Promozione

Con un secondo tempo tutto cuore il Monteviale rimonta il Sarcedo

Scritto da Antonio Martinello

MONTEVIALE – SARCEDO 2 – 1

MONTEVIALE: Scaranto, Carrassi (dal 52’ Perucca), Frizzo, Casolin, Milanello, Talli (dal 52’ Breschigliaro) , Marazia, Crestani, Marzari (dal 88’ Tobaldini), Fortunato (dal 72’ Erba), Maiova (dal 64’ Carmucci).  Allenatore Denis Lazzaron

Monteviale

SARCEDO: Michelon, Dalla Riva (dal 85’Salerno), Gianesini, Marchetti, Simonato, Giacomelli (dal 85’ Smiderle), Milan (dal 65’ Cancarevic),, Zanin (dal72’ Berlato), Calgaro, Azzolini, Rigoni. Allenatore: Mauro Fontana.

Sarcedo

Arbitro: Thomas Manzini di Verona     Assistenti: Girolamo Massimo Mangano di Verona & Marco Bortoluzzi di Conegliano

Reti: Calgaro al 24’, Milanello al 54’, Fortunato al 60’.

Ammoniti:Frizzo, Scaranto , Talli (MV), Giacomelli, Salerno (SA) Fontana (Allenatore (SA) Espulsi: Belloni (MV) direttamente dalla panchina. Berlato (SA)

Note: al 39’ Scaranto para un rigore ad Azzolini.

Cronaca e foto di Antonio Martinello

L’apolide Monteviale per la ventiduesima giornata è costretto ad emigrare nel terreno sintetico di via Gagliardotti a Vicenza, essendo l’impianto di Isola Vicentina occupato dalla squadra di casa.
La partita è stata una gara dai due volti ben delineati, il primo tempo ad appannaggio della formazione di Mister Fontana che oltre alla marcatura di Calgaro si concede il lusso di sbagliare un calcio di rigore, che avrebbe sicuramente messo il risultato al sicuro. La seconda frazione il Monteviale dovendo per forza di cose recuperare entra i campo con un altro spirito e nel giro di un quarto d’ora prima pareggia e poi passa in vantaggio con un bel gol di Fortunato.

La gara vede subito un Sarcedo più in palla che con un ottimo fraseggio a centrocampo costringe l’undici giallo rosso a giocare di rimessa, senza riuscire a interrompere le trame offensive di Azzolini e compagni. In questi primi venti minuti la spina nel fianco dei padroni di casa è il terzino Gianesini che ben servito dai compagni riesce a guadagnare il fondo e mettere al centro interessanti palloni, al terzo tentativo Calgaro si incunea a centro area e di testa anticipa il proprio marcatore Milanello e insacca.

Colpo di testa di Calgaro

Palla in rete!

Esultanza  Sarcedo

La reazione dei padroni di casa è ben poca cosa e l’occasione più ghiotta arriva al 31’ quando un buon traversone dalla sinistra trova Carassi alla deviazione di testa che non inquadra la porta.

Il Sarcedo intanto continua a macinare il proprio gioco, fatto di fitto fraseggio a centrocampo con il lancio per le punte. E’ cosi che Calgaro riesce a sgusciare tra le maglie della difesa di casa, e trova sulla sua strada Scaranto uscitogli incontro per chiudere lo specchio della porta, portiere a terra con la palla in mano, attaccante volato nel contrasto, fischio dell’arbitro ammonizione al portiere e calcio di rigore. Si incarica della massima punizione il capitano Azzolini che calcia sulla sinistra di Scaranto con un tiro a mezza altezza, il portiere intuisce e respinge, la palla ballonzola vicino al palo opposto al tiro ma lo stesso Azzolini trova due difensori a coprire la sua ribattuta con palla in calcio d’angolo.

Intervento di Scaranto su Calgaro

Il primo tempo va in archivio con il vantaggio ospite più che meritato.

La ripresa vede sin dall’inizio un’altra partita, ora sono i padroni di casa che spingono sull’acceleratore e la sicurezza palesata dal Sarcedo nella prima frazione comincia ad incrinarsi, con l’undici giallo rosso che sposta il baricentro del gioco nella metà campo ospite. Su azione da calcio d’angolo come spesso avviene i difensori occupano l’area avversaria per cercare la deviazione vincente, Milanello la trova non di testa vista la sua statura, ma in rovesciata da centro area dove il portiere Michelon non può arrivare.

Rovesciata di Milanello

la palla in rete dopo la rovesciata di Milanello

Festa grande in casa Monteviale, visto anche le notizie che arrivano dagli altri campi con risultati non favorevoli alla classifica. Il Sarcedo è sensibilmente calato, probabilmente anche il primo caldo si fa sentire sulle gambe dei ragazzi, che sempre più spesso chiedono acqua per rinfrescarsi nei momenti di sosta della gara. Il sorpasso si concretizza al 60’ con Fortunato bravo a incunearsi in area e trafiggere per la seconda volta il portiere avversario.

Gol di Fortunato

La gara è ancora molto lunga, mancano ancora trenta minuti alla fine, i due mister danno fondo ai cambi alla ricerca, chi del guizzo vincente essendo i nuovi entrati più freschi, chi per dare consistenza al muro difensivo per portare a casa una importantissima vittoria.

Il Sarcedo riesce a impensierire la difesa di casa un paio di volte ma la bravura del portiere Scaranto (ottima la sua prova) riesce a disinnescare i tentativi rosso/neri, portati più con iniziative personali che attraverso un ragionato gioco di squadra, che ha caratterizzato la prima frazione.

Gianesini al cross

I minuti di recupero sono stati sei, sanciti dall’arbitro che con alcune decisioni prese ha dato l’impressione che la gara potesse sfuggirli di mano, Due espulsioni, una addirittura direttamente dalla panchina, e sei ammonizioni ai più sono sembrate eccessive in una gara tutto sommato tranquilla sotto l’aspetto disciplinare.

In conclusione si può affermare che ha vinto chi ha avuto più fame (vedi classifica) in una gara che ha visto il primo tempo di chiara marco Rosso/nera e un secondo tempo giocato con il cuore ad appannaggio dei giallo rossi di casa.

gli autori dei gol Milanello e Fortunato

Fontana e Lazzaron a fine partita

Sull'Autore

Antonio Martinello