Serie D

Emozioni giallocelesti: Capitan Bigolin trascina i suoi alla vittoria a Feltre

Scritto da Federico Formisano

DOLOMITI BELLUNESI – FC ARZIGNANO VALCHIAMPO 2-3

DOLOMITI BELLUNESI: Lombardi, Gjoshi (1’ st Posocco), Mosca, Tibolla, Teso, Petdji, Onescu, De Carli, Corbanese (40’ st Sivilla), De Paoli (15’ st Trevisan), De Leo (31’ st Toniolo). All. Lauria.
ARZIGNANO VALCHIAMPO: Bacchin, Pasqualino (19’ st Cariolato), Casini (15’ st Beltrame), Molnar, Nchama (12’ st Forte), Fyda, Moras, Antoniazzi, Bigolin, Gnago (29’ st Calì), Vessella (29’ st Gning). All. Bianchini.
ARBITRO: Garofalo di Torre del Greco
RETI: 31’ pt Pasqualino (A), 5’ st Corbanese (D su rigore), 10’ st Moras (A su rigore), 11’ st Corbanese (D), 44’ st Bigolin (A).

Redazione sportiva dell’Arzignano

Una partita dalle mille emozioni. Allo stadio Zugni Tauro di Feltre i Giallocelesti conquistano un’importante vittoria. Le reti sono firmate da Pasqualino nel primo tempo e da Moras e Capitan Bigolin nel secondo. Ma la vittoria è frutto di un prezioso lavoro di squadra. La Prima Squadra, guidata da Mister Bianchini, ha saputo portarsi e riportarsi in vantaggio dopo che la formazione di casa ha portato per due volte il gioco in parità. Lottando e costruendo le azioni da team, Capitan Bigolin e compagni hanno conquistato così tre punti in classifica. Da segnalare che le Dolomiti Bellunesi dal 7’ del st hanno proseguito il match in nove uomini (espulsione di Petdji al 34’ pt e di Onescu al 7’ st).

La gara si apre con la punizione a favore dei Giallocelesti. Subito Pasqualino e Fyda si rendono pericolosi. Il fallo su De Carli fa conquistare un tiro piazzato alla squadra di Mister Lauria (13’): al tiro ci pensa Teso, nulla di fatto. Scorrono i minuti e Fyda realizza un ottimo taglio per Gnago in area. Risponde tre minuti dopo De Carli: alto.

Al 21’ arriva un nuovo calcio di punizione per l’Arzignano Valchiampo. Moras sul pallone punta all’area. Di testa stacca Nchama e nella mischia recupera Pasqualino che ci prova dalla distanza. Fuori. Al 24’ un capace Vessella sfila veloce sulla fascia e con precisione mette la sfera in area. Fyda colpisce di testa e conquista un corner. Dalla bandierina ci pensa Moras: tiro lungo alla ricerca dei compagni, Molnar di testa si rende pericolosissimo e la palla esce di poco.

È al 31’ che l’Arzignano si porta in vantaggio con la potente rete di Alessandro Pasqualino che sorprende Lombardi. Al 34’ rosso per Petdji. Le Dolomiti restano in dieci uomini e i Giallocelesti trovano un altro calcio di punizione. Sul pallone Moras e Casini. È il vicecapitano in maglia numero 4 a tirare, Fyda ci prova. Il numero 7 spinge ancora. La prima frazione di gioco si chiude con il tiro di Moras al 44’, parato dal numero 1 di casa.

Al rientro le Dolomiti Bellunesi partono con un calcio d’angolo di De Leo. Nchama difende bene. Al 5’ st arriva il pareggio di Corbanese dal dischetto. Sull’1-1, i biancorosagrigi restano in nove per l’espulsione di Onescu. Il rigore concesso all’Arzignano dal direttore di gara al 10’ st viene realizzato con sicurezza da Moras.

Di nuovo in vantaggio, i Giallocelesti vengono raggiunti dalle Dolomiti un minuto dopo. In gol ancora il capitano Corbanese. L’Arzignano allora preme e cerca la profondità puntando con tenacia all’area. Insiste Forte e Beltrame costruisce. Ed è proprio dal corner di Beltrame che al 44’ st il capitano Cristiano Bigolin realizza con maestria la terza rete portando la vittoria.

Le Dolomiti Bellunesi trovano subito dopo la rete del pareggio ma si alza la bandierina del fuorigioco.

Dopo quattro minuti di recupero finisce 2-3 la Terza Giornata.

Le foto da Facebook /Dolomiti Bellunesi e da Facebook /Arzignano

Sull'Autore

Federico Formisano