Prima Categoria

Pirotecnico 3-2 e il Real San Zeno sbanca Valdalpone

Scritto da Federico Formisano

Valdalpone – Real San Zeno 2-3

Marcatori: 13′ Signorin (REAL) su rigore, 38′ Stenco (VR) su rigore, 52′ Faedo (REAL), 80′ Rigodanzo (REAL), 81′ Stenco (VR)

Valdalpone: Fracasso, Fattori (Dal Cero dal 58′), Signorin (Bongiovanni dal 75′), Arvotti, Massignan, Posenato (Strapparava dal 79′);  Marchetto, Rugolotto, Bogoni M (Mbaye dal 61′), Stenco, Sgreva (Bogoni A. dal 12);  a disposizione Maso, Nocera,  Cavazza, Allenatore Allocca.

Real San Zeno: Refosco, Pellizzari (Faedo dal 50′), Vicentin, Andretti, Raschietti, Dal Toè, Donadello, Signorin (Marzotto dal 69′) Cazzavillan (Sinaj dal 35′), Belluzzi (Vallarsa dal 50′, Simonato dal 74′), Rigodanzo; a disposizione Peruffo, Magnabosco, Busuioc, Zoccante.

Arbitro: Matteo Beccaro Legnago

Ammoniti REAL: Pellizzari, Signorin, Vicentin, Dal Toe’, Stenco VALDALPONE RONCÀ: Fattori, Bogoni

Espulsi: Fracasso (VR) al 10′ fallo da ultimo uomo, 81′ dirigente del Roncà dalla panchina per proteste, 89′ mister De Forni per proteste

Il Real San Zeno sbanca il comunale di Montecchia di Crosara con un pirotecnico 3-2.
La banda di Allocca vuole riscattare la brutta sconfitta patita nel derby contro il San Giovanni 7 giorni fa, mentre i ragazzi di De Forni, attardati in classifica, vogliono dare continuità alla buona striscia di risultati (imbattuti dalla prima di campionato, sconfitta interna con il Valli) cercando di bissare la vittoria in coppa di mercoledì.
Partono meglio i padroni di casa, timido l’approccio dei vicentini, che però si scuotono al 15’: percussione del solito Cazzavillan, ormai non più una sorpresa, Fracasso in uscita lo travolge. Per l’arbitro non ci sono dubbi: rigore ed espulsione del numero 1 giallo-amaranto.
Veementi le proteste, ma il direttore è irremovibile.
Allocca toglie Sgreva per inserire il numero 12 Bogoni.
Dal dischetto, assenti gli specialisti Vallarsa, Sinaj e Zoccante, si presenta Signorin: palla da una parte, portiere dall’altra, e San Zeno in vantaggio.

La partita, molto spezzettata per i continui interventi del direttore di gara, vede un predominio dei padroni di casa, che si sistemano con un 3-5-1 che non fa vedere l’inferiorità numerica: il numero 9 Bogoni, classe 2001, regge il peso dell’attacco da solo, ed è sempre abile a subire falli che su un campo del genere sono sempre un fattore.
Al 35’ Il Real si vede costretto a sostituire il suo uomo più in forma, Cazzavillan, toccato duro da Stenco: al suo posto entra un brutto Cliente per Massignan e soci: Sinaj, reduce da una settimana di recupero post infortunio.
Passano tre minuti e la Valdalpone pareggia: tocco di mano di Belluzzi su cross dalla destra, dal dischetto Stenco batte Refosco per il meritato pareggio.
Si va a riposo sull’1-1.
La ripresa vede subito un doppio cambio di De Forni, con gli ingressi di Vallarsa e Faedo in luogo di Belluzzi e Pellizzari: Real a trazione anteriore dunque e tridente nuovo di zecca rispetto ai primi 45 minuti.
Proprio Faedo dimostra fin da subito di essere ispiratissimo: serpentina, palla dentro per Sinaj che di prima la restituisce all’italo-brasiliano: destro al fulmicotone dal limite e palla all’angolino al minuto 52. Davvero un golazo della coppia ex San giovanni Ilarione.


La Valdalpone non ci sta, e inserisce in avanti Mbaye, al rientro dopo l’infortunio. Le palle alte ora sono un fattore importante, e il duello con Andretti è avvincente.
Girandola di cambi e gioco continuamente interrotto non fan vedere un gran calcio agli sportivi che gremiscono la tribuna, ma la sensazione che qualcosa possa accadere da un momento all’altro c’è sempre.
Il Real aspetta e riparte. Sfruttando la verve del ritrovato Sinaj e la rapidità di Rigodanzo e Faedo, al minuto 80’ il tridente trasforma in oro una ripartenza: Faedo vince un duello di testa a metà campo, imbuca in profondità per Sinaj che vede la progressione in campo aperto di Rigodanzo e lo serve per un rigore in movimento che l’ex Cornedo e Trissino non sbaglia.

Partita chiusa? Nemmeno per idea. Passa un minuto e Stenco gira di testa in rete un preciso cross dalla destra su punizione di capitan Rugolotto, l’ultimo a mollare.
Il quarto d’ora finale non genera occasioni nitide da nessuna delle due parti, e dopo 5 minuti di recupero e il rosso a mister De Forni per proteste, il San Zeno può festeggiare la prima vittoria in campionato.
Onore delle armi all’ottima Valdalpone di mister Allocca, Massignan, Stenco e Bogoni i migliori tra i veronesi.
NelReal decisivi gli innesti di Sinaj e Faedo, capaci di dare una marcia in più alla compagine arzignanese.
Ora testa al match di settimana prossima, dove a Gambellara (dal Molin occupato per concomitanza con L’Arzignano) arriverà il Malo.

Sull'Autore

Federico Formisano