Edicola EVIDENZA

Edicola del Venerdì: cambiano Altair e Vicenza

Scritto da Federico Formisano

Potrebbe sembrare irriverente, ma noi siamo così: per noi Altair e Vicenza hanno la stessa importanza… e lo stesso spazio. sostituiti Colella e D’Antonio, ma anche Cerilli. Qualche novità sul fronte svincolati. E il programma aggiornata delle amichevoli

A

Altair:  Le strade dell’Altair e di mister Nicola D’Antonio si sono divise;  A comunicarlo è l’Altair che ringrazia Nicola D’Antonio, per l’impegno e la dedizione. “Lo sport – commenta il ds Schiavoi – sa essere amaro anche con le persone competenti e preparate”.  Il mister aveva già da tempo manifestato l’intenzione di farsi da parte per cercare di dare alla squadra il classico colpo di frusta che si cerca sempre in queste circostanze: con una squadra ultima in classifica con 4 punti staccata di 10 lunghezze dalla quota salvezza e soprattutto ancora priva di vittorie in campionato e in Coppa. La società ha aspettato di vedere se la squadra trovava da sé la capacità di riemergere dal periodo buio ma senza successo. E così il presidente Gennari ed il direttore sportivo Schiavoi non è rimasto che prendere atto delle intenzioni del mister e di tentare un’altra strada. A provare l’impresa si cimenterà un mister che ha nel suo palmares successi significativi: Beppe Sammarco. Dopo le ultime annate trascorse nel ruolo di direttore generale del San Lazzaro, l’ex mister di Dueville, Lonigo, San Lazzaro, Quinto, aveva esternato anche a noi, l’intenzione di tornare ad allenare. Sammarco d’altra parte conosce personalmente quasi tutti i giocatori ed in particolare gli ex del San Lazzaro Veloce e Quargenta oltre ad Alessandro Sammarco, il figlio del mister che è assente da parecchio tempo per un infortunio alla spalla. Già dalla gara del 6 gennaio con l’Isola Castelnovo, si capirà se il nuovo tecnico sarà riuscito a trasmettere alla squadra fiducia e autostima.

Mister D’Antonio

E questo quanto postato su Facebook dal neo mister dell’Altair.  E’ stato bello ed emozionante ieri sera rimettere la tuta e dirigere il primo allenamento in una società storica della città di Vicenza, espressione di un quartiere in cui ho vissuto 35 anni della mia vita.
Ci aspetta un’avventura complicata, ma quando passione ed entusiasmo sono dalla parte giusta, e le persone che ti accolgono sono animate da principi e valori sani anche la buona sorte è pronta a dare una mano.
quindi: PRONTI!

Sammarco Giu

Amichevoli: Aggiorniamo il programma delle amichevoli in basa alle vostre segnalazioni:

Ieri sera: Altavilla – Real Brogliano 1-0 Melison

Stasera (20.30)

Gambellara – La Contea
Lampo – Pozzetto
Locara – Seraticense Juniores
Monteviale – Pro Sambo
Telemar – Arcugnano

Domani (14.30)

Altair – Pedezzi
Berton Bolzano – Dueville (ore 15.00)
Bissarese (Juniores) Bassan Team Motta
Bp 93 – Montecchio Precalcino
Calidonense – Cartigliano

Camisano Juniores Elite – Giorgione
Carmenta – Spf
Chiampo – Valdagno Fc
Copparese – Castelbaldo Masi
Cornedo – Montecchio
Galliera  – Virtus Plateolese
Giovane Santo Stefano – Rivereel Juniores
Isola Castelnovo – Lugo
Le Torri – Curtarolese
New team – Concordia (a Santa Trinità di Schio)
Novoledo – Junior Monticello
Pedemontana- Summania
Riveeel – Trissino (a Campiglia)
Santomio – Poleo
Sarcedo – Marola
Schio – Arzignano
Thiene – Bp93
Triangolare di Breganze: Breganze, Nove, Marosticense (ore 11.30 a Breganze)
Valbrenta- Rosà
Valdalpone – Alte Ceccato (a Montecchia di Crosara)

Domenica 30 dicembre

Telemar – Berretti Vicenza

Il giorno 3 gennaio, la Fides giocherà con il Valdagno.

C

Cerilli: Franco Cerilli, ex esterno d’attacco del Vicenza di Paolo Rossi, dell’Inter e di molte altre squadre, non è più l’allenatore del Nuovo San Pietro. Al suo posto arriva Pietro Scarpa.

Lo scorso anno Cerilli aveva conquistato con il nuovo San Pietro la promozione. Quest’anno solo 3 punti nel girone d’andata ed esonero per lui.

M

Marcolongo: il mister della Virtus Plateolese, Luciano Marcolongo, vuole lanciare per il nuovo anno un appello contro il Razzismo: “prima di tutto voglio farvi gli auguri per un gran 2019 pieno di soddisfazioni come meritate e mi rivolgo a voi per lanciare un appello per dare uno scossone anche al nostro calcio dilettantistico che dal nuovo anno faccia sparire dai campi tutto quel razzismo che ancora causa episodi non tollerabili in questi tempi. Mi auguro che tutte quelle persone se cosi si possono definire che causano gesti cosi infami chiunque siano(dirigenti DS allenatori giocatori e tifosi) trovino almeno il coraggio di restare fuori dal mondo di quel magnifico gioco che ancora ritengo sia il calcio . Raccogliamo il messaggio di Luciano e lo facciamo anche nostro. Siamo abbastanza convinti che molto sia cambiato e che anche la decisione con cui la Federazione sta affrontando la questione sia opportuna. Alcuni provvedimenti esemplari hanno fatto comprendere che non si può più esasperare gli animi con questi atteggiamenti. Se proprio c’è una diversità di comportamenti da sottolineare è quella che penalizza i tesserati rispetto ai tifosi: un giocatore che offende un avversario chiamando in causa la sua razza si prende 10 giornate di squalifica (tante non troppe) mentre una società i cui tifosi rivolgono epiteti inaccettabili agli avversari beccano una squalifica con la condizionale.

Marcolongo Luciano 2015

Luciano Marcolongo

P

Pedezzi: il direttore sportivo Luca Gemo della Pedezzi comunica l’arrivo dell’attaccante Fabio Corato, svincolato dal Real Brogliano. Il giocatore era inserito nella lista dei giocatori che cercano squadra.

Corato

Presenze a fine andata: come lo scorso anno rccogliamo le presenze delle squadre a fine girone d’andata. Per ogni giocatore indichiamo il numero delle volte che è sceso in campo e i gol realizzati. Chi ne ha tenuto conto è pregato di inviarcele. Si ringrazia chi finora ha provveduto a aggiornarci delle presenze della sua suadra.   In rosso gli acquisti di dicembre. Ecco le presenze  e le reti del Concordia: Primon 14 (1), Neffari E. 14 (2), De Marchi 14, Doumbia 14, Guglielmi 13, Cavedon 13 (2), Marku 13 (2),  De Rigo 13, Scauzillo 12 (6),Poier 10,  Mattiello 9, N’Doye 9, Dal Brun 9, Lanaro 9, Dal Corso 8 (3), Diallo 8 (4), Plebani 8,  Basadonna 6, Boschetti 5, Dijordevic 5, Maroni 4, Scolaro 3, Manea 3, Canova 2, Palmato 2, De Guio 1, Agyeman 1, Di Gregorio 1, Urhahon 1, Casa 1, Neffari G. 1

S

Stella Stellina: Gol ed emozioni, sport e amicizia. Sarà una grande giornata di festa la quindicesima edizione di “Stella Stellina”, manifestazione promozionale di calcio femminile giovanile che si terrà a Vicenza il prossimo 6 gennaio a partire dalle ore 9. Organizzato dalla Divisione Calcio Femminile della LND Veneto e dal Settore Giovanile e Scolastico regionale FIGC, con il contributo del Lane Rossi Vicenza 1902 e il patrocinio del Comune di Vicenza, il tradizionale appuntamento dell’Epifania coinvolgerà quattro diverse location: il Centro Sport Palladio di via Cavalieri di Vittorio Veneto, il Palasport di viale Goldoni, il Pattinodromo di viale Ferrarin e l’impianto Seven di via Astichello. Al via ben 40 formazioni suddivise in tre categorie: Giovanissime – Under 15 (16 squadre), Esordienti (12) e Pulcine (12, di cui quattro squadre “Arcobaleno”, ovvero composte da giocatrici appartenenti a società maschili). Tra i club iscritti spiccano i nomi di VicenzaPadovaCittadellaHellas Verona e Venezia, senza dimenticare le “big” da fuori regione, ovvero UdinesePordenone,Tavagnacco e SPAL.  



Anche quest’anno, dunque, ci sono tutti gli ingredienti per un’edizione memorabile del torneo, come hanno avuto modo di sottolineare i protagonisti della conferenza stampa di presentazione tenutasi quest’oggi presso “Casa Vicenza” all’interno dello Stadio Menti.

V

Lr Vicenza: “La Società L.R. Vicenza comunica che in data odierna sono stati sollevati dai rispettivi incarichi di Allenatore Responsabile della Prima Squadra, Giovanni Colella e dal ruolo di Allenatore in Seconda, Moreno Greco.
Il Club desidera ringraziare entrambi per la professionalità e l’impegno profuso in questi mesi ed augura loro il meglio per il prosieguo delle loro carriere professionali”. “La società L.R. Vicenza comunica di aver affidato al Sig. Michele Serena, la guida tecnica della Prima Squadra. Serena, nato a Venezia il 10 marzo 1970, nella lunga carriera come terzino vanta oltre 250 presenze in Serie A con le maglie tra le altre di Inter, Fiorentina, Sampdoria e Juventus, oltre ad un’importante esperienza all’estero con l’Atletico Madrid.
Come allenatore ha conquistato la Serie B con lo Spezia nel 2012, dove da subentrato ha condotto la squadra dal terzultimo posto al primo in classifica, conquistando anche la Coppa Italia di Lega Pro e la Supercoppa di Prima Divisione. In carriera ha allenato inoltre Feralpisalò, Venezia in serie C e Padova, Grosseto e Mantova, in Serie B.
Sarà coadiuvato dall’allenatore in seconda Davide Zanon, ex giocatore tra le altre di Cittadella, Padova, Bassano e già collaboratore di Serena nelle precedenti esperienze e da Maurizio Ballò che si occuperà del recupero dei giocatori infortunati.
Il nuovo tecnico biancorosso dirigerà questo pomeriggio il primo allenamento della squadra, presso il centro sportivo di Capovilla di Caldogno e verrà presentato alla stampa alle 17.30, nella sala conferenze dello stadio Menti”.

Semplicemente doverosa: la decisione della società è ineccepibile anche se ovviamente non tutte le colpe sono di Colella. E’ vero che la società non aveva mai parlato di ambizioni da primato: ma quando innesti nel telaio di una squadra giunta comunque in zona play-off (il Bassano) elementi come De Falco, Arma, Giacomelli, Mantovani, Curcio e c. è lecito attendersi qualcosa di più che un mediocre piazzamento. La squadra è sembrata in confusione in più di qualche circostanza: si è cambiato schema di gioco almeno tre volte arrivando infine al 3-5-2 che avrà dato forse maggior garanzie difensive, ma poca penetratività offensiva. L’altra questione comunque in capo all’allenatore è la eccessiva fragilità dei giocatori (ben otto infortuni muscolari) imputabili o ad un eccesso di carico di lavoro o una preparazione sbagliata. Ci sono anche responsabilità di altri, anche questo è evidente: alcuni giocatori arrivano a Vicenza con buona fama ma anche con qualche ruggine di troppo (Arma, De Falco, Mantovani) e qualcosa in più bisogna mettere a disposizione del tecnico. Emblematico è il fatto che il miglior cannoniere sia Giacomelli e che manchino i gol di almeno un altro elemento, essendo mancato clamorosamente Curcio ed essendo Arma dai migliori rendimenti in carriera. Adesso Serena deve rinverdire le glorie dello Spezia, ma soprattutto, la società deve aprire il portafoglio: Cinelli è un buon acquisto ma sono necessari altri elementi in tutti i reparti. (FF)

 

Recapiti del sito

info@calciovicentino.it

Telefono (anche Whatsapp) 348 6612523  335 7150047

Facebook / calciovicentino

 


Sull'Autore

Federico Formisano