“banner



Edicola EVIDENZA

L’edicola del lunedì: il mercato interminabile

Scritto da Federico Formisano

Il mercato interminabile.  Con la proposta di allungare il mercato fino al 31 marzo 2021 la Federazione ha introdotto un ennesima situazione di novità ma che anche creato condizioni che è difficile definire di regolarità.  Il mercato dei dilettanti infatti riguarda non solo le formazioni dall’Eccellenza in giù che non scendono in campo da mesi, ma anche quelle di serie D che il loro campionato lo disputano regolarmente.

Il mercato iniziato a luglio è proseguito fino al 30 ottobre. Ripreso il 1 dicembre con un solo mese di sosta adesso si concluderà a  fine marzo. Ma come è pensabile che con un campionato in corso si possa avere un mercato perennemente aperto ?  Non si rischia di vedere saltata la regolarità della stagione ?  I giocatori sono sottoposti alla tensione continua di trattative infinite e gli allenatori non sanno su chi possono contare  per comporre la formazione.  Ci sono squadre che dall’inizio dell’anno hanno cambiato volto in più occasioni. Già il torneo è condizionato dai recuperi, ora ci mettiamo anche il mercato perenne.

Ieri abbiamo sollevato la questione del campionato di Eccellenza che potrebbe non essere regolare se tutte le squadre non riprenderanno o se non saranno introdotte anche le retrocessioni (e subito altri siti si sono buttati sull’argomento). Adesso puntiamo sulla questione del mercato interminabile, chissà che domani chi ha più visuale a livello nazionale ci riprenda così creiamo ancora più opinione. In sostanza grazie a chi ci copia.

 

Le notizie pubblicate ieri

https://www.calciovicentino.it/2021/02/07/ledicola-della-domenica-ma-un-eccellenza-cosi-ha-senso/ Ma questo campionato di Eccellenza così ha senso?  Le altre notizie della domenica

https://www.calciovicentino.it/2021/02/07/i-risultati-di-domenica-7-febbraio/  i risultati della serie D e del calcio femminile.

https://www.calciovicentino.it/2021/02/06/vicenza-una-vittoria-arrivata-come-il-cacio-sui-maccheroni/  Pordenone- Vicenza

https://www.calciovicentino.it/2021/02/07/un-autorete-al-93-interrompe-la-striscia-positiva-del-vicenza-calcio-femminiletriscia-positiva-del-vicenza-calcio-femminile/ Vicenza cf – Orobica

https://www.calciovicentino.it/2021/02/07/arzignano-porta-a-casa-un-successo-tirato-con-lambrosiana/ Arzignano-Ambrosiana di Nicola Ciatti

A

Aiac Vicenza:  Paolo Cazzola ha riunito ieri il nuovo direttivo dell’Associazione Italiana Allenatori di Vicenza.  Dopo le elezioni di inizio gennaio che hanno visto la conferma alla presidenza di   Paolo Cazzola, sono state attribuite le cariche sociali con Mariano Silvello, vicepresidente,  Renato Menegatti, segretario e Roberto Bizzotto,  Stefano Bizzotto, Paolo Borotto  e Luigi Gagliardi  consiglieri. Ieri nella sede del Tiepolo Hotel, Paolo Cazzola, alla presenza del presidente regionale Luciano Genovese,  ha voluto  presentare il suo programma per il prossimo quadriennio e ha voluto farlo in presenza (pur nel rispetto delle norme anticovid)  per dare un segnale di ritorno alla normalità. Nell’occasione il direttivo dell’associazione è stato ampliato attraverso la cooptazione di altri allenatori, sia per coprire i settori meno rappresentati, sia per una vicinanza territoriale, che dia modo all’Associazione di essere presente e vicina alle problematiche di un momento certo complicato.  Nel nuovo organigramma Roberto Bizzotto è il delegato per l’area bassanese, Simone Basso è il referente per il settore giovanile, Alberto Nogara per il calcio a 5, Roberto Bertacco e Lelio Pauletto, per i preparatori dei portieri, Beniamino Dalla Riva per i preparatori atletici.  Inoltre sono stati cooptati i consiglieri esterni (senza diritto di voto): Gianfranco Brendolan, Franco Cosco, Stefano Carraro, Giovanni Carta, Alberto Giacometti, Maurizio Giacomini, Johnathan Gulli, Giampietro Scarpinato, Agostino Toniolo.

L’Associazione di Vicenza è la quinta d’Italia per numero di associati e Cazzola intende crescere ulteriormente nel numero e nell’importanza a livello nazionale.  L’incontro di ieri ha rappresentato un occasione importante per ribadire il ruolo dell’Aiac che non deve essere solo considerato come un sindacato degli allenatori, ma anche un luogo di incontro importante e soprattutto di formazione continua. Il nostro obiettivo – ha detto Cazzola – è quello di porci come interlocutori nell’ambito degli altri referenti del mondo del calcio, attraverso un dialogo con gli arbitri, con la Federazione, con le società.  L’intervento di natura sanzionatorio, nei casi di mancato rispetto delle norme,  deve giungere solo dopo un preventivo ragionamento con le parti interessate.

Molto sentita- da parte di tutti gli intervenuti – sia l’esigenza della formazione continua dei tecnici, sia l’auspicio ad un rapido ritorno sui campi di gioco.

 

Arzignano :   Qui l’intervista a Lisai dopo la vittoria con l’Ambrosiana: https://www.facebook.com/ArzignanoValchiampo/videos/461311515026332

B

Bollettino Covid:   Attualmente positivi: 427.024 Deceduti: 91.273 (+270) Dimessi/Guariti: 2.118.441 (+11.380) Ricoverati: 21.373 (-145) di cui in Terapia Intensiva: 2.107 (-3) Tamponi: 34.362.726 (+206.789) Totale casi: 2.636.738 (+11.641) Vaccini somministrati fino alle 17 di oggi in Italia: 2535295 Di cui prime dosi: 1420273 Di cui seconde dosi: 1115022 Variazione dosi totali rispetto alle 17 di ieri: +99806 Media settimanale delle somministrazioni giornaliere: 85809

La percentuale dei tamponi positivi risale  al 5,6 :  diminuiscono  i ricoverati e le terapie intensive. I casi diminuiscono ma con un minor numero di tamponi.   Il Veneto ha 496 casi. contro i  1491  della  Campania che ha superato anche la Lombardia

«Stiamo valutando di ripristinare l’ordinanza che permette di consumare al bar solo se ci si siede – ha dichiarato  il Sindaco Rucco al Giornale di Vicenza -. Nei prossimi giorni mi confronterò anche con altri sindaci e con l’Anci. Del resto non facciamo altro che andare incontro a una richiesta che ci arriva dagli stessi proprietari dei locali pubblici che temono possa esserci una nuova impennata di contagi che potrebbe portare ancora alle chiusure».Insomma la volontà dell’amministrazione di Palazzo Trissino non è, e non vuole avere, nessun significativo punitivo, semmai preventivo per evitare di dover prendere provvedimenti più drastici proprio in un momento in cui la situazione dal punto di vista dei contagi nella nostra regione sembra andare decisamente meglio rispetto ai mesi scorsi. L’idea è quella dunque di salvaguardare un vantaggio acquisito nelle ultime settimane dopo avere fatto molti sacrifici. (Dal Giornale di Vicenza)

C

Cartigliano: Anche oggi i ragazzi hanno onorato la maglia: la sconfitta su un campo difficile come quello di Chioggia ci poteva stare ma, a conti fatti, è forse una “punizione” troppo severa per i biancazzurri. Ci abbiamo provato fino alla fine, facendo soffrire i padroni di casa seppur senza creare occasioni colossali.

Siamo andati vicini al gol con il nostro Di Ge nel primo tempo e poi, all’ultimo respiro, abbiamo accarezzato l’1-1. Peccato, ma vanno fatti i complimenti all’Union Clodiense Chioggia Sottomarina e al loro mister Andreucci.  Adesso pensiamo al girone di ritorno di questo campionato “anomalo”: domenica prossima si riparte con il Montebelluna!

Qui l’intervista a Ferronato: https://www.facebook.com/ssdarlcartiglianocalcio/videos/837953983421162

Qui invece il gol di Porcino che ha dato i tre punti alla Clodiense https://www.facebook.com/UnionClodiense/videos/240131970935759/

 

F

Fuori gioco:  Un graditissimo ospite sarà presente questo pomeriggio alle 17.30, alla prossima puntata di Fuori gioco. Lamberto Zauli, ex giocatore del Vicenza e attuale tecnico della Juventus Under 23 (dopo aver allenato anche il Real Vicenza) . Zauli con il Vicenza ha giocato 117 partite da trequartista realizzando 115 gol tra il 1997 e il 2001.  Arrivato a Vicenza nella stagione successiva alla vittoria in Coppa Italia è stata protagonista della Coppa delle Coppe, arrivando fino alla semifinale con il Chelsea, realizzando il gol che ci permise la vittoria nella gara di andata.

G

Gresele: È ricoverato nel reparto di terapia intensiva di Borgo Trento il terzino destro della Primavera del Verona Andrea Gresele, 18 anni, giovane calciatore di Isola Vicentina, da anni legato alla società scaligera. Precipitato da un’altezza di quattro metri, ieri mattina (domenica 7 febbraio) poco dopo le 3 il ragazzo è stato folgorato da una scarica elettrica dell’impianto di alimentazione dei treni  dietro la stazione di Porta Vescovo, a Verona. Il giovane nella caduta ha riportato un ematoma intracranico e ieri è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico. Il diciottenne ha riportato anche un’ustione alla mano. La sua prognosi è riservata. 

Gresele con la maglia dell’Altovicentino

Nato e cresciuto, anche sportivamente, a Isola Vicentina, Gresele nel 2012 è entrato a far parte del sodalizio dell’Altovicentino, la squadra che è stata il trampolino di lancio del baby calciatore verso le giovanili dell’Hellas.  Andrea Gresele è oggi uno dei punti di forza della Primavera del Verona dove è approdato nel 2017 nel settore giovanile guidato da Massimo Margiotta. Aveva già assaggiato anche l’emozione della prima squadra, convocato dal tecnico dell’Hellas Juric per la sfida del quarto turno di Coppa Italia contro il Cagliari di fine novembre

Il ferito, assieme ad altri amici, alcuni compagni di squadra, aveva affittato un appartamento per il fine settimana. Probabilmente annoiati, o per una scommessa, i ragazzi sono scesi nel giardinetto che è dietro la casa, hanno preso una sedia di plastica, si sono issati sul muretto, da lì hanno scavalcato la recinzione. Gresele è poi salito su una serie di vagoni in sosta. Sta di fatto che però ha toccato i fili della corrente, si è folgorato ed è caduto di sotto. . (dal Giornale di Vicenza)

Il presidente dell’Isola Adriano Buzzacchera rispondendo ad una nostra domanda ci scrive: ho saputo da poco la notizia choc . Eravamo contenti e anche un po’ orgogliosi per la carriera che sta facendo Andrea, arrivato alla convocazione in Prima squadra dell’ Hellas Verona, una società che sta dimostrando di saper valorizzare tanti giovani del settore giovanile e che sta disputando un ottimo campionato di serie A. Ora speriamo che tutto si risolva nel migliore dei modi per Andrea, che è nato calcisticamente nella nostra Asd Isola Castelnovo e si è distinto nelle categorie pulcini. Le sue qualità erano naturalmente notevoli ed ha potuto dimostrarle anche nei vari tornei e soprattutto nel Tornei coi Fiocchi che noi organizziamo ogni anno nel periodo di Natale . Poi in accordo con la famiglia è passato all ’ Alto Vicentino. Noi abbiamo continuato a seguire il suo percorso e ora siamo vicini alla sua famiglia e speriamo riesca a vincere questa importante partita. Forza Andrea!

un edizione del torneo con i fiocchi

 

L

Liste: A questo link potete trovare le schede aggiornate del  Belvedere https://www.calciovicentino.it/list/belvedere/    Come quella di Francesco Bordignon nel nostro sito ci sono oltre 4000 schede di giocatori con indicate le squadre dove hanno giocato, le presenze e le reti realizzate.

P

 

Presenze e reti: Queste le presenze e le reti dei giocatori del Chiampo: Zanin 5, Cavazza 5 (1), Petrovic 5 (19, Diquigiovanni 4,  Faedo 4, Fracasso M. 3, Bajramaj 3  (1), Masiero 3 (2), Lovato N. 3, Fracasso S. 2,  Panarotto 2,  Fongaro 2, Greghi 2, Acerra 2, Petronjevic 2, Pernigotto 2, Negro Marcigaglia 2, Cogo 2, Farinon 2, Tregnago 2,  Lovato G. 2, Serafini 2, Provenzani 1, Santagiuliana 1.

Finora  abbiamo pubblicato Altavalle del Chiampo,  Altavilla, Alte, Alto Astico Cogollo,   Arcugnano, Arsenal, Arzignano,  Azzurra Maglio, Azzurra Sandrigo,  Bassano, Berton Bolzano, Breganze, Brendola, Calidonense,  Camisano,  Carmenta, Cartigliano,  Cassola, Castelgomberto, Due Monti, Dueville, Eurocalcio, Fides,  Grancona, Grantorto,  Grisignano,  Grumolo, Isola Castelnovo, La Rocca, Lampo, Le Torri, Longare, Lugo, Maddalene, Malo, Marosticense,  Molina, Montebello,  Montecchio, Montecchio Precalcino, Montecchio San Pietro,  Monteviale, Mottinello, Nova Gens,  Nove, Novoledo, Pedemontana, Pedezzi, Ponte dei Nori,  Quinto, Real Brogliano,   Real San Zeno, Rivereel, Rosà, San Lazzaro, San Pietro Rosà, San Vitale, Sarcedo, Schio, Sovizzo, Spes Poiana,  Summania, Telemar, Tezze, Trissino, Union Olmo Creazzo, Valbrenta, Valdagno, Valli, Vicenza, Virtus Cornedo, Virtus Romano (72)

Primavera: Ancora una bella vittoria per la nostra Primavera che vale il primato in solitaria in classifica!

Al 16′ la potrebbe già sbloccare Mancini ma Manfrin risponde e salva il risultato. Dal successivo corner ci prova Issa ma la conclusione esce di pochissimo. Al 19′ il Cittadella si fa vedere in avanti con Nwachukwu che non riesce a deviare in rete una conclusione di Borghi. 5 minuti più tardi è Mancini a riprovarci con una bella punizione che si spegne di poco oltre l’incrocio. Preludio del goal che arriva al 38′: svetta Mancini a colpire di testa, sfruttando al meglio l’assist di Issa. Sesta rete in sei presenze per il bomber biancorosso.
Passano pochi minuti e Borgo prova una conclusione dal limite che trova la sfortunata deviazione di Rocco.

All’inizio del secondo tempo ci riprova il Cittadella con Thiouea che cerca il pallonetto ma non trova la porta dopo un retro passaggio corto di Cinel che non si intende con Ruggiu.
Passano i minuti e i biancorossi cercano il vantaggio prima con Mancini al 60′, il cui colpo di testa finisce a lato e poi al 63′ con Cester che sfrutta al meglio la ribattuta di Manfrin sul tiro di Busatto. Passano 4 minuti e arriva il tris biancorosso che porta il nome di Taralico, che con un conclusione di controbalzo, sigla la sua seconda rete in 3 giorni.
Al 79′ Bussatto chiude di fatto siglando il rigore concesso per un fallo di mano.

Sabato prossimo la Primavera biancorossa accoglierà la Cremonese allo stadio Ceroni di Grisignano.

LR Vicenza: Ruggiu, Firulesko, Sandon (dal 83′ Liotto), Coriolato (dal 57′ Busatto), Cinel (dal 75′ Barrea), Rocco, Ouro Agouda (dal 75’Giacobbo), Tronchin, Mancini, Cester, Diomande (dal 57′ Talarico). A disp.: Morello, Favero, Ontario, Grancara, Fighera, Alessio, Poliero All.: Simeoni

S

Serie B: La Reggiana batte l’Entella nel posticipo

 Lecce -Ascoli 1-2   Stepinski (L)  doppietta di Dionisi (A)
Salernitana – Chievo 1-1 Tutino (S)  De Luca (C)
Brescia- Cittadella 3-3 Aye (2), Donnarumma (B) Gargiulo, Frare, Baldini (C)
Cosenza – Spal 1-1 Sciaudone (C) Mora (S)
Frosinone – Venezia 1-2  Forte, Di Mariano (V Salvi (F)
Pescara – Reggina 0-2 Denis, Montalto (R)
Cremonese- Pisa 2-1  Valeri, Ciofani © Vido (P)
Monza – Empoli 1-1
Pordenone – Vicenza 1-2

Reggiana- Entella 2-1  Brescianini (E), Laribi e Muratore (R )

Classifica: Empoli 42,  Salernitana 36,   Chievo 36, Monza 36, Cittadella 35,  Spal 35,  Venezia 32, Lecce 31 Pordenone  29, Frosinone 28,  Pisa 27, Vicenza 25,  Cremonese 23,  Brescia 22, Reggina 22, Reggiana 21, Cosenza 21,  Ascoli 20,  Entella 17,   Pescara 16

Serie D:  Mercoledì 10 alle 14.30 si gioca il recupero fra  Campodarsego e Chions.

Trento-Prodeco Montebelluna e Luparense-Union Clodiense sono rinviate al 17 febbraio
Virtus Bolzano-Delta Porto Tolle, è rinviata a data da destinarsi.

 

T

Terza Categoria:  La nostra inchiesta sulla terza categoria prosegue con il parere di Toniolo Calcio: Mi chiedo come si possa solo pensare di fare ripartire i campionati . Una stagione segnata ancora una volta da questo maledetto Virus . Siamo a metà febbraio , oramai è tutto perso per i dilettanti. Finiamola qui e speriamo che settembre si torni alla normalità .

Discorso diverso per i ragazzini . Speriamo che Federazione lavori per un protocollo di ripresa dell’attività sportiva del settore giovanile che possa portare le varie squadre ad allenarsi nella quasi normalità quanto prima. Anche per il settore giovanile oramai non ha senso fare i campionati. L’obbiettivo potrebbe essere quello di poter disputare i tornei di fine primavera inizio estate . . . Sarebbe già un gran risultato.

 

V

Vicenza:    Longo al termine della gara con il Pordenone: Chi ha visto gli allenamenti in settimana ha visto un Longo molto determinato e in forma. Oggi è stata la tua prestazione più convincente in maglia biancorossa. È questo il Longo che vedremo da qui alla fine del campionato?  Diciamo che le ultime due settimane sono state positive, sicuramente l’ultima è stata bella dall’inizio alla fine e va di pari passo con il mio stato fisico. Ho avuto problemi fino a qualche tempo fa, adesso trovo continuità fisica, questo aiuta la mente. Sono contento oggi di aver fatto una buona prestazione, di aver segnato e aiutato la squadra, voglio che sia il punto di partenza da qui in avanti.

Longo contrastato (foto dal sito dell’Empoli)


In astinenza da gol, che sapore ha questa rete segnata dopo appena 3′? Come ho detto sono contento, perché è servito a sbloccare la partita, abbiamo fatto due gol e siamo riusciti a vincere. Penso che l’astinenza era più di continuità che di gol, avendo la possibilità di giocare, stando bene fisicamente sono sicuro che potrò fare altri gol. Una dedica? Alla mia ragazza e alla mia famiglia, come ho detto prima non ho passato un bel periodo tra infortuni vari, loro mi sono sempre stati vicini perciò lo dedico a loro.
Come mi sono trovato con Meggiorini? Bene, sappiamo tutti che Meggiorini è un grande giocatore, parla la sua carriera, è facile giocare con lui, oggi abbiamo fatto una buona prestazione di squadra ed è servita per vincere. Io sono il primo critico con me stesso, sono anche fin troppo duro a volte, però so che lavoro sodo dall’inizio della stagione, vivo per il calcio, non è facile senza una continuità, ho avuto tre piccoli infortuni che mi hanno interrotto. Non ho avuto il periodo natalizio di sosta perché è da un mesetto che lavoro con costanza, questo sta alla base di tutto, voglio dare di più rispetto a quanto ho dato all’andata. Prossima gara molto difficile contro il Monza? Adesso si volta subito pagina, abbiamo subito una bella opportunità, affronteremo il Monza con l’idea di vincere.”

Recapiti     del sito:info@calciovicentino.it
Telefono e Whatsapp 335 7150047
Facebook / calcio vicentino

 

Sull'Autore

Federico Formisano