Edicola EVIDENZA

L’edicola del Sabato: San Lazzaro marcia indietro e altre notizie

Scritto da Federico Formisano

Ieri su Calciovicentino.it

 

Arzignano    “L’avevo detto – spiega mister Di Donato parlando della gara di domenica scorsa a San Donà –  che sarebbe stata una partita difficile, d’altronde in questo campionato di facili proprio non ce ne sono. Bisogna affrontarle tutte al massimo della concentrazione. Abbiamo fatto una grande partita, e oltre al risultato stavolta è arrivato pure il primato. La prestazione è stata ottima, abbiamo saputo soffrire, colpire al momento giusto e poi amministrare”. Avete conquistato la terza vittoria di fila, e il settimo risultato utile consecutivo: come valuti il momento della squadra? “Stiamo facendo un gran campionato, siamo cresciuti davvero tanto. Faccio i complimenti ai ragazzi per quello che stanno facendo”. Nella prossima partita tornerete a giocare al Dal Molin contro il St. Georgen. Che partita dobbiamo aspettarci? Che caratteristiche dell’avversario dovrete tenere sotto maggiore attenzione? “Sarà una partita complicata; loro vengono da un ko casalingo e vorranno rifarsi. Dovremo stare attenti e far valere il fattore campo, cercando di ripetere una prestazione come col Sandonà. Dobbiamo prepararla come fosse la partita della vita, perché ormai non possiamo più permetterci nessun errore. Loro verranno qui senza pressione, e noi dovremo stare attenti, cercando di imporre come sempre il nostro gioco”.  Avete agganciato al primo posto l’Adriese. Quanto è importante a livello mentale aver coronato questo lungo inseguimento? “Siamo stati bravi ad agganciare l’Adriese, ma il difficile viene adesso. Dobbiamo continuare a fare il campionato che stiamo facendo, né più né meno, rimanendo sereni ed equilibrati. Si dice sempre di battere il ferro finché è caldo, ed ora direi che è bollente… In questa fase della stagione è importante è essere lucidi: dobbiamo tenere a freno la foga, ma rimanere molto equilibrati e attenti su ogni situazione”. Che invito ti senti di lanciare al pubblico del Dal Molin per esservi vicini in questa seconda parte di stagione? “Stiamo correndo molto. I ragazzi stanno bene come testa e come gambe. Ci crediamo tutti e lo si vede in settimana. La domenica è solo il frutto del lavoro settimanale. In partita i ragazzi si divertono e cercheremo di portare fino alla fine questo atteggiamento”. Nicola Ciatti

C

Calidonense: Dopo l’importantissima vittoria di sabato scorso partita in trasferta per gli Juniores Regionali contro il Longare. Solo 2 punti separano i nostri ragazzi dalla vetta della classifica! Longare – Calidonense : oggi allo Stadio comunale di Longare, via dei Martinelli

Coppa Veneto: l’esito dei sorteggi! Solo il Bassano tra le vicentine

Prima categoria semifinali di andata:  Mercoledì 06 Marzo 2019

Godega – Scardovari Campo Godega
Isola 1966 – Bassano 1903 Inizio ore 14.30 Campo Isola Rizza (Vr)

Ritorno: Mercoledì 20 Marzo 2019 –

Scardovari – Godega Campo Scardovari
Bassano 1903 – Isola 1966 Inizio ore 14.30 Campo Casoni di Mussolente

Seconda Categoria Semifinali di andata Mercoledì 13 Marzo 2019 –

Atletico Vigasio – Refrontolo Campo Trevenzuolo (Vr)
A.Bagnoli Cand. – V.Agredo Savio Campo Bagnoli di Sopra (Pd)

Ritorno: Mercoledì 27 Marzo 2019

Refrontolo Calcio – Atletico Vigasio Campo Refrontolo (Tv)
Virtus Agredo Savio – Arre Bagnoli C. Inizio ore 14.30 Campo Rustega di Camposampiero

L

La discussione del giorno:  Un commento postato sul nostro sito apre un tema delicato ma da approfondire: Premetto  – scrive Valentino Donadon (è un nome di fantasia ?) che amo molto la professionalità e la competenza di questo portale ma quanto riportato in questo articolo al capoverso “Eco” mi ha lasciato alquanto dubbioso. Da quanto capito il signor Formisano si lamenta che le sue notizie vengano riportate dopo alcuni giorni su un altra testata, un comportamento a suo giudizio scorretto. Beh mi domando io allora che senso abbia fare giornalismo: credo che qualsiasi portale possa pubblicare una determinata notizia, non è che Calciovicentino.it ha l’esclusiva totale della notizie calcistiche della provincia. Sarebbe come dire che se la Gazzetta riporta per esempio l’esonero di Allegri il giorno dopo Tuttosport non possa scriverne.

Questa la nostra replica: le notizie sono di tutti e su questo non ci piove. Nell’edicola per esempio noi riferiamo anche notizie che attingiamo da altre fonti. Premesso che generalmente indichiamo la fonte di provenienza: ieri ad esempio abbiamo citato il giornale di Vicenza come autore dello scoop sulla possibile fusione fra Valbrenta e Bassano. A monte della raccolta delle notizie c’è un lavoro importante: fatto creando una rete di persone con rapporti amicali e di collaborazione che ogni giorno inviano alla nostra redazione notizie e comunicati. E’ un lavoro faticoso che passa attraverso la presenza fisica sui campi alla domenica e durante la settimana, di molti collaboratori, una relazione diversa dal semplice contatto telefonico, o dal messaggio inviato a dicembre ” se avete qualche notizia di mercato datela prima a me che a calciovicentino” esempio chiarissimo di scorrettezza e di comportamento poco professionale. Ben diverso dal lavoro di chi consulta un paio di siti estrapola le notizie più importanti e le pubblica. Questo secondo me non è il vero lavoro del giornalista che le notizie va a cacciarle e a ricercarle. Dopo di che non pretendiamo certo di essere gli unici che parlano di calcio in provincia di Vicenza. Sappiamo di non poter competere sul piano dei risultati, delle classifiche, della grafica,  ecc. Non abbiamo certo la potenza di fuoco di un sito che è diffuso su tutto il territorio nazionale, ma almeno richiamare alla deontologia professionale ci sembra doveroso. Ps se almeno una volta questo sito ci anticipasse con una notizia ne saremmo felici….ma non succede proprio mai !!!  

R

Rinvii: la gara del campionato di serie D fra Levico e Tamai è stata rinviata al 20 febbraio.   Rinviata al 6 marzo anche la gara di Prima Categoria fra Plavis e Santa Lucia

Rosà: oggi anticipa con il Tezze !! nostri ragazzi della Prima Squadra giocano in anticipo contro il Tezze, e noi ne abbiamo approfittato per fare il punto della situazione a poche ore dal match con mister Marco Fabbian. Mister, sapevamo che lo Schio era un avversario di livello. Perdere con i giallorossi può succedere: il ko di domenica cambia qualcosa nella nostra tabella di marcia?
Noi continuiamo a fare quello che abbiamo sempre fatto. Non è necessario cambiare qualcosa per una sconfitta a Schio. Stavamo facendo bene e in realtà abbiamo fatto bene anche domenica. Poi le partite vanno ad episodi. Noi abbiamo avuto le nostre occasioni per andare in vantaggio, per lunghi tratti abbiamo tenuto lo Schio nella sua metà campo, giocando a calcio. Quindi non ho nulla da rimproverare ai ragazzi. Due domeniche fa abbiamo capitalizzato tanto di quello che abbiamo creato, mentre domenica scorsa non siamo riusciti a sfruttare le occasioni che abbiamo avuto. Poi certi particolari sfuggono all’andamento della partita, tipo l’espulsione di Dissegna, molto molto frettolosa. Ha un po’ condizionato la partita. Ci sono 8 squadre in 6 punti, cosa farà la differenza secondo te nel rush finale?
Credo che il valore aggiunto sia continuare a fare quello che si è fatto finora con il massimo impegno, senza guardare la classifica e girarsi solo alla fine a vedere cos’è successo. Se ti fai condizionare dai punti crei una tensione che può portare a risvolti pericolosi, nel senso che non puoi magari esprimerti come sai. Se hai la serenità di aver fatto bene un allenamento, di aver preparato bene una partita, la serenità arriva fino in campo e ti permette di fare bene. Quali sono le difficoltà della partita contro il Tezze?
Loro non sono in un periodo brillantissimo, hanno avuto un periodo negativo ad inizio campionato, poi un periodo ottimo, con una serie di vittorie consecutive. Ora sono in calo e quindi sicuramente avranno voglia di rivincita. Noi abbiamo la voglia di continuare per la nostra strada e di fare meglio possibile. Da parte della mia squadra non vedo periodi di atteggiamento, penso che la prepareremo nel modo giusto. La partita è pericolosa, ma faremo del nostro meglio.

Fabbian Marco mister del Rosà

S

San Giorgio in Bosco: Alla vigilia del match contro la capolista Camisano, il nostro mister Moreno Visentin ci parla della settimana rossoverde e non solo. Mister, innanzitutto complimenti per domenica. Hai vinto il tuo derby da ex, raccontaci le tue emozioni.
L’importante era vincere con il San Giorgio. Era la terza o quarta volta che li incontravo: di solito vincevano loro, questa volta ho vinto io. Com’è stata la performance dei tuoi ragazzi?
Non è stata una bella partita, sotto tutti i punti di vista. L’importante era vincere, ma è evidente che abbiamo pagato le energie spese con lo Schio mercoledì, perché nel secondo tempo eravamo davvero molto in difficoltà dal punto di vista fisico. Fortunatamente avevo parecchi cambi a disposizione ed infatti la partita l’abbiamo portata a casa gli ultimi dieci minuti proprio con un cambio. Questo perché è entrata freschezza e ha portato un po’ di lucidità. Il campo era pesante per entrambe le squadre. Ci è andata bene… Quali sono le difficoltà della prossima partita? In cosa sono particolarmente forti gli avversari?
In tutto. Hanno 43 punti, sono i primi in classifica e lo sono da un po’. Sono forti e per la categoria hanno un’ottima squadra, un grande attacco, un centrocampo forte, sono la miglior difesa. Non prenderemo sotto gamba la partita solo perché magari loro da un paio di match stanno facendo fatica. Può capitare e loro hanno sempre fatto ottime prestazioni. Sono una squadra che mette in difficoltà, abbiamo massimo rispetto per l’avversario. Noi cercheremo di fare il nostro. (dal sito del San Giorgio in Bosco dove potete trovare l’intervista integrale)

San Lazzaro: Sono rientrate le dimissioni di Luca Nardi.  L’allenatore della formazione B del San Lazzaro è tornato al suo posto, sembra su stringente invito della squadra che ha chiesto al presidente Cervato di intervenire facendo venire meno i motivi dei contrasti.   Claudiu Alin Manolea, ex giocatore del San Lazzaro, che avrebbe dovuto allenare la squadra ha accettato di collaborare con Nardi. Intanto è stato chiesto in Federazione di rinviare la gara degli Juniores prevista per oggi; la settimana successiva ci sarà il turno di riposo e così sarà possibile recuperare alcuni degli infortunati ed ammalati dell’ultimo periodo per permettere alla squadra di arrivare dignitosamente in fondo al campionato.

San Vito Cà Trenta: Clima molto positivo all’interno della società scledense. Ieri sera si è giocata una gara amichevole fra la prima squadra e la formazione Juniores terminata 3- 2 e la società ha offerto polenta e porchetta a tutti i presenti.

V

Lr Vicenza. La visita del Presidente Stefano Rosso al campo di allenamento e l’in bocca al lupo ai biancorossi per il big match di domani contro il Pordenone!

Questa la lista completa dei convocati: Portieri:  Albertazzi, Grandi, Pizzignacco Difensori: Bianchi Davide, Bizzotto, Bonetto, Mantovani, Martin, Pasini, Stevanin Centrocampisti: Bianchi Nicolò, Bovo, Cinelli, Laurenti, Pontisso, Zarpellon, Zonta Attaccanti: Arma, Curcio, Gashi, Giacomelli, Guerra, Maistrello, Tronco

La probabile formazione: Grandi, Bianchi D. Mantovani, Pasini, Martini; Bianchi N., Zonta, Cinelli; Guerra, Arma, Giacomelli.

La probabile formazione del Pordenone con gli ex Bassanesi Semenzato, Barison e Berrettoni e l’ex biancorosso Gavazzi: Bindi; Semenzato, Barison, Bassoli, De Agostini; Gavazzi, Burrai, Zammarini; Berrettoni; Candellone, Magnaghi.  Partiranno dalla panchina l’altro fresco ex Rover (ma non è escluso che possa essere nell’undici iniziale)   e l’ex giallorosso Germinale con Ciurria e c.  mentre saranno out Stefani e Misuraca (altri ex ) oltre a Bombagi, squalificato.

Rover, oggetto misterioso a Vicenza, oggi in campo nella capolista ?

Recapiti del sito

info@calciovicentino.it

Telefono (anche Whatsapp) 348 6612523  335 7150047

Facebook / calcio vicentino


Sull'Autore

Federico Formisano