EVIDENZA

News pomeridiane: oltre al Covid anche la neve ferma i campionati

Scritto da Federico Formisano

A

Arzignano: In previsione del recupero della Sesta giornata di andata del Campionato di Serie D, il tecnico dell’FC Arzignano Valchiampo, Giuseppe Bianchini, ha parlato di come la squadra arriva alla partita esterna di domenica pomeriggio alle 14.30 sul campo dell’Union Feltre.

Il secondo avversario che l’Arzignano targato Bianchini si troverà di fronte, non sarà il Cartigliano, come si pensava fino a pochi giorni fa, ma l’Union Feltre, una squadra che il tecnico vicentino conosce benissimo per averla allenata in passato: “Il Feltre è una squadra molto organizzata e con diversi giocatori di qualità, che giocano insieme da diversi anni. Possono fare affidamento su giocatori importanti nella zona offensiva, ed elementi molto solidi in retroguardia. In mezzo poi al campo hanno elementi che abbinano qualità e dinamismo. Dovremo fare una partita attenta, difendendo tutti insieme, da squadra vera”.

Il tecnico riserva poi un pensiero alla sua squadra, e sul tipo di lavoro che ci sarà da fare in questa settimana prima della sfida coi dolomitici: “Dobbiamo lavorare molto sull’equilibrio, rispetto all’ultima partita dovremo essere molto più compatti, senza allungarci troppo, e aiutandoci di più tra i reparti. Poi dobbiamo crescere molto dal punto di vista fisico. Ma sono ottimista, perché ho trovato un ambiente molto competente, e tanto disponibile: tutti stanno vicini alla squadra e ti mettono nelle condizioni migliori per lavorare. Ora sta a noi”.

Il rinvio della partita della settimana scorsa (sempre in programma a Feltre) è stata utile alla squadra per mettere un bel po’ di benzina nelle gambe in vista di un tour de force importante: “Avendo avuto la possibilità di lavorare per due settimane piene abbiamo lavorato molto sulla parte fisica, anche perché si prevede che ora si vada incontro ad una serie di partite molto ravvicinate. Questo periodo mi ha dato la possibilità di lavorare su alcuni concetti di gioco che volevo trasmettere alla squadra. E poi, soprattutto, mi ha permesso di conoscermi ancora di più coi ragazzi”.

B

Bollettino Covid:  Attualmente positivi: 757.702 Deceduti: 58.852 (+814) Dimessi/Guariti: 872.385 (+25.576) Ricoverati: 34.767 (-602) di cui in Terapia Intensiva: 3.567 (-30) Tamponi: 22.767.130 (+212.741) Totale casi: 1.688.939 (+24.099, +1,45%)

You trend calcola i casi totali: 21532 casi in media al giorno (-5961, -22% rispetto a 7 giorni fa) Decessi: 739 (+9, +1%) Variazione ricoverati in T.I.: +-31 al giorno (-36, -720%) Tamponi: 193.633 (-13.381, -6%) Dimessi e guariti: 25105 (-127, -1%)

Interessante lo studio su base settimanale che vede i casi totali diminuiti del 22%, le terapie intensive addirittura del 720 per cento.  Tuttivia i decessi sono in incremento su base settimanale e in leggera diminuzione rispetto a ieri. I casi totale aumentano di 24.099 con  un numero di tamponi uguale a quello di ieri.

F

Fuori gioco: Lunedi sera torna a Tva Vicenza una puntata particolare di Fuorigioco in cui verranno riproposti alcuni dei momenti più signficativi degli incontri con gli ex giocatori del Vicenza che sono stati ospiti delle ultime puntate (Luiso, Alberto Briaschi, Maurizio Rossi, ecc.)

L

Luparense: secondo voci di mercato non verificate, la Luparense potrebbe prendere l’attaccante del 1990,  Riccardo Santi, appena lasciato libero dal Cjarlins Muzane.

M

Maraschi: La Società Vicenza Calcio Femminile apprende addolorata la notizia della scomparsa di Mister Mario Maraschi, porgendo le più sentite condoglianze alla famiglia. Nella sua apparizione nella nostra panchina abbiamo potuto apprezzare tutta la sua professionalità ed umanità. Grazie Mario, ti salutiamo ricordando i tuoi consigli sportivi che cercheremo sempre di mettere in pratica.

N

Neve: ci si mette anche la neve oltre al Covid nel cammino tortuoso e problematico della Serie D: sono già state rinviate Fossano – Sestri Levante, Casale – Varese, Bra – Vado, mentre Saluzzo – Sanremese rimane in stand-by fino a domani per capire l’evoluzione della situazione climatica.

P

Pitton:  Stasera interviene alla trasmissione di Reteveneta e nelle anticipazioni fatte circolare il vicepresidente vicario Patrik Pitton  sostiene che il 50% delle società non reggeranno alla normativa introdotto con lo svincolo. Per quanto riguarda la ripresa del campionato bisognerà capire come evolve la pandemia.

S

Serie D: Il Dipartimento Interregionale ha recepito l’aggiornamento pubblicato dalla Federazione  in data 02/12/2020, al fine di disciplinare lo svolgimento dell’attività, e nello specifico le gare ufficiali, nell’ipotesi in cui sia accertata la positività al virus SARS-CoV-2 di uno più calciatori tesserati per le squadre partecipanti al Campionato di Serie D 2020/21

Ogni società deve trasmettere a l’elenco del gruppo squadra, sottoscritto dal Presidente utilizzando il modulo predisposto dal Dipartimento Interregionaleed allegato alla presente Circolare, con tutte le generalità di ciascun componente specificando se si tratta di calciatore –in questo caso indicando i portieri e gli under –di componente dello staff tecnico e di dirigente tutti regolarmente tesserati, che non potrà essere superiore a 40 unità complessive. Tale elenco può essere modificato durante il corso del campionato

Nell’eventualità in cui uno o più calciatori della squadra risulti/risultino positivo/i al virus SARS-CoV-2 a seguito dei test eseguiti entro le 72/48 ore antecedenti la gara,la società ha l’obbligo di porre in quarantena, nel rispetto e secondo le modalità di quanto previsto dall’Aggiornamento del Protocollo del 2/12/2020, il/i soggetto/i e lo stesso/i non potranno essere schierati in campo.

In tale ipotesi la società dovrà comunicare al Dipartimento, sempre a mezzo mail il/isoggetto/i risultato/i positivo/i (calciatori, staff, dirigenti) che dovranno essere posti in isolamento/quarantena, come previsto dal Protocollo.

La gara sarà regolarmente disputata con tutti i calciatori risultati negativi al test effettuato, salvo che il numero di quelli risultati positivi al test, sia superiore a 3 (tre).

Nell’ipotesi in cui, invece, su n. 3 calciatori risultati positivi ci siano più di n. 1 portiere o siano tutti e 3 “under” e cioè calciatori nati negli anni 1999, 2000, 2001, 2002 e successivi, la società dovrà comunicare tale circostanza al Dipartimento, sempre a mezzo mail entro e non oltre le 24 ore precedenti, che espletate le opportune verifiche provvederà al rinvio della gara.

Qualora a seguito del ripetersi di positività, dopo due sessioni di test consecutive ed il relativo periodo di quarantena previsto per i calciatori interessati, il numero degli stessi contenuto nell’elenco depositato superi il numero di-  la società potrà procedere alla richiesta di rinvio della gara immediatamente successiva. Non saranno considerati nel computo del numero di calciatori superiori a n. 3, ai fini della richiesta di rinvio, i casi positivi che riguardano quelli inseriti nell’elenco comunicato al Dipartimento da meno di 10 giorni.

Prima di ogni gara, il responsabile sanitario/medico sociale/dirigente accompagnatore di ogni squadra dovrà consegnare all’omologo della squadra avversaria l’attestazione, redatta secondo il modulo allegato del rispetto da parte di tutto il proprio “gruppo squadra” delle prescrizioni sanitarie relative agli accertamenti Codiv-previsti dai protocolli e successivi aggiornamenti oltre che dalle norme di legge in vigore.

U

Union San Giorgio Sedico:  Oltre ai movimenti comunicati questa mattina (Federico Varano, e  Alessandro Godano Otranto)  l’Union San Giorgio Sedico sta trattando anche l’attccante Damir  Bartulovic che ha giocato anche nella Primavera del Vicenza esordendo in B nella stagione 2014/15.  Nelle ultime due stagioni Bartulovic ha giocato con la Folgore Caratese.

Bartulovic ai tempi del Vicenza

V

Vicenza calcio femminile: Finalmente si riparte. Dopo il lungo stop forzato, causato dall’emergenza Covid-19, le Biancorosse sono pronte a scendere in campo!Salvo sorprese dell’ultimo minuto, domenica il Vicenza Calcio Femminile partirà alla volta di Savignano sul Rubicone, dove alle 14.30 scenderà in campo contro il Cesena. Una sfida tutt’altro che facile per le Biancorosse, che dopo il lungo periodo di stop dovranno vedersela contro una squadra che ha sicuramente minuti in più sulle gambe, ed attualmente occupa il sesto posto in classifica, con tre punti e due partite in più. Le ragazze sono comunque pronte e determinate, dopo i recenti rinvii, a dimostrare finalmente tutto il loro valore sul campo.

Vicenza: Oltre a Pontisso e Ierardi anche Vandeputte e Nalini non si sono allenati oggi pomeriggio. Per domenica appare improbabile un loro recupero. Potrebbe aprirsi uno spiraglio con Giacomelli con Dalmonte a destra? Domani Di Carlo potrebbe scoprire le carte. Intanto il recupero di Padella potrebbe obbligare il mister a lasciare fuori squadra il difensore centrale Pasini che ha sempre giocato con applicazione e buoni risultati nelle ultime tre gare (in cui il Vicenza ha conquistato 5 punti).

Vandeputte

 

Sull'Autore

Federico Formisano