Prima Categoria

Sovizzo in forma frena anche il Grisignano

Scritto da Federico Formisano

Grisignano- Sovizzo 0-1

Grisignano :Poletto, Dalla Riva, Bagnara (Bergamasco), Savio A. (Savio D.) Sinico, Giacomazzi; Scanferla (Zanon), Baccarin, Pescante, Trabuio, Alban; a disposizione: Gavasso, Galliolo,  Brazzale, Semolini, Campana,  Bortoletto, Allenatore Rosin Marco 

Sovizzo: Pellizzari, Rigotto, Ronzani (Signorin dal 53′), Cailotto (Somma dal 56′), Milan, Strobe; Basile (Faccin dal 77′), Zanotto, Bevilacqua, Meggiolaro, Minic (Gasparella dal 70′);  a disposizione: Zenere, Vanzo, Roviaro, Bedin, Tugnoli, Allenatore Sartori

Il Sovizzo al quarto risultato utile consecutivo e dopo aver battuto nelle ultime giornate le accreditate Malo e Valdagno, non fa sconti nemmeno al Grisignano e vince meritatamente una gara che si presentava quasi proibitiva visto che il Grisignano era imbattuto nel suo Stadio da lunga pezza.

Il mister della  squadra di casa  Rosin, schiera Pescante e Scanferla di punta, con il vivace Trabuio pronto ad inserirsi in avanti e con Savio sulla sinistra: il regista è Alban (una volta lo avrebbero chiamato Abatino con il fisico non certo da silfide ma con i piedi buoni) sostenuto dal dinamismo di Baccarin. Giacomazzi è il regista arretrato

Il Sovizzo non può disporre di Tugnoli che va in panchina per onor di firma e affida il peso dell’attacco a  Bevilacqua con i giovani Basile e Minic d’appoggio sugli esterni e un centrocampo di esperienza con Meggiolaro,Strobe e Zanotto a portare la croce e interdire il gioco avversario.

Parte sicuramente meglio il Grisignano che sfrutta le scorribande di Trabujo a cui il Sovizzo stenta a trovare le contromisure. Al 15′ c’è un tiro di Pescante parato da Pellizzari.  Al 20′ Savio spinge sulla sinistra e centra in area mettendo qualche apprensione nella difesa neroverde.  Un minuto dopo in area del Sovizzo, Alban si erge di testa e impegna Pellizzari in un intervento abbastanza abbordabile. Sul capovolgimento di fronte Minic di testa sfiora la deviazione che avrebbe potuto impegnare Poletto.

Notiamo a questo punto un particolare non infrequente: con l’intenzione di spronare i più giovani i giocatori di maggiore esperienza si lasciano andare a qualche critica poco gradita dai loro giovani compagni: Meggiolaro rimprovera Basile che sbuffa spazientito. Ma un minuto dopo Zanotto crossa da destra, Poletto respinge come può e proprio Basile si fa trovare pronto alla deviazione vincente.

Gol di Basile

Il boy è perdonato ed anzi abbracciato dai compagni che esultano. Dirà a fine partita il ds del Sovizzo Andrea Venturini che questa è la forza della sua squadra: un mix  di giocatori esperti e di giovani che riesce a trovare equalibri e a a fare risultati importanti.

Ma anche mister Sartori conferma “ Sono contento perché tra noi hanno giocato tre ragazzi del 2001, uno del 2002 e due del 2003 e hanno fatto molto bene. Una delle partite di maggior spessore disputate fino ad ora”.

Sono passati venti minuti e il Sovizzo è in vantaggio; la reazione del Grisignano è sopratutto in un tiro del solito Savio tra i più attivi fra la squadra di casa.

Ma il Sovizzo in contropiede è ancora più pericoloso e al 25′ Strobe colpisce una clamorosa traversa con una conclusione dal limite.

Nel primo tempo ancora conclusioni di Zanotto del Sovizzo e di Savio del Grisignano senza esito. Il tempo si chiude con gli ospiti in vantaggio e per quello che si è visto si tratta di un vantaggio meritato sopratutto dopo il vantaggio dei neroverdi.

Il secondo tempo si caratterizza con la pressione del Grisignano che cerca il pareggio. Ma il Sovizzo si dimostra ben organizzato e in grado di gestire bene sia la fase di non possesso che le ripartenze.  Ed in effetti i neroverdi colpiscono ancora  un palo e realizzano  un gol annullato per fuorigioco che è sembrato per lo meno dubbio.

Con questo risultato i neroverdi salgono a 17 punti al terzo posto. Il Grisignano vanifica così l’impresa di Arzignano e resta a quota 15 con il Brendola

 

Sull'Autore

Federico Formisano