“banner



Edicola EVIDENZA

L’edicola del mercoledì: come ti sfascio un mega progetto in due giorni!

Scritto da Federico Formisano

“La Superlega è convinta che l’attuale status quo del calcio europeo debba cambiare. Proponiamo una nuova competizione europea perché il sistema esistente non funziona. La nostra proposta è finalizzata a consentire allo sport di evolversi generando risorse e stabilità per l’intera piramide calcistica, anche aiutando a superare le difficoltà finanziarie incontrate dall’intera comunità calcistica a causa della pandemia. Fornirebbe anche pagamenti di solidarietà materialmente migliorati a tutte le parti interessate del calcio. Nonostante l’annunciata uscita dei club inglesi, costretti a prendere tali decisioni a causa della pressione esercitata su di loro, siamo convinti che la nostra proposta sia pienamente allineata alla legge e ai regolamenti europei come è stato dimostrato oggi da una decisione del tribunale per proteggere la Super League da azioni di terze parti. Date le circostanze attuali, riconsidereremo i passaggi più appropriati per rimodellare il progetto, avendo sempre in mente i nostri obiettivi di offrire ai tifosi la migliore esperienza possibile, migliorando i pagamenti di solidarietà per l’intera comunità calcistica” (comunicato ufficiale)

 

Le notizie pubblicate ieri

L’ edicola  del martedì: Super Lega: il mondo del calcio ha ribrezzo di questa ipotese.  un ampio spaccato sulle reazioni alla decisione dei 12 club di crearsi una nuova lega dei big. In calce anche il commento di un dirigente del nostro calcio che contesta l’eccessiva rilevanza data alla notizia. I giovani potranno tornare a giocare in mini tornei organizzati dalla Figc lo dice Vito Tisci presidente del sg. Rinviata anche Campodarsego – Cartigliano ma Torresin è furioso con chi ferma 40 persone del gruppo squadra per un giocatore positivo. I voti dell’Eccellenza nel pagellone We Team App . Il programma della settimana. Le altre notizie.

News del pomeriggio: E sulla Super Lega adesso ci scherziamo un pò

Nella giornate delle autoreti, il big match finisce pari! Il punto sulla serie A di Federico Formisano

A

Academy Plateola: il presidente Denny Bortoli, il direttore sportivo Tiziano Toniolo, (con la collaborazione di un giocatore come Michael Scalco, grande conoscitore del calcio locale), e la società padovana vogliono crescere e strutturarsi per un ulteriore salto di qualità. Già l’arrivo a gennaio di un giocatore importante come Rey Volpato era stato un segnale in questo senso. Il presidente Bortoli visti i  grandi legami di amicizia  e collaborazione con il Camisano ha concesso al giocatore di trasferirsi in Eccellenza per i prossimi due mesi, ma conta di riavere un giocatore pronto e motivato a settembre.  Però non è finita qui perché nel giro si sussurrano già i nomi di giocatori importanti che potrebbero arrivare a potenziare l’organico aggiunge dosi ai vari Colombara, Zoppelletto, Giacomoni, Scaranto arrivati lo scorso anno a dare qualità al team guidato da Antonioli.  Al momento questi big (di cui conosciamo i  nomi)  stanno alla finestra cercando di capire l’evoluzione della situazione. Ma se si concretizzassero avremmo a Piazzola un ritorno ai fasti del passato. Fasti da salutare con la giusta considerazione vista l’importanza della piazza plateolese.

Volpato

B

 

 Bollettino Covid:  calano tutti gli indici…e arriva il Johnson e Johnson

Attualmente positivi: 482.715 Deceduti: 117.633 (+390) Dimessi/Guariti: 3.290.715 (+22.453) Ricoverati: 26.406 (-580) di cui in Terapia Intensiva: 3.151 (-93  Tamponi: 55.535.217 (+294.045) Totale casi: 3.891.063 (+12.074)

Dosi di vaccino somministrate in totale fino a mezzanotte in Italia: 15.571.774 Di cui prime dosi: 11.012.281 Di cui seconde dosi: 4.559.493 Dosi disponibili ma non ancora somministrate: 2.166.296 Dosi di vaccino somministrate nella giornata di ieri: 291.501 Media settimanale delle somministrazioni giornaliere: 310.489

La percentuale è di  4,1   positivi ogni 100 tamponi effettuati (era del 6,0  ieri), calano i ricoveri e le terapie intensive  Il Veneto ha 930 casi. In testa la Campania con 1750 casi.

L’Agenzia europea del farmaco (Ema) dà il via libera al vaccino monodose Johnson&Johnson, dopo il blocco per i 6 casi di trombosi su 7 milioni di iniezioni negli Usa, e a stretto giro l’omologa italiana Aifa si riunisce e con il ministero della Salute è orientata a consigliarlo per gli over 60, come per AstraZeneca.La svolta è una spinta psicologica per la campagna di immunizzazione anti-Covid in Italia, dove verranno distribuiti nelle prossime ore i primi 184 mila «shot» dell’azienda statunitense stoccati da giorni a Pratica di Mare. L’Ema dichiara «molto chiaro» il legame tra i rarissimi eventi avversi tra soggetti under 60 e J&J, ma anche in questo caso parla di «benefici di gran lunga superiori ai rischi». (dal Giornale di Vicenza)

E

Eccellenza: L’unico campionato outdoor di gestione regionale in corso è da domenica 18 aprile il minitorneo di Eccellenza, quello di vertice. Dei due gironi da 18 squadre ne sono rimaste in piedi 9, mentre le altre – forti della garanzia offerta dai “piani alti” di mantenere la categoria – hanno preferito darsi appuntamento a settembre per la stagione 2021/2022, con tante speranze nel cassetto. Chi per scelta giudiziosa legata ai rischi di contagio in piena terza ondata – il “dentro o fuori” risale al mese di marzo -, chi per evitare sprechi sul piano economico, chi per indisponibilità di giocatori in attività, in 27 club hanno risposto picche alla proposta di ripresa. Dopo tira e molla e cambi repentini di opinione in una direzione o nell’altra, a presentarsi al via sono state quattro vicentine, lo schieramento berico è quello più nutrito, alcune delle quali con forti velleità di salire in serie D attraverso l’unico posto garantito e in palio. Si tratta di Montecchio Maggiore, Bassano (matricola ambiziosa), Schio e Camisano. Ad affiancarle al via un terzetto di “V” veronesi (Valgatara, Villafranca e Vigasio) e l’unica padovana a partecipare, un Arcella anch’essa tra le concorrenti al vertice. I primi risultati? Tre gare su quattro finiscono in parità, solo il Valgatara vince e parte con i tre punti. Si giocherà, fattore importante da evidenziare, con gare in girone unico di sola andata concentrate in due mesi. Un torneo inedito e sui generis: una salirà in serie D, nessuna retrocederà e forse la migliore delle non promosse parteciperà a una fase di spareggio interregionale. (Omar Dal Maso su www.lecovicentino.it  )

il prossimo turno

Camisano- Valgatara
Montecchio- Bassano
San Martino- Arcella
Vigasio – Schio
Riposa Villafranca

M

Montecchio San Pietro: Pier Giovanni Rutzittu rinnova per un’altro anno con i #neroverdi e sarà alla guida della Prima Squadra anche la prossima stagione! E dichiara: “Sono molto contento di continuare quest’avventura! Vogliamo tutti riscattare una stagione complessa, in larga parte ai box, a causa della pandemia. Adesso inizieremo a programmare la ripartenza. Missione impegnativa dato il periodo di inattività. Ma sono fiducioso dei miei ragazzi!”

Mister Rutzittu

N

Nove: Tutta la società Nove Stefani  esprime profondo cordoglio per la scomparsa del compianto Franco Bozzetto, storico dirigente del nostro club.

Soprattutto negli ultimi anni, Franco è stato sempre presente con la prima squadra nel preparare il thè sia per gli allenamenti che per le partite. Una persona che non mancava mai allo stadio, con i suoi modi a volte critici ma sempre pronto a sostenere i colori della nostra società. Alla famiglia Bozzetto vanno le più sentite condoglianze.

S

Serie A: nell’anticipo fra Verona e Fiorentina, la squadra toscana si è imposta per 2-1 grazie alle reti di Vlaovic e Caceres. Il Verona, giunto alla quinta sconfitta nelle ultime sei partite, ha segnato il gol della bandiera con Caicedo. Queste le gare in programma  oggi

Milan- Sassuolo (ore 18.30)
Crotone- Sampdoria (ore 20.45)
Genoa- Benevento(ore 20.45)
Spezia- Inter(ore 20.45)
Bologna- Torino(ore 20.45)
Juventus – Parma(ore 20.45)
Udinese – Cagliari(ore 20.45)
Roma- Atalanta (giovedì ore 18.30)
Napoli- Lazio (giovedì ore 20.45)

Stefan de Vrij. (Photo by Claudio Villa – Inter/Inter via Getty Images)

Serie D: Dopo lo stop di due settimane deciso dalla federazione per dare spazio ai recuperi,oggi si comincia con Delta Porto Tolle-Ambrosiana, domani Campodarsego-Este ! I rossoneri della Valpolicella scendono in basso Polesine dopo 4 vittorie consecutive e un pareggio nel derby di domenica a Caldiero ! Il Delta dopo aver perso il derby nei secondi finali di Adria,cerca il riscatto al “Cavallari” per riprendere la marcia !

Inizio gara alle ore 15.00 con la diretta Facebook  : Delta Porto Tolle-Ambrosiana

Super Lega:  

La forte reazione dell’Uefa e della Fifa, accompagnata da alcune prese di posizione di politici importanti, ma soprattutto la decisa contrarietà dei tifosi ha finito con il rompere  il forte asse creato dalle dodici squadre che hanno creato i presupposti per la Super Lega. Il Manchester City ha ufficializzato l’intenzione del club di lasciare la Superlega. E dopo la forte reazione dei tifosi Blues, dall’Inghilterra arriva la notizia che il Chelsea starebbe preparando i documenti per abbandonare. Ci sono state anche prese di posizione molto forti da parte del Liverpool, che oggi ha perso uno dei suoi sponsor e i cui giocatori si sono tutti espressi negativamente nei confronti della Super Lega. In serata poi è arrivato il no anche degli altri club inglesi (Ai comunicati ufficiali di Manchester City (primo club ad uscire dal progetto), Tottenham, Liverpool, Arsenal e Manchester United seguirà quello del Chelsea).  In Spagna si parla della possibilità che anche Atletico Madrid e Barcellona possano uscire. Ed infine si è defilato anche l’Inter (Il progetto della Superlega allo stato attuale non è più ritenuto di interesse dall’Inter. Lo si apprende da fonti nerazzurre alla fine della riunione d’urgenza dei 12 club fondatori del progetto).. In sostanza sono rimasti isolati i presidenti della Juventus e del Real Madrid Agnelli e Perez e alla fine il progetto, come scriviamo in apertura, è stato “momentaneamente” archiviato.

V

 

Vicenza :  Sottoscriviamo dalla prima all’ultima parola l’editoriale di Eugenio Marzotto sul Giornale di Vicenza di oggi: La volata salvezza in 4 gare rappresenta solo uno dei tanti momenti complicati di una stagione complicata. Il Vicenza finora ne ha vissuti almeno tre di periodi difficili, considerando i complessi equilibri, dagli uffici di Otb, via Schio e il campo di Capovilla. E in tutto questo il “front man”, l’uomo su cui pendeva l’esame finale, il giudizio definitivo è sempre stato solo il tecnico Mimmo Di Carlo. Per carità, succede in tutto il mondo del calcio, ma la sensazione è che a volte su Mimmo siano ricaduti pesi e aspettative che non poteva gestire del tutto per fattori nati lontano dal campo. Primo. Il mercato di agosto è stato solo parzialmente avvalorato dal tecnico, non è un mistero che il diesse Magalini e l’allenatore avessero chiesto alla proprietà altri giocatori ma poi le rigide regole di bilancio, certamente condizionate dai mancati introiti per colpa del Covid, hanno stoppato gli arrivi auspicati. Secondo. Tra novembre e dicembre il virus ha fermato una squadra che stava crescendo e che si stava adattando alla nuova dimensione della B. Di Carlo, ha dovuto fare le nozze con i fichi secchi, cercando di trovare il meglio dai superstiti del Covid. Terzo. Tanti, troppi infortuni non preventivabili hanno ancora una volta fermato un Lane che stava trovando l’assetto giusto. Sul perchè la squadra sia stata così tanto decimata e perchè i tempi di recupero siano stati così lunghi ci sarà modo di approfondire, ma è certo che anche stavolta tutto si è scaricato sul tecnico. Ecco perchè le parole di Renzo Rosso nel post Lecce, «alcuni giocatori dovrebbero giocare in C», rischiano di deflagrare dentro uno spogliatoio che il mister ha fatto di tutto per tenere unito, in nove mesi complicatissimi. Di Carlo i suoi li ha difesi, parlando di «uomini eccezionali» stringendo con loro un patto sportivo. Per raggiungere quota 45 punti servono unità e coesione, quella che peraltro il tecnico ha sempre chiesto..

W

Pagellone WeTeamApp : Classifica  Eccellenza gir. A

Giocatori

1) Pietro Filippini – Valgatara – voto 7,5
2) Matteo Casarotto – Montecchio Maggiore – voto 7,5
3) Mattia Maragna – Vigasio – voto 7,5

Allenatori

1) Stefani Alberto – Montecchio Maggiore –  voto 6,5
2) Federico Molinari – Camisano – voto 6,5
3) Paolo Corghi – Villafranca – voto 6

 

Su www.weteamapp.com trovate i voti completi e la classifica generale.

 

 

Recapiti del sito
Mail: info@calciovicentino.it
Telefono e Whatsapp 335 7150047
Facebook / calcio vicentino

 

In calce all’edicola ogni giorno uno o più commenti:  

Il tifoso Marco C.: Mi fa un po’ sorridere la frase del segretario della Super Lega che ha detto che vogliono rinnovare un calcio che è entrato nella follia dei trasferimenti e dei soldi: Il Barcellona ha un miliardo di debiti ma paga Messi 140 milioni di euro all’anno, la Juventus è in crisi economica ma paga Ronaldo (che non gli fa vincere neanche la coppa del nonno) 80 milioni di euro all’anno. Infine l’Inter si fa cacciare al primo turno della Champion’s e e versa a Conte 11 milioni di euro. Per non dimenticare Pogba che è passato al Manchester per 100 milioni di sterline con  il procuratore Raiola che si è messo in tasca 32  (di quei milioni)…

L’edicola è un servizio per gli appassionati di calcio vicentino ma non solo: in un’unica pagina trovate tutte le notizie che vi possono interessare, con il progamma delle gare che si giocano, gli orari particolari, le designazioni arbitrali, il bollettino giornaliero del Covid, i giocatori positivi, le gare rinviate, le notizie di fonte federale, le interviste, gli aggiornamenti di calciomercato, i servizi sulle nostre squadre (schede giocatori, presenze e reti, Almanacco, ecc.) In un’unica videata avete tutto il quadro e andate a leggere le notizie che più vi interessano senza aprire tante pagine.

Sull'Autore

Federico Formisano