Serie B

Il Vicenza affossa il Pordenone, ma soffre….

Scritto da Federico Formisano

Lr Vicenza – Pordenone  1-0

L.R. Vicenza (4-2-3-1) Contini; Bruscagin (dal 46’ Cappelletti), Brosco, De Maio, Crecco (dal 90’+3’ Padella); Cavion, Bikel (dal 46’ Zonta); Dalmonte, Da Cruz, Giacomelli (dal 63’ Ranocchia (dal 67’ Mancini)); Teodorczyk. A disposizione: Morello, Grandi, Sandon, Maggio, Djbril, Alessio. Allenatore: Brocchi

Pordenone (4-3-1-2): Perisan; Andreoni, Barison, Bassoli, Perri (dal 83’ Vokic); Zammarini (dal 56’ Di Serio), Pasa (dal 73’ Deli), Lovisa; Cambiaghi; Candellone (dal 56’ Torrasi), Mensah (dal 73’ Iacoponi). A disposizione: Bindi, El Kaouabiki, Sabbione, Deli, Anastasio, Valietti, Dalle Mura, Di Serio, Pellegrini, Iacoponi. Allenatore: Marchetto

Marcatori: 14′ Da Cruz (LRV)

Arbitro: Gianluca Manganiello della sezione di Pinerolo; collaboratori: Grossi e Di Giacinto; quarto uomo Caldera. Al VAR Piccinini, AVAR Rossi

Ammoniti: Bruscagin (LRV), De Maio (LRV), Bikel (LRV), Di Serio (P), Torrasi (P), Barison (P), Cappelletti (LRV)

Spettatori: 5.125 di cui 70 ospiti, incasso euro 51.837

Note: pomeriggio soleggiato, terreno in buone condizioni

Note: pomeriggio soleggiatoBrocchi conferma le previsioni della vigilia: gioca con un sola punta, Teodorczyk e con tre trequartisti,  Dalmonte, Da Cruz e Giacomelli.  Ranocchia parte dalla panchina.  L’allenatore Marchetto che sostituisce Tedino, rivoluziona la squadra in difesa gioca Bazzoli, mentre in attacco a sorpresa vengono schierati Candellone  e Mensah con Cambiaghi esterno a sinistra in appoggio.

Alla prima occasione il Vicenza passa con un invenzione di Da Cruz che lavora la palla sulla sinistra e con un diabolico pallonetto batte Perisan: dopo il rigore sbagliato e le critiche dei tifosi Da Cruz si libera dai complessi con una magia
E tre minuti dopo il Vicenza potrebbe andare sul 2-0: Giacomelli centra: Dal Monte da buona posizione colpisce di testa ma colpisce male, il portiere respinge e De Maio la corregge in gol. Ma l’esultanza dei biancorossi viene vanificata dal Var che annulla il raddoppio.

Al 31′  Giacomelli riparte e da a Dalmonte che centra per Da Cruz che si libera bene ma conclude a lato. Al 39′  Ancora Da Cruz al volo con palla deviata in corner.  Al 39′ Corner di Giacomelli e conclusione al volo di Da Cruz che viene deviata in corner

Nel primo tempo molto più Vicenza del Pordenone: un gran gol di Da Cruz ci porta in vantaggio, il secondo gol viene annullato dal Var.  Il Pordenone a parte qualche incursione di Mensah non è esistito. Brocchi non è comuque contento e toglie gli ammoniti Bruscagin e Bikel facendo entrare il rientrante Cappelletti e Zonta.

Al 49′ Giacomelli tira dal limite, si distende Perisan che fa sua la sfera. Al  55′ ci riprova Giacomelli, conclusione deviata che finisce tra le braccia di Perisan.

Il Vicenza tuttavia cala vistosamente e arretra il baricentro lasciando l’iniziativa ai ramarri che operano anche dei cambi: Al 61′ Cambiaghi tira dal limite ma manda fuori. Al 67′ Brocchi è obbligato ad un nuovo cambio: Ranocchia entrato in campo da 4′ si infortunia e al suo posto entra Mancini che va in attacco con Teodorczyk mentre Da Cruz continua il suo lavoro da trequartista.

Al 79′ su calcio d’angolo Teodorczyk manda fuori di testa. Al 84′ un tiro del solito Cambiaghi viene deviato e termina fuori di pochissimo. La più grossa opportunità per il Pordenone è con Deli che manda sulla traversa . E lo stesso Deli  segna sulla ribattuta del portiere Contini ma il gol è annullato per fuori gioco. Si soffre fino all’ultimo ma si portano a casa tre punti troppo importanti.

 

 

 

 

Sull'Autore

Federico Formisano