e  Pisa, una gara in meno; nerettate le squadre che hanno già giocato.

Serie D: La Manzanese vince a Mestre ( e va al comando) le altre partite si concludono con tre pareggi con la rimonta delle squadre di casa Ambrosiana e Union San Giorgio Sedico contro  Cjarlins (raggiunto al 94’) e Caldiero. Pareggia anche l’ultima della classe Chions in casa dell’Este frenando la rincorsa dei padovani verso la zona play-off. Oggi il Cartigliano sale a Trento.

Ambrosiana–Cjarlins Muzane 2-2    17’ De Agostini (C), 23’ D’Orazio (A) 78′ Kicki (C)  aut. Nallo (C) al 94′
Mestre-Manzanese 0-3  56′ Moras (M) 80′ e 85′ NChama
Este – Chions 1-1  33’ Cardellino (E) 80′ Guizzo (C)
Union San Giorgio Sedico – Caldiero 2-2 32’ Zerbato e Cherubini (C) Simoni (U)  Poletto (U) Guarracino (U) ha sbagliato un rigore

Oggi

Trento – Cartigliano Aleksandar Djurdjevic Trieste
Belluno – Campodarsego Simone Moretti Valdarno
Calcio Montebelluna – Luparense Alessandro Cutrufo Catania
Union Clodiense Chioggia – Adriese Cosimo Delli Carpini Isernia
Union Feltre – Virtus Bolzano Mattia Mirri Savona

La gara Arzignano- Delta è stata rinviata per i problemi legati al Covid

Classifica: Manzanese 31 (16),  Trento  29 (14),  Belluno 29 (16), Mestre 27 (17), Clodiense Chioggia 27 (14), Este 24 (16), Luparense  21 (14), Caldiero 24 (16), Adriese 20 (15), Cjarlins Muzane 21 (15), Arzignano 20 (15), Virtus Bolzano 20 (15),  Cartigliano 19 (15),  Delta Porto Tolle  19 (11), Montebelluna 18 (15) , San Giorgio Sedico 16 (17), Ambrosiana 14 (16),  Union Feltre 13 (16) , Campodarsego 8 (11), Chions 6 (15)

V

 

Vicenza:  il  mercato del Vicenza potrebbe avere presto una scossa. D’altra parte domani si chiude e quindi non c’è più tempo da perdere. Secondo il Giornale di Vicenza Marotta sta per passare alla Juve Stabia e al suo posto potrebbe arrivare dal Venezia Riccardo Bocalon, un attaccante strutturato che potrebbe fare al comado di Di Carlo. Il giocatore gioca in B da 5 stagioni in cui ha realizzato 26 reti con la punta massima di 10 gol con la Salernitana. In terza serie Bocalon ha annate più importanti ancora a Venezia (17 reti ) e Prato (16). L’alternativa sarebbe presentata da Fabio Ceravolo della Cremonese che con Gregucci nell’Atalanta giocava da attaccante esterno e che da prima punta ha un record di 12 reti con la Ternana, ma che sembra aver perso la vena realizzativa nelle ultime stagioni (2 reti negli ultimi due campionati). Ceravolo peraltro rappresenta una grana per la Cremonese che deve cederlo per poter prendere un giocatore pari ruolo, ma il giocatore finora ha rifiutato le proposte che gli sono state presentate.

Vicenza: l’intervista a Beruatto:”Piede caldissimo questa sera, molti tentativi da fuori e un gol è anche arrivato ma con fuorigioco di Padella, quanto è grande il rimpianto? Il rimpianto è sicuramente grandissimo, non so più cosa fare per segnare, visto quanto accaduto oggi dopo il gol contro il ChievoVerona dove c’è stata la deviazione di Gori. Mi devono una cena sia Gori che Padella. Fuorigioco di Padella davvero così influente? Sicuramente era in fuorigioco, io penso che comunque il tiro fosse alto e sotto la traversa, il portiere l’ha sempre vista quindi non saprei, è stata una decisione dell’arbitro e va bene così. In 10 contro 11 abbiamo strappato un ottimo pareggio era il massimo che potevamo ottenere? Secondo me sì per come si era messa la partita, abbiamo portato via un grandissimo pareggio, adesso dobbiamo pensare alla prossima sfida. Forse in 11 sarebbe finita in maniera diversa? Sicuramente, come avevo detto anche a fine primo tempo, l’unica cosa che è mancata era il gol, se avessimo fatto l’1-0 il secondo tempo sarebbe stato diverso, ma va bene così, ci portiamo a casa questo punto e pensiamo alla prossima partita. Si sente parlare di un interessamento dell’Atalanta per te, c’è una possibilità? Io non so niente in questo momento penso al Vicenza, la mia testa è qui e cerco di dare il massimo per la maglia. Tra 7 giorni la sfida con il Pordenone? È un’altra sfida importante e difficile, sappiamo che dovremo dare il massimo per portare a casa la vittoria e ci servono i tre punti”.

Beruatto intervistato

Vicenza Calcio Femminile (Primavera): A poco più di tre mesi dalla sospensione del campionato Primavera, le Biancorosse sono pronte a ripartire domenica 7 febbraio con il recupero della sfida contro l’Orobica inizialmente prevista per l’11 ottobre scorso. L’emergenza epidemiologica ha costretto la Federazione a rivedere il format del torneo, con le squadre che giocheranno solo la metà delle partite: delle 11 gare previste, le prime 4 giornate (già giocate o da recuperare) sono del girone d’andata mentre le restanti 7 sono quelle che rimangono del girone di ritorno. Non cambia invece la fase ad eliminazione diretta per le migliori 8 squadre (4 per girone): quarti di finale e poi Final four con semifinali e finali. La Divisione Calcio Femminile ha deciso inoltre di adottare per la Primavera lo stesso protocollo della Serie B con l’introduzione di test rapidi 48 o 72 ore prima della disputa della gara.

La situazione delle Biancorosse: Le ragazze di Mister Romano hanno giocato 3 partite (contro Tavagnacco, Riozzese Como e Sassuolo) su 4 nel girone d’andata, si riparte quindi dal recupero con l’Orobica. Dal 28 febbraio invece riprende regolarmente il girone di ritorno dalla 5^ di ritorno, il derby in casa del Cittadella.

 

Recapiti     del sito:info@calciovicentino.it
Telefono e Whatsapp 335 7150047
Facebook / calcio vicentino

Sull'Autore

Federico Formisano