Prima Categoria

L’indomito Berton batte la Junior anche con un uomo in meno!

Scritto da Roberto Pivato

BERTON BOLZANO VICENTINO – JUNIOR MONTICELLO 2-0

 Berton Bolzano Vicentino: Maimone, Jotic, Bortoli, Talli (36’ st Zenere), Lucarda, De Checchi, Breschigliaro, Mamoci (21’ st Radojkovic), Primon (48’ st Prando), Scanagatta, Amal. All. Pertegato

Junior Monticello: Zordan, Toniolo (40’ st Molinaroli), Benetti (25’ st Gubello), Shala, Trento (1’ st Pettenuzzo), Zanchi, Tosato, Penzo (33’ st Mele), Moresco, Dal Lago (31’ st Piccolin), Maddalena. All. Comacchio (squalificato)

Arbitro: Fornasa di Schio

Reti. St 24’ Scanagatta rig., 46’ Zenere

Note. Espulso Amal (BBV) al 36’ pt per fallo di reazione. Ammoniti: Bortoli, Talli, De Checchi, Mamoci, Primon (BBV), Shala, Tosato, Penzo, Moresco, Maddalena, Pettenuzzo (JM). Corner 9-2. Rec. pt 4’, st 4’

Cronaca e foto di Roberto Pivato

BOLZANO VICENTINO

Un indomito Berton Bolzano getta il cuore oltre l’ostacolo dell’inferiorità numerica, batte la Junior Monticello e avvicina la capolista Union Torri, ora distante soltanto una lunghezza. Dopo un primo tempo sottotono, in cui i ragazzi di Pertegato avevano subito la maggior propositività di quelli di Comacchio, nella ripresa i granata, rimasti in dieci a causa del rosso diretto ad Amal, sfoderano una prestazione tutta determinazione e aggressività, mettendo alle corde l’avversario, prima di stenderlo grazie ai colpi di Scanagatta e Zenere.

Junior Monticello in giallo, Berton Bolzano in granata.

 

Il primo tiro verso la porta è dei padroni di casa, con Jotic che però non centra lo specchio (8’). Poi, come detto, si fanno preferire gli ospiti, vicinissimi al vantaggio all’11’: cross di Penzo, testa di Benetti, Maimone si salva con l’aiuto della traversa. Due minuti più tardi il portiere di casa è nuovamente decisivo sulla punizione di Dal Lago, mentre sull’altro fronte ci prova Bortoli, con un destro dalla distanza, al termine di una caparbia percussione, il quale termina però alto (18’).

 

Al 36’ il Berton resta in dieci: Amal commette un ingenuo fallo di reazione in area avversaria e il direttore di gara lo manda anzitempo sotto la doccia. Prova ad approfittarne subito la Junior: Dal Lago guadagna il fondo e centra teso; Tosato è al posto giusto, ma non riesce ad indirizzare in porta da pochi passi (44’). Chiude il tempo un’occasione per i locali: Mamoci appoggia a Breschigliaro, il cui piatto destro sorvola la traversa (49’).

Al rientro dagli spogliatoi tutti si attendono l’arrembaggio ospite ed invece sono i padroni di casa a prendere il comando delle operazioni. Al quarto d’ora Mamoci serve in profondità Breschigliaro, il quale entra in area e calcia di destro: potente ma alto. Al 18’ pericoloso su calcio piazzato Scanagatta: Zordan respinge di pugno. Al 24’ l’equilibrio si spezza: Primon tenta di aggirare Pettenuzzo; i due entrano a contatto, l’attaccante cade e l’arbitro indica il dischetto. Dagli undici metri Scanagatta non fallisce.

La reazione del Monticello non c’è e Maimone non deve mai sporcarsi i guanti per tutto il secondo tempo. Zordan, al contrario, deve raccogliere nuovamente la palla dalla rete al 46’: contropiede di Primon sulla sinistra, palla in centro al liberissimo Zenere che fredda il portiere in uscita.

2-0 e secondo posto in cassaforte per il Bolzano.

 

 

Sull'Autore

Roberto Pivato