Seconda Categoria

Dopo 8′ il Giavenale è già sul 2-0 ma il Lakota gli fa vedere i sorci verdi…

Scritto da Federico Formisano

Giavenale – Lakota 2-1

Giavenale: Filippi, Zaltron, Tretto, Cazzola, Frusti, Brunello;  Policastro (Miraglia dal 75′), Rossato (Zanin dal 25′), Fochesato (Visalli dal 80′), Popovic (Boschiero dal 65′), Pierantoni;  A disposizione; Nicolussi,  Ceola, Zanella, Collareda, Bonato A. Allenatore Terragin

Lakota: Dalle Carbonare, Bonato D. Mabilia, Bergamin, Manzardo, Fiorio; Simonato (Basili) , Ghirarello S., Benetti,, Scrocco (Girardello N.)   A disposizione  Rizzato, Paquale, Todeschin, Mouthadi, Pierantoni N. , Poletto, Labozzetta.  Allenatore Garzotto

Arbitro Samuele Ariu Vicenza

Che cosa dire di una partita che dopo 8′ sembrava chiusa e che alla fine il Giavenale ha vinto facendo molta più fatica di quanto poteva aver messo in preventivo. Che il calcio è bello anche per questo e il pubblico oggi se l’è goduta tutta.

La squadra di Terragin dopo aver vinto le prime quattro partite di campionato, ha perso la gara clou di domenica scorsa con l’Azzurra Maglio e vuole tornare al successo ma il Lakota non è certo intenzionato a fare da vittima sacrificale: ha 12 punti in classifica e mostrato elementi di valore. Terragin schiera il 4-3-3 con Policastro, Fochesato e Pierantoni in avanti. Il Lakota risponde con il 4-4-2 con Simonato pronto sulla destra ad appoggiare le due punte Scrocco e Benetti.

Il Giavenale parte forte e dopo una parata non impegnativa di Dalle Carbonare al 5′ gli scledensi passano: un angolo da destra viene battuto teso e Fochesato approfitta di un indecisione difensiva per realizzare sotto misura. Fochesato dimostra di essere il solito opportunista bravissimo a sfruttare le occasioni.

Gol di Fochesato

Ma non è finita perchè dopo 3′ il Giavenale raddoppia: ancora Fochesato conclude la difesa del Lakota respinge ma Pierantoni di testa da un passo insacca-.

Dopo 8′ la partita sembra in ghiaccio con il Giavenale padrone delle operazioni: Cazzola dirige da par suo coadiuvato da Rossato e Popovic e il Lakota sembra tramortito dal 1-2.  Ma la squadra di Garzotto riprende presto il bandolo del gioco e Scocco e Benetti cominciano a rendersi pericolosi: Al 15′ Scrocco manda alto su pallonetto. Poi Benetti che ha ricevuto da Simonato colpisce il palo esterno.  Un minuto dopo Scrocco è anticipato ad un metro dalla porta. Al 30′ ci prova Simonato su angolo e al 35′ Benetti di testa. Infine al 38′ è ancora Simonato a cercare la conclusione da fuori.

 

Il Giavenale non riesce più a sviluppare il suo gioco e il Lakota ci prova. Tra l’altro al 25′ deve uscire per infortunio Rossato altro giocatore di esperienza della formazione che gioca in casa, sostituito da Zanin.  Il tempo si chiude sul risultato di 2-0 ma non certo con la sensazione di una gara chiusa.

Il secondo tempo si svolge sulla stessa falsariga del primo:  il Lakota continua ad attaccare; al 10′ c’è un intervento di Frusti in area di rigore, per l’arbitro Ariu si tratta di un fallo da rigore e  decide anche per l’espulsione di Frusti lasciando il Giavenale in dieci. Sul dischetto va Benetti  ma Filippi è bravo a deviare in angolo.  A 20′ minuti dalla fine arriva il gol della bandiera con  Simone Ghirardello

Negli ultimi 20′ la gara si mantiene combattuta con occasioni da ambo le parti: per il Lakota arrivano le opportunità per Basili e Ghirardello N. per il Giavenale qualche contropiede pericoloso. La gara si conclude con il successo del Giavenale che è secondo in classifica ad un punto dalla capolista Azzurra

Sull'Autore

Federico Formisano