Prima Categoria

Il contropiede dell’Arcugnano obbliga il Real Sz al recupero: finisce 2-2

Scritto da Federico Formisano

REAL SAN ZENO – ARCUGNANO 2-2

Marcatori: 6′ Mantoan (ARC), 11′ Dal Toe’ (REAL), 44′ Raschietti (REAL), 83′ Rampazzo (ARC)

Real San Zeno: Refosco, Simionato, Magnabosco (Faccin dal 46′), Andretti, Raschietti, Dal Toè; Donadello, Signorin, Cazzavilla, Bergozza (Sinaj dal 60′) Rigodanzo; a disposizione Peruffo, Rigodanzo, Vicentin, Mantovani, Vallarsa, Belluzzi,  Marzotto. Allenatore De Forni

Arcugnano: Panato, Bajo, Stasik, Corvi, Marin, Ghirardelli; Rampazzo, Pegoraro, Mantoan, Maran, Salano (Gisaldi dal 50′); a disposizione Zardo, Beggiato, Zampieri, Zaimi, De Tomasi, Pavan, Valente, Cisco allenatore Cogno.

Arbitro Enrico Zennaro di Mestre

Clima di fine estate sul bel campo di Gambellara dove si affrontano due squadre con velleità di alta classifica che fino ad ora hanno raccolto meno di quanto meritassero. Gli ospiti si presentano con un 4-3-3 dove i solisti Maran e Rampazzo hanno il compito di non far rimpiangere il terzo tenore, Gisaldi, inizialmente in panchina.
I rossoneri di Arzignano, oggi ampiamente rimaneggiati per le assenze contemporanee di Zoccante, Vallarsa, Sinaj, Faccin, Pellizzari, recuperano però capitan Bergozza al centro dell’attacco.
Pronti via e dopo 5 minuti passa l’Arcugnano: Rampazzo sulla sinistra fa vedere i sorci verdi a Simionato, mette un pallone in mezzo all’area piccola che chiede solo di essere spinto in rete all’ottimo numero 9, il 2001 Mantoan, che non si fa pregare e insacca a porta vuota.
Il San Zeno è un diesel, e pian piano ingrana le marce: all’11esimo, su piazzato dalla sinistra, Donadello centra per l’accorrente Dal Toè che di testa non lascia scampo a Panato e rimette in parità il match.

L’Arcugnano opera prevalentemente di rimessa, schiacciato dalla supremazia locale, ma quando lo fa è pericoloso; al 25’ il numero 11 Salano riceve in area e dopo una finta spara a lato.
Ma è il Real a destare la migliore impressione in questi primi 45’ di gioco: in ripartenza dal Toè si fa tutta la metà campo palla al piede e poi serve Bergozza a tu per tu con Panato, ma il numero 1 biancazzurro anticipa il capitano con tempismo.
Al 45’ il Real capitalizza la superiorità mostrata in campo: calcio d’angolo battuto ottimamente dal 2002 di scuola castellana Cazzavillan per l’accorrente Raschietti, il migliore in campo, che gira di prima intenzione e lascia Panato di sasso per il 2-1.

Nella ripresa il copione non cambia, il San Zeno inserisce Faccin per Magnabosco, e dimostra di voler chiudere i discorsi aumentando i giri del motore: proprio Faccin viene steso in area da Ghirardelli per un solare penalty che solo il Direttore non nota. Lo stesso Ghirardelli completa l’opera scalciando Faccin a palla lontana, non visto dall’arbitro.
Il numero 6 completa la sua domenica da dimenticare rovinando addosso al Bergozza al 60’: il capitano si infortuna alla spalla e dovrà abbandonare a braccia il campo in attesa dell’ambulanza. Per fortuna nulla di grave, solo una spalla lussata.
Dopo 25 minuti di sospensione si riparte, con Sinaj in campo: il bomber del Real si presenta subito con una punizione che impegna Panato in corner.
Al 65’ Donadello sugli scudi: Faccin mette in mezzo dalla destra, il neo capitano stoppa di petto e gira sopra la trasversale.
Ancora Real al 70’: Cazzavillan, uno dei migliori, spacca la traversa dall’interno dell’area.
Ma il calcio è strano, si sa. Quando sbagli vieni punito, soprattutto se l’Arcugnano ha il lusso di poter inserire Gisaldi nel finale: partito in posizione discutibile, guadagna il fondo, mette in mezzo per l’accorrente Rampazzo che trova il pertugio sul primo palo dove Refosco non può nulla. 2-2 e palla al centro all’83esimo.
Il Real non ci sta, vuole la vittoria per Capitan Bergozza, ma il sinistro di Faccin sibila a lato di poco dando solo l’illusione del gol.

In definitiva Arcugnano che torna con un buon punto da una trasferta che si era messa molto male, Real che deve rinviare ancora l’appuntamento con la prima vittoria.
Ora testa a mercoledì dove ad Arzignano arriverà la Pro Sambo per i 32esimi di coppa.

Cronaca e foto della redazione

Da Facebook Arcugnano questo il commento sulla gara: Partita divertente e giocate bene da entrambe le squadre. La contesa col San Zeno termina 2-2. Bravi i nostri a piazzare la zampata negli ultimi scampoli della partita. Un grosso in bocca al lupo a Bergi, capitano degli avversari, per l’infortunio subito. L’Arcugnano fa sul serio ed al 7′ segna con Mantoan. Il San Zeno però reagisce immediatamente e perviene al pareggio al 17′. Nel finale di tempo i padroni di casa riescono a segnare ed andare al riposo in vantaggio 2-1. Ripresa con entrambe le squadre che giocano con grinta. L’Arcugnano ci crede e nel finale perviene al pareggio con Rampazzo (2-2) al minuto 82. Domenica prossima match interno col Sovizzo.

Sull'Autore

Federico Formisano