Coppa Veneto Seconda Categoria

Ai rigori passa il Nove, Azzurra Maglio punta tutto sul campionato

Scritto da Federico Formisano

NOVE STEFANI C. – AZZURRA MAGLIO: 4-3 (1-1) d.c.r.

RETI: 38′ Sinico (AM), 61′ Bordignon (NS)

NOVE STEFANI C.: Andrighetto, Fiorese, Pellizzato, Zonta(c), Anziliero, Toniolo, Moletta( A.Baggio dal  49′), Penna(Gioffreda  dal 70′), Bordignon(S.Baggio dal  61′), Nonni, Dahir(Diop dal 84′). Allenatore: Girardi. A disposizione: 12-Iacovone, 15-Pasinato, 16-Parolin, 17-Mangini, 20-Corezzola.

AZZURRA MAGLIO: Sbalchiero, Antoniazzi(Olivieri dal 81′), Frighetto, Sbabo(c)( S.Povolo 46′), M.Povolo, Sperman, N.Miletic, Urbani, Sinico(Bajramaj 61′), Bevilacqua (Briccio dal 46′), 11-Lesca(Ehui Koffi dal 70′). Allenatore: Meneghini. A disposizione  12-Sandri, 13-Occhiali 14-Olivieri, 17-Caka, 19-Tessaro.

 

Arbitro: Matteo Pasqualetto di Vicenza

Due squadre quadrate e toste che nei loro gironi hanno sin qui tenuto comportamenti diversi: l’Azzurra Maglio comanda la classifica del girone F con 16 punti (5 vittorie ed un solo pareggio), mentre il Nove nel girone G ha ottenuto sin qui 11 punti, frutto di tre successi, due pareggi e dell’inopinata sconfitta di domenica scorsa contro il Lugo una partita stregata come la definiscono nell’ambiente novese ma che costringe la squadra di Girardi ad inseguire il Colceresa che finora  ha vinto tutte, le gare in programma.

Mister Girardi non dispone di  Louriga e Zen mentre Pasinato, Parolin e  Steven Baggio partono dalla panchina. A centrocampo agiscono capitan Zonta e Penna con Dahir  (a destra) e Moletta esterni, Nonni trequartista e Bordignon di punta. Mister Meneghini si affida al gruppo consolicato con Sbabo regista basso, Nikola Miletic, Lesca e Urbani a centrocampo e Sinico e Bevilacqua ad operare da guastatori in avanti

Parte decisamente meglio il Nove che già al 1′ porta Nonni in area con qualche protesta per un intervento di un difensore.

La reazione della Azzurra Maglio è in incursione in area frenata da una tempestiva uscita di Andrighetto. Prosegue però sopratutto il forcing degli uomini di casa con Moletta che calcia una punizione impegnando Sbalchiero in angolo e sulla battuta dalla bandierina con Anziliero che libero in area manda alto non di molto con un perentorio colpo di testa.

Al 11′ Bordignon servito da una incursione sulla corsia di Fiorese manca un gol fatto e alla mezzora Moletta in due minuti crea due situazioni complicate con un punizione alta non di molto e un tiro fuori non di molto Al 30′ ci prova Penna con un tiro dalla distanza . Nel momento del massimo forcing dei novesi, passa l’Azzurra Maglio: Sinico approfitta di un errato disimpegno e in probabile fuorigioco realizza il gol del vantaggio.

Sinico esulta e il Nove protesta

La reazione del Nove è decisa ma in ben due occasioni Fiorese non arriva bene di testa sul pallone e manda a lato da buona posizione

Il primo tempo si chiude con la sensazione che la squadra di casa meritasse qualcosa di più di un risultato sfavorevole. Certo l’Azzurra ha dimostrato una difesa attenta articolata su Povolo e Sperman e un centrocampo in grado di filtrare bene, ma le accellerazioni di Nonni l’hanno spesso messa in difficoltà. Per fare gol bisogna buttare dentro la palla e il Nove non c’è riuscito mentre i valdagnesi hanno realizzato nell’unica occasione avuta a disposizione.  Nonostante il vantaggio Meneghini mister dell’Azzurra Maglio non è del tutto soddisfatto e opera due cambi togliendo Sbabo (ammonito nel primo tempo) con Stefano Povolo e Bevilacqua con Briccio.  L’Azzurra forte del vantaggio ha cercato sopratutto di contenere gli avversari che insistono nella pressione.  L’arbitro concede anche un penalty cghe

Secondo tempo con 2 cambi ci siamo messi meglio in campo e li abbiamo contenuti con più compattezza forti anche del vantaggio. Hanno premuto tutto il secondo tempo con impeto e qualità, hanno sbagliato un calcio di rigore, tirato alto da Andrea Baggio. il Nove riprende ad attaccare con decisione e al 61′ ottiene con Bordignon il meritato pari in un occasione in cui l’Azzurra si è fatto cogliere in inferiorità numerica in difesa.

Nel secondo tempo  Prosegue la spinta di entrambe le squadre anche se a centrocampo prevale il tatticismo.  E il risultato resta bloccato sul pari fino alla conclusione. Ai rigori Nonni, Gioffredda, Steven Baggio e Zonta decidono il successo dei novesi che volano agli ottavi.

SEQUENZA RIGORI: Nonni (NS) gol Urbani (AM) gol Gioffreda (NS) gol Sbalchiero (AM) parato S.Baggio (NS) gol Bajramaj (AM) gol Anziliero (NS) parato Ehui Koffi (AM) fuori Zonta (NS) gol

Mister Meneghini a fine gara confessa che “Onestamente ha vinto la squadra che meritava, noi oggi non eravamo in grande giornata, anzi non ci è riuscito niente. Domenica si riparte col campionato ma i ragazzi devono capire che bisogna cambiare registro.

Meneghini in primo pieno e Girardi

 

Sull'Autore

Federico Formisano