Promozione

I punti che valgono doppio se li prende il Trissino, Monteviale battuto!

Scritto da Antonio Martinello

TRISSINO – MONTEVIALE 3 – 0

TRISSINO: Zanconato, Maccà (dal 77° Maddalena), Bruttomesso, Tobaldini, Sartore, Dal Lago, Puttini, Vidoni, Kindo, Cazzola (dal 87° Pecchini), Tamiozzo (dal 60° Anass). Allenatore: Carnovelli Flavio

Trissino

MONTEVIALE: Aspergh, Carrassi, Frizzo, Casolin, Milanello, Perucca, Breschigliaro (dal 82° Zanovello), Erba (dal 65° Crestani), Marzari, Belloni (dal 77° Carmucci), Marazia. Allenatore: Lazzaron Denis

Monteviale

Arbitro: Gianluca Fighera di Treviso. Collaboratori: Alessandro Guidolin & Nicolo Preve di Bassano del Grappa

Reti: Cazzola al 25°, Kindo al 30°, Anass al 40° del secondo tempo.

Ammoniti: Maccà, Dal Lago, Vidoni (TR), Casolin, Milanello, Breschigliaro (MV).

Domenica dopo domenica siamo arrivati all’ultima gara del girone di andata, si affrontano Trissino e Monteviale che rispettivamente occupano la decima e nona posizione in classifica con 10 punti per i biancorossi di casa e 14 punti per i giallorossi ospiti. Ne consegue che i punti in palio oggi valgono il doppio, con una vittoria interna ci sarebbe il riavvicinamento mentre una vittoria esterna porterebbe il divario a sette punti.

La gara purtroppo è stata un po’ enigmatica non tanto per il gioco espresso dalle due squadre ma per la nebbia che non ha permesso al buon pubblico presente di gustare le giocate dei 22 in campo.
L’arbitro dopo gli appelli alle due squadre, con i propri collaboratori e con i capitani delle due squadre ha svolto il sopraluogo per il controllo visivo da porta a porta per la verifica della praticabilità, e con qualche minuto di ritardo ha dato inizio alla gara.

Controllo visibilità

Le due squadre iniziano subito di gran carriera e nel giro di un minuto si pungono a vicenda. Inizia il Monteviale al terzo minuto con Carrassi sulla destra con una veloce incursione che trova il portiere Zanconato pronto alla parata, nel capovolgimento di fronte Kindo sfonda sulla sua sinistra e dalla linea di fondo mette un ottimo pallone a centro area dove arriva puntuale Cazzola sul dischetto di rigore tiro a botta sicura e Aspergh si supera deviando in angolo. Passano altri pochi minuti e il Monteviale in pratica ripete l’azione sulla destra con Carrassi che conclude ancora in porta ma sempre il numero 1 di casa riesce a deviare in angolo.

Dopo un inizio così scoppiettante le squadre prendono le misure e il gioco ne risente con maggiore controllo delle difese sugli attacchi delle due squadre, complice anche la nebbia che continua a palesarsi in modo minaccioso rendendo impossibile la visione dalla tribuna del lato esterno del campo. Dalla nebbia al 28° spunta Marzari che ha una buona occasione e dal limite dell’area calcia a lato.

Per quello che si è potuto vedere il primo tempo  ha mostrato un maggiore possesso palla degli ospiti che non si è tradotto in gol, mentre il  Trissino ha potuto lavorare di rimessa nelle ripartenze sfruttando la buona velocità di Kindo che da solo ha tenuto in apprensione in alcune occasioni la difesa ospite.

Kindo in azione sul limite dell’area

La ripresa continua sulla falsariga del primo tempo con gli ospiti che sono più intraprendenti e infatti dal 4’ al 24’ minuto si contano ben quattro azioni che impensieriscono la squadra biancorossa, prima Marzari poi Marazia per due volte e poi Casolin di testa non riescono a violare la porta del portiere di casa. Nel mentre al 21’ suona invece il primo campanello di allarme per la porta di Aspergh, Cazzola dai 20 metri su punizione calcia di destro a girare sopra la barriera ma il portiere con la punta delle dita arriva a deviare.

Si arriva al 25’ e qui cambia la partita, il regista biancorosso Cazzola naturalmente in azione di ripartenza riceve un pallone d’oro dall’accorrente Anass da poco entrato, il regista non chiede di meglio e porta in vantaggio il Trissino. Ora la gara prende un’inerzia diversa il Monteviale vuole a tutti i costi riprendere la partita, ma non ha fatto i conti con la velocità delle punte del Trissino, al 30’ Anass sfrutta la propria velocità calcia verso l’area e il numero 9 Kindo si ritrova la palla del 2 a 0. I guai per il Monteviale non sono ancora finiti, al 40’ Cazzola, ottima la sua prova, restituisce il favore ad Anass e gli offre la palla per il 3 a 0.

Partita alquanto strana, con il Monteviale che dal 70’ con la rete dell’1 a 0, per usare un termine di giornata, gli è scesa la nebbia ed ha perso la trebisonda subendo altre due reti nel giro di 15 minuti. Il Trissino al contrario ha saputo gestire la gara e ha saputo stringere i denti ad inizio del secondo tempo quando gli ospiti hanno cercato di forzare, usando con sagacia e intelligenza le caratteristiche di velocita dei propri attaccanti.

Colgo l’occasione visto l’approssimarsi delle Festività Natalizie per porgere a tutti gli amici di Calcio Vicentino i più sinceri AUGURI di BUON NATALE e di un finalmente SERENO 2022.

Antonio Martinello

Sull'Autore

Antonio Martinello