Seconda Categoria

Seconda Categoria, F: il punto di occhio di lince, i top, i marcatori, le cronache (6)

Scritto da Federico Formisano

Il punto di occhio di lince:

Le squadre pronosticate alla vigilia stanno occupando le prime piazze della classifica in un raggruppamento che finora è stato completamente risparmiato dai problemi legati al Covid: tutte le formazioni, infatti, hanno giocato finora 5 gare. In testa alla graduatoria si è creato un gruppo di sei formazioni raggruppate in due punti e nel gruppo ci sono tutte le squadre indicate alla vigilia. Davanti a tutte c’è il Lugo di mister Dal Bianco e del ds Simonato che stanno facendo i miracoli per comporre la formazione ogni domenica, e che nonostante questo riescono a rimanere al primo posto. Il Lugo ha battuto il Lakota con una rete di Pierantoni alla mezzora del secondo tempo,  dopo che gli ospiti avevano riacciuffato il pareggio con la doppietta di Benetti che ha replicato alle reti iniziali di Zanin e Duso. Pierantoni è uno dei giocatori a mezzo servizio che Dal Bianco gestisce per i minuti finali.

Pierantoni

Al secondo posto c’è il Thiene che ha battuto il Treschè Conca con le reti di Bellotto, Dalla Riva, Prepelita e Bamba dopo il momentaneo pareggio di Dimitri Panozzo, realizzato come abbiamo raccontato con la mano e  che il direttore di gara non ha annullato nonostante che gli altopianesi lo avessero fatto (molto sportivamente) presente al direttore di gara.  I rossoneri sono la squadra con il miglior attacco (20 reti).

Nel quartetto di squadre a 10 punti c’è il San Vito Cà Trenta che, dopo la sconfitta contestata della settimana scorsa, torna al successo battendo il Giavenale con il gol  di Vasic.  Le altre formazioni terze in classifica sono Orsiana, che ha battuto il San Tomio nello scontro diretto e il Colceresa che coglie il primo pareggio stagionale con il Silva ( reti di Carretta per i maranesi e di Farina per  i ragazzi di Munaretto).

Stando al risultato del match clou fra Orsiana e Santomio sembra che la squadra di Scarpinato abbia avuto vita facile, in realtà le cronache da Santomio sembrano disegnare un quadro meno netto con qualche recriminazione degli ospiti.

Perde invece qualche colpo l’Azzurra Maglio ferma a 8 punti in classifica e sconfitta abbastanza nettamente (almeno nel punteggio) dall’Union Lc con doppietta di Poli e gol di Alberti.

Ancora convalescente appare il Molina che non va oltre un pareggio casalingo con il Concordia che passa in vantaggio con Scauzillo e viene rimontata da Alexei.  Eravamo invece convinti che il Valdastico potesse uscire dalla spirale negativo e la squadra di Gasparin ha confermato questa sensazione andando a vincere per 5-1 in casa del New Team grazie alla tripletta di Lorenzato e alla doppietta di Broccardo mentre per gli scledensi di Santa Trinità il gol della bandiera è stata segnato da Rezzan.  Il New team con le 13 reti subite nelle ultime due gare diventa la squadra con la peggior difesa di tutti i gironi vicentini di seconda categoria. Ma il rinvio della prossima partita fanno pensare che la squadra abbia avuto qualche condizionamento dal Covid. La gara tra Treschè Conca e New Team non sarà l’unica della giornata ad essere rinviata visto che proprio stasera è arrivata la notizia del rinvio di San Vito – Orsiana. E non è detto che sia finita qui perché c’è un’altra società che sta attendendo l’esito degli esami per ottenere il rinvio della propria gara. Ma di questo ne parleremo al momento opportuno.

 

I top della domenica

Giuliano Dal Bianco  (Lugo); Uno dei migliori acquisti estivi, Matteo Piovan non ha giocato nemmeno un minuto, Canesso ha voluto cambiare aria, Bigolin si è infortunato, Pierantoni è a mezzo servizio,  e domenica era assente anche Fochesato. La coperta è corta ma la saggezza è tanta e il suo Lugo è in testa alla classifica.

Dal Bianco

Daniel Lorenzato (Valdastico): nel suo passato ci sono le annate trascorse in Promozione con il Summania e in Prima Categoria con il Cogollo, ma quello che conta è il presente: i tre gol in una partita e la disponibilità con cui ha sposato la causa del Valdastico.

Daniel Lorenzato

Samuele Poli  (Union Lc) :  una doppietta per il giovane attaccante della formazione di Lusiana.

 

 Le cronache

Giavenale – Sanvitocatrenta- 0-1  Vasic Prova di carattere pienamente superata per i nostri uomini della prima squadra,che in piena emergenza con l’assenza tra squalifiche e infortuni di ben 7 giocatori, riescono a portare a casa tre punti importanti.  Un campo difficile e con un terreno di gioco che sicuramente toglie lo spettacolo calcistico viste le condizioni del manto erboso, contro un avversario a mio parere ben messo in campo e una rosa sulla carta di buon livello! Primo tempo molto fisico con poche occasioni da ambo le parti ma comunque piacevole e ben combattuto. Secondo tempo dove i ritmi si alzano e le squadre si allungano cercando il goal decisivo. Su schema da calcio d’angolo arriva il vantaggio per i nostri ragazzi con un imperioso stacco di testa da parte di Aleksandar Vasic.

Sbagliamo un paio di ripartenze decisive per dare il colpo del ko e di conseguenza i locali nei ultimi minuti provano l’arrembaggio finale; non creano occasioni importanti ma cercano il goal con qualche episodio su calcio di punizione senza creare pericoli.  Il direttore fischia la fine e scoppia la grande gioia meritata per i nostri ragazzi.  Si va a 10 punti su 5 partite un buon bottino!!! Partita a alto vertice Domenica in quel di San Vito dove la truppa di mister D’Agostino Christian dovrà vedersela contro l’ Orsiana squadra ben attrezzata che arriva da un 4a1 contro la ex capolista Santomio portandosi anch’essa a 10 punti!! (Da Facebook San Vito CàTrenta)

Orsiana – San Tomio 4-1

Partita ricca di goal oggi contro la capolista S.Tomio. Sotto di un goal nel primo tempo riusciamo a ribaltare il risultato grazie a una doppietta di Ferrante Plebani e De Franceschi. ( Da Facebook Orsiana)

De Franceschi, Ferrante, Plebani

Si ferma alla 5°giornata la striscia positiva delle Rondinelle, che non riescono a superare i giallorossi dell’Orsiana su un campo che non li ha mai visti vincitori in 42 anni di storia e che si conferma tabù per i colori biancoazzurri. Avvio di gara contratto con entrambe le squadre che si studiano senza trovare varchi: la prima vera azione capita sugli sviluppi di palla inattiva con Albanelli che trova una pronta risposta del portiere locale. Pareggia subito il conto delle occasioni l’Orsiana con Ferrante che conclude a tu per tu con Berlato che ribatte bene in uscita bassa. Nel giro di pochi minuti il San Tomio perde Albanelli per infortunio (esordio stagionale per Dal Pozzolo), poi rimane in 10 per una grave ingenuità di Dalla Vecchia che viene giustamente espulso a metà frazione per un intervento inutile.

Nonostante l’inferiorità numerica, la partita rimane in equilibrio e gli ospiti trovano anche il vantaggio al 44′ con un’altra punizione di Bicego che non trova nessuna deviazione ed entra direttamente in porta. Allo scadere l’Orsiana su punizione coglie un palo esterno che manda le squadre al riposo con gli ospiti in vantaggio, ma in inferiorità numerica.

A una manciata di minuti dalla ripresa, inizia la giornata nera del direttore di gara: calcio di punizione scodellato a centro area, Jimenez controlla prima di petto e poi di coscia per poi allontanare, il direttore di gara è mal posizionato (alle spalle di Jimenez) e viene forse tratto in inganno dal doppio tocco; tra le proteste ospiti fischia un rigore che Ferrante trasforma per l’1-1. Dopo pochi giri di lancette, Dalla Cà dal limite potrebbe riportare in vantaggio i suoi, ma il tiro a giro termina a lato. Su un lancio dalla difesa, invece, Ferrante in posizione irregolare fa 2-1 a tu per tu con Berlato: proteste vibranti sia in campo che dalla panchina (che era allineata alla difesa) e direttore di gara che si giustifica dicendo di aver visto un tocco di Mencato che avrebbe rimesso in gioco l’attaccante giallorosso. A questo punto, in 10 e in svantaggio gli ospiti perdono la lucidità e comincia una serie di falli di frustrazione che nella maggior parte dei casi non vengono sanzionati a dovere e che culminano con il rigore del 3-1 realizzato da Plebani. Sul 3-1 gli ospiti hanno un sussulto d’orgoglio e vanno vicini al 3-2 con una conclusione volante di Dalla Cà su cui il portiere locale risponde presente e con una punizione di Josic deviata dalla barriera. A 10′ dal termine arriva anche il 4-1 definitivo su un errore in disimpegno di Jimenez che permette a De Franceschi di presentarsi a tu per tu con Berlato. I minuti finali sono pura accademia per i locali che si portano a casa 3 punti in una gara che è ruotata molto intorno alla giusta espulsione di Dalla Vecchia al 22′ e ai due macroerrori arbitrali del 2° tempo. Comprensibile ma deleteria la rabbia successiva al 2-1, che ha indubbiamente innescato il 3-1 e incanalato la partita sui binari sbagliati. Note positive gli esordi stagionali dei rientranti Dal Pozzolo, Giudicotti e Sottoriva che aggiungeranno altre frecce alla faretra di mister Herik Franco.

Santomio:  Berlato A, Trevisan, Albanelli. Jimenez, Dalla Vecchia, Mencato, Bonato, Berlato D, Bicego, Dalla Cà, Meda Subentrati: Dal Pozzolo, Sottoriva, Giudicotti, Josic, Zaltron (Da Facebook Santomio)

Treschè Conca – Thiene 1-4  Bellotto (T) , Panozzo (TC) , Prepelita, Dalla Riva, Bamba (T)

I gialloblù di casa escono sconfitti dalla partita di ieri contro la corazzata Thiene. Risultato finale 1 a 4 per gli ospiti. La sblocca Bellotto sul finire del primo tempo con una punizione magistrale, pareggio in mischia al ventesimo della ripresa di Dimitri Panozzo. Gli ospiti non ci stanno e trovano la rete del vantaggio su calcio di rigore. Nel finale di gara arrivano il terzo e quarto goal che fissano il risultato sull’1 a 4. Vittoria meritata quella dei rossoneri che sono usciti alla distanza imprimendo il loro gioco..per i nostri un ottimo primo tempo e inizio ripresa che fa ben sperare per il proseguo del campionato. (Da Facebook Treschè Conca)

L’incontro di cartello è stato giocato dal “Thiene dei gol” nella bella cornice dell’Altopiano di Asiago sul campo della compagine del Treschè Conca. Tra gli spettatori lungo la recinzione si è vista anche una tifosa bianconera locale come testimonia l’immagine inviata da un reporter per caso thienese. Ed è stato davvero appassionante per noi cronisti a distanza, seguire l’evolversi delle partite con l’occhio puntato sul web, ricevendo sms o chiamate dai vari inviati che ci aggiornavano minuto per minuto sui risultati, rammentandoci i bei tempi delle radiocronache di Sandro Ciotti e compagni. L’Autogioielli Lugo di mister Giuliano Dal Bianco stava perdendo il derby col Lakota; per il San Tomio di Malo la musica era identica in trasferta a Santorso, mentre il Thiene del trainer Roberto Bozzetto era andato in vantaggio a Treschè Conca con un gol su punizione del suo n° 10, lo specialista Andrea Bellotto. Per un attimo i rossoneri primeggiavano nella classifica provvisoria. Poi l’evolversi del gioco in quel di Lonedo ribaltava il risultato con un 3 a 2 per il Lugo che così batteva i cugini del Lakota. In contemporanea arrivava a fagiolo la prima sconfitta del San Tomio battuta con un rotondo 4 a 1 dall’Orsiana. Questo cambiava le posizioni in corso d’opera al vertice della classifica, con il Thiene che andava a consolidare il risultato contro i Cimbri del Treschè Conca calando sul tappeto verde il poker finale.(4 a 1).

Bellotto apre le marcature

Mini cronaca: I rossoneri partiti in sordina studiando l’avversario andavano in vantaggio verso il 40° minuto del primo tempo, come abbiamo già detto, con Bellotto su calcio piazzato. Nel secondo tempo al 20° però erano raggiunti dagli avversari che non demordevano. Da lì in poi i thienesi hanno cominciato ad aumentare la pressione fornendo prova di carattere, mettendo subito alle corde i padroni di casa procurandosi un rigore con Denis Prepelita trasformato al 28°dal capocannoniere Dalla Riva (8 reti). Il tris è giunto verso il 40° con lo stesso Prepelita (5 reti) che ha concluso con successo l’azione. Il quarto gol, arrivato a fine patita in zona Cesarini al 46°, è stato siglato dal giovanissimo Bamba entrato a un quarto d’ora dal termine che ha festeggiato così il suo debutto in Prima squadra. La classifica generale del Girone F vede ora la squadra del Thiene al secondo posto con 11 punti, unica squadra imbattuta e con la miglior differenza reti, avendo l’attacco più prolifico di Categoria forse del Veneto. Detto questo, però, non bisogna illudersi che la corsa sia sempre in discesa. Infatti, ci sono in alta classifica ben sei squadre nel giro di due punti a testimoniare che il campionato del Girone F sarà particolarmente appassionante, lungo, difficile e che per i rossoneri ci sarà da combattere con determinazione a ogni partita. Nota di Giuseppe(Joe)Bonato

Union Lc – Azzurra Maglio-3-0

UNION LC: 1-Marini, 2-Baggio, 3-J.Baú, 4-Pison(14-T.Pilati 24′ 15-Cortese 77′), 5-Ruzzante, 6-Dal Zotto(13-Parise 46′), 7-Alberti(16-Pozza 79′), 8-Mauretto, 9-Poli, 10-Ascenzi(18-Bonamigo 52′), 11-N.Baú. ALL: Zavagnin. (12-Bianchi, 17-M.Pilati).

AZZURRA MAGLIO: 1-Sbalchiero, 2-Antoniazzi(13-Olivieri 46′), 3-Occhiali, 4-Albanello(18-Urbani 61′), 5-F.Zattera, 6-Ballestro(c), 7-Miletic(15-Sinico 65′), 8-Acclini(17-Luna 50′), 9-Bajrammaj, 10-Bevilacqua(16-Frighetto 46′), 11-S.Povolo. ALL: Meneghini. (12-Sandri,14-Sbabo).

RETI: 45′ Alberti (ULC), 47′ Poli (ULC), 52′ Poli (UCL)

 

Classifica cannonieri 

8 reti: Dalla Riva V.  (Thiene);
7 reti: Ferrante (Orsiana);
5 reti: Benetti (Lakota), Prepelita (Thiene),
4 reti: Bertazzo (Colceresa), Broccardo,  Lorenzato (Valdastico);
3 reti: Bevilacqua, Frighetto (Azzurra Maglio), Bardin (Concordia),   Barbieri, Fochesato (Lugo),  Rezzan (New Team),  Dalla Cà V. (Santomio) Poli (Union Lc),  ;
2 reti: Sinico (Azzurra Maglio), Bardin, Rigon (Concordia), Pierantoni (Lugo),    Libris, Plebani,  (Orsiana), Bicego,  Meda (Santomio),  Amoh, Vasic, Zaltron M. (San Vito Cà Trenta),  Crocco (Thiene);
1 rete Farina, Passuello, Seganfreddo, Signoretti (Colceresa), Cavedon, Scauzillo (Concordia), Bonato, Miraglia (Giavenale), Basili, Simonato (Lakota), Bigolin, Duso, Zanin, (Lugo), Alexei, Dalla Vecchia, Gonzo, Pasquali, Sartori (Molina), Tepe, Rezzan (New Team), De Franceschi, Zambon (Orsiana),   Doria, Jimenez,  Zaltron (Santomio), Abbate, Fabris, Fiori, Ristic, (San Vito Cà Trenta), Brazzale, Carretta,  Marcante, Marchioro (Silva),  Bamba, Bellotto, Faccin, Legnante, Okechukwu (Thiene), Benetti, Bernardi, Panozzo D., Rivetta,  Zuccollo, (Treschè Conca),  Alberti, Baù Eder,  Baù Nicola, Bonamigo, Dal Zotto, (Union Lc),   Busin, Cisse, Krasniqi (Valdastico);

 

 

Sull'Autore

Federico Formisano