Redazionali

L’Inter vince il 19 scudetto della sua storia

Scritto da Federico Formisano

L’Inter conquista la Serie A!

L’Inter ha vinto il diciannovesimo Scudetto della sua storia. E se ogni Scudetto è sempre una gioia da festeggiare, in questo caso c’è qualcosa di più. Il risultato ottenuto dalla squadra neroazzurra in questa stagione è tutto merito del progetto della squadra. La conquista dello scudetto è stata consacrata il 2 maggio, grazie alla vittoria contro il Crotone e il pareggio tra Sassuolo e Atalanta, che ha garantito ai neroazzurri i punteggi necessari per rimanere in cima alla classifica. Ma si è arrivati a questo punto dopo un percorso non sempre facile: dal derby contro il Milan, perso per la prima volta da cinque anni a questa parte; alla partita, in parte complicata, Cagliari – Inter, durante la quale l’Inter è rimasta salda nella sua posizione.

La vera prova di forza, però, è stata Inter – Juventus, finita 2 a 0, una vera e propria dichiarazione da parte del club, un grido che diceva “per lo scudetto noi ci siamo!

L’ultimo scudetto vinto dall’Inter era stato nella stagione 2009-2010, anno in cui vinse anche la Coppa Italia e la Champions League, facendo la famosa Triplete di titoli. Quell’anno segnò, in un certo senso, la fine di un’era, l’era di Mourinho come allenatore dell’Inter.

Dopo anni di difficoltà, finalmente è giunto il momento per l’Inter di festeggiare.

 

Sicuramente parte del successo è dovuto anche alla dirigenza: grazie a Suning e alla dirigenza, il club milanese ha visto l’arrivo di numerosi fondi finanziari che hanno dato l’occasione per creare il migliore team possibile. Non si tratta di una vittoria da poco: in passato il vero confronto è sempre stato tra il Milan, il primo club milanese, e la torinese Juventus, ma se la dirigenza continuerà questo progetto sarà probabile assistere a un cambiamento tra le forze in campo. È possibile che nei prossimi anni la posizione del Milan venga occupata dall’Inter.

Inoltre, questa vittoria giunge alla fine di un periodo molto complicato per il mondo dello sport: tutti i grandi club europei (come Juventus, Milan, Barcellona e Bayern) hanno vissuto grandi difficoltà economiche a causa della situazione pandemica. Ma con questa vittoria l’Inter ha dimostrato che grazie a un progetto ben definito, e alla guida di un allenatore pragmatico e forte come Antonio Conte, si può superare ogni  difficoltà e ottenere ottimi risultati.

Per questo lo scudetto è, in qualche modo, il riconoscimento ufficiale dell’impegno di Conte, che ha fatto crescere i suoi ragazzi, facendogli fare il salto di qualità, e narrando la storia di un club che crede nei propri giocatori e nell’impegno, una storia che tanti tifosi avevano bisogno di ascoltare.

Questo scudetto, più che la fine di un’era, potrebbe quindi segnare l’inizio di una nuova fase, ma non mancano nuvole all’orizzonte. Da una parte abbiamo il problema del futuro della squadra allenata da Antonio Conte. L’allenatore dovrà infatti confrontarsi con il presidente dell’Inter Steven Zhang, e capire quale sarà il futuro del club. La data al momento non è ancora stata decisa, ma sicuramente sarà un incontro fondamentale.

Il contratto di Conte scadrà a giugno 2022, ma è probabile che vengano richieste delle conferme riguardo al progetto di crescita della squadra, per permettere che la posizione dei neroazzurri rimanga forte, com’è avvenuto in questa stagione.

L’ostacolo più probabile sembra essere riguardo alle finanze del club, che devono essere confermate per permettere alla squadra di rinforzare la propria formazione, attraverso le fasi di Calcio Mercato. L’obiettivo di Conte è avere un centrocampista di grande talento, in grado di ricoprire diversi ruoli, dando così sprint al gioco di squadra.

Il futuro dell’Inter, anche se a tratti incerto, potrebbe riservare altre gioie. Se vuoi provare a scommettere sull’Inter, guarda le quote calcio su 888sport.it!

Sull'Autore

Federico Formisano