EVIDENZA interviste

Il mister del Cartigliano Ferronato sottolinea l’ottima integrazione del gruppo

Scritto da Federico Formisano

Ieri sera a margine della Presentazione del Cartigliano a cui abbiamo presenziato e di cui vi parleremo in giornata con un ampio servizo, abbiamo intervistato il mister del Cartigliano Alessandro Ferronato che ha risposto ben volentieri alle nostre domande

Nelle prime tre gare ufficiali sono arrivate due vittorie (entrambe con il minimo scarto) e un pareggio a cui è seguita un eliminazione dalla Coppa ai calci di rigore. E’ soddisfatto di questi risultati ?

il Ds Torresin e Ferronato con un  buffa espressione sul viso, al loro fianco Alex Juliano

Più che dei risultati sono soddisfatto del lavoro fatto sin qui e della reazione della squadra. In estate con il direttore Torresin abbiamo valutato le conferme credendo fosse giusto insistere su un gruppo di giocatori ma anche su un ricambio in alcuni ruoli chiave, mantenendo tuttavia la nostra caratterizzazione di squadra giovane: sono arrivati alcuni elementi con esperienza di categoria (Pregnolato, Zanella, Michelotto, ecc) affiancati da molti giovani di prospettiva (come Pozzato, Rossi, Girardi, ecc.) E sono rimasti alcuni giocatori chiave di questo Cartigliano con già più di qualche campionato con i nostri colori e altri più giovani(come Pellanda, Michelon, Moretto ecc.) E il dato emergente da questo è l’integrazione fra vecchi e nuovi, che è avvenuta molto spontaneamente e fin da subito. Da qui è nata la volontà di fare gruppo e la disponibilità al lavoro e questo mi rende particolarmente orgoglioso”. 

La difesa sembra il reparto più tarato: in tre gare ha subito un solo gol e non è mai andata veramente in sofferenza?

Voi lo sapete come la pensiamo noi allenatori: è tutta la squadra che deve collaborare nella fase difensiva e quindi questo non è il risultato di un solo reparto. Però è indiscutibile che l’arrivo di giocatori come Pregnolato e Zanella, oltre alla conferma di Pellizzer e all’arrivo di un giocatore di prospettiva come Rossi ex giovanili del Vicenza e spesso entrato nella lista dei convocati della prima squadra hanno permesso di dare solidità al reparto. Ma per la verità anche l’attacco ha lavorato bene e contro il Mestre ad esempio abbiamo creato tantissime occasioni.”

Ferronato intervistato da Juliano

Voi continuate ad allenarvi alla sera?

“Si questa è una nostra precisa caratterizzazione. Quest’anno non abbiamo nemmeno un giocatore ospitato in appartamenti, perchè sono tutti della zona. E facciamo tre allenamenti serali più la rifinitura del sabato mattina. Sappiamo che molte squadre si allenano di pomeriggio ed in alcuni casi anche con il doppio allenamento nella giornata del mercoledì. Va da sè che questi giocatori non possono che essere dei professionisti o quasi.

Il campionato è arrivato alla prima giornata ma ci sono state anche le gare di Coppa, ti sei fatto un’idea di quali saranno le squadre da battere?

“Il girone è sicuramente tosto, sono rimaste le friulane (con la novità San Luigi) ma non ci sono più le trentine e in cambio sono entrate le veronesi (Villafranca, Ambrosiana, Legnago, Vigasio, Caldiero) che generalmente sono squadre agguerrite dal punto di vista agonistico. Io credo che Campodarsego, Adriese, Delta e Luparense siano le squadre che hanno qualcosa in più ma anche il Mestre (che abbiamo battuto domenica) è una formazione molto attrrezzata. Quindi ci prepariamo ad affrontare ogni domenica squadre che non regalano nulla e che sono pronte a dare battaglia.

 

Sull'Autore

Federico Formisano