Redazionali

Incontri con le società (2): Altair

Scritto da Federico Formisano

Incontri a quattr’occhi con le società della nostra provincia.  Per parlare di tutto, dei problemi, delle esigenze, della programmazione.

Dopo l’incontro con il presidente del  San Lazzaro Cervato, oggi abbiamo incontrato Nicola Maccà, presidente dell’Altair, in società da sempre  come atleta prima e come allenatore e  presidente poi.  L’Altair è una polisportiva (calcio e pallavolo) che opera nel quartiere di San Pio X° anche se dopo la conclusione dell’esperienza della Stanga possiamo dire che è la società di riferimento della zona est della città di Vicenza.  L’Altair al momento attuale ha 360 atleti iscritti (210 calcio e 150 pallavolo)

Presidente rispetto alla situazione dei tesseramenti e degli abbandoni, tu ti ritieni più fiducioso o più preoccupato?  Io sono assolutamente fiducioso ed ottimista.  Nel rispetto dei protocolli e senza usare gli spogliatoi abbiamo praticamente continuato quasi sempre a svolgere gli allenamenti con i nostri ragazzi e abbiamo anzi deciso di proseguirli fino alla fine del mese di giugno. E solo una minima parte dei nostri ragazzi (quantificabile al massimo nel 10%) ha sospeso l’attività perchè i genitori hanno ritenuto più opportuno evitare le occasioni di contagio.  Ci sono poi gli addii fisiologici di ogni stagione dovuti a cambi di sport o semplicemente a stanchezza ma sono stati molto contenuti. E io reputo che anche nel 10% citato con la ripresa piena dell’attività molti possano anche tornare sui loro passi. In società da questo punto di vista siamo molto convinti che lo sport supererà anche questa difficoltà”

Primi calci in campo…

Siete anche partiti con i centri estivi.Si proprio oggi hanno iniziato i centri estivi presso il palaAltair e devo dire che sono molto, molto soddisfatto dei numeri, con 100 iscrizioni!

Quali impianti avete in gestione in questo momento: Noi gestiamo i due campi sportivi di San Pio X° e della Stanga, il PalaAltair e due palestre scolastiche nel quartiere.  Le convenzioni scadono al 3o giugno ma andremo certamente in proroga perchè in questa fase di transizione l’Amministrazione ha deciso così”

campo della Stanga

Quali squadre iscriverete ai campionati? “Stiamo ragionando solo sull’opportunità di iscrivere o meno gli Juniores. Credo che abbia un senso fare una squadra di questa fascia d’età senza i fuori quota altrimenti se si inseriscono 8 ragazzi di età superiore tanto vale organizzare un campionato Under 21.  Con squadre molto giovani, quindi con tutti ragazzi provenienti dagli Allievi c’è un senso ed una logica a farli.  Tutte le altre formazioni (Allievi, Giovanissimi, Esordienti, Pulcini e Primi Calci) saranno sicuramente al via, con la possibilità anche di avere più squadre tra i più piccoli (due o addirittura tre squadre con gli esordienti) 

Un ragionamento a parte merita la prima squadra: faremo domanda di ripescaggio in seconda categoria.  Il problema della terza categoria in questo momento di transizione è quello della formula e dei numeri:   se dovessero esserci molte società ripescate per la riformulazione dei campionati con i gironi ridotti si corre il rischio di dover disputare un torneo con molte formazioni fuori classifica.  Qualunque sport non può essere praticato senza un sano agonismo e una sana competizione.  Se le squadre fuori classifica saranno molte si corre il rischio di un torneo dequalificato con oneri e costi ma senza interesse reale. In questo caso (e siamo d’accordo anche con altre società) chiederemo un incontro chiarificatore con i vertici della Federazione.

La squadra comunque sarà guidata ancora da Beppe Sammarco e se dovesse essere ripescaggio siamo certi di poter essere all’altezza anche nella nuova categoria.  

 

Sull'Autore

Federico Formisano