Giovanili

Nasce l’Union Eurocassola

Scritto da Federico Formisano

L’Union Eurocassola: è nata oggi la fusione dei Settori Giovanili fra S.s.d. Eurocalcio 2007 e A.c.d. Cassola fino agli Allievi

Con l’intento di dar vita ad un polo calcistico che sappia unire ambizioni sportive e finalità sociali, la due società di Cassola hanno deciso di costruire insieme un futuro più sostenibile e più virtuoso per i bambini ed i ragazzi del comprensorio.
Pur restando momentaneamente distinte le due Prime Squadre e le relative categorie Juniores, a partire da oggi inizierà un cammino comune per tutta l’attività giovanile che rispecchierà i valori dell’inclusione sociale e del fair play, abbinandoli ad un progetto di crescita sportiva.

L’obiettivo è quello di dare a tutti la possibilità di giocare assieme, di trovare un ambiente stimolante per la crescita e la socializzazione, affiancati da uno staff di allenatori e educatori di alto spessore tecnico e morale.
Parallelamente verrà valorizzato e potenziato il brand “Union Eurocassola” per dare una dimensione ancora più ampia al consolidamento del ruolo di leadership sportiva nel territorio per quanto concerne l’attività agonistica giovanile.

«I tempi erano maturi, abbiamo deciso in pieno accordo di creare questo “polo giovanile” che coinvolgerà oltre 400 tesserati dalla categoria Allievi fino ai Piccoli amici. La nostra volontà è quella di portare avanti un progetto sportivo importante, ma soprattutto di dare a tutti i bambini ed i ragazzi della zona la possibilità di giocare, crescere e tornare a sorridere e sognare rincorrendo un pallone». – Stelio Carletto, presidente Union Eurocassola

«In passato c’erano stati tentativi di fusione ma evidentemente è sempre mancato qualcosa. Stavolta la nostra visione e quella dell’Eurocalcio coincidevano perfettamente. È nato un rapporto di lealtà fra i due club, che condivideranno questo progetto così ambizioso. Priorità al sociale, vero, senza abbandonare la crescita sportiva. Sarà una grande opportunità per tutti i ragazzi e le famiglie del comprensorio».Antonio Pegoraro, presidente Acd Cassola

«E’ una grande soddisfazione per la nostra Amministrazione vedere che le due società calcistiche del territorio stanno unendo le forze per investire sullo sport giovanile e sui valori, che esso da sempre veicola, come il fair play e la condivisione». – Aldo Maroso, sindaco di Cassola

«Purtroppo nell’ultima annata questo settore ha sofferto più di altri per le restrizioni imposte dalla pandemia; c’è quindi bisogno, ora più che in passato, di ottimizzare le risorse economiche ed umane e di puntare sulla collaborazione, superando i vecchi campanilismi. Apprezziamo moltissimo, pertanto, la scelta dei dirigenti di queste due realtà e ci auguriamo che la fusione diventi il punto di partenza per un rilancio dello sport “di base”, che ha soprattutto una funzione educativa e sociale. Allenandosi e giocando insieme si impara infatti il rispetto delle regole, dei compagni e degli avversari, si intrecciano nuove amicizie e ci si prepara ad affrontare le sfide della vita, accettando vittorie e sconfitte». – Marta Orlando Favaro, assessore allo sport Comune di Cassola

Sull'Autore

Federico Formisano