Serie B

Il Vicenza batte il Pescara grazie a Meggiorini

Scritto da Federico Formisano

Lr Vicenza – Pescara 1-0

Meggiorini al 59′

L.R. Vicenza (4-3-1-2): Grandi; Bruscagin, Padella, Valentini, Beruatto; Zonta (dal 56’ Nalini), Rigoni (dal 90’+1’ Pasini), Agazzi; Giacomelli (dal 56’ Vandeputte); Lanzafame (dal 76’ Pontisso), Meggiorini. A disp. Perina, Gori, Tronchin, Ierardi, Barlocco, Longo, Mancini, Jallow. Allenatore: Di Carlo

Pescara (3-5-2): Fiorillo; Sorensen, Drudi, Guth (dal 85’ Omeonga); Bellanova (dal 74’ Galano), Dessena, Memushaj, Busellato (dal 52’ Maistro), Masciangelo (dal 74’ Nzita); Giannetti (dal 85’ Vokic), Ceter. A disp. Alastra, Valdifiori, Balzano, Rigoni, Capone, Fernandes, Machin. Allenatore: Grassadonia

Arbitro: Illuzzi della sezione di MolfettaNote: giornata ventosa, terreno in buone condizioni.

Ammoniti: Agazzi, Rigoni (V) Sorensen,

Servizio di Federico Formisano e Luciano Zanini (dallo Stadio Menti)

L’inviato Luciano Zanini nella ghiacciaia del Menti

Di Carlo tiene fede alle previsioni della vigilia: cambia assetto tattico schierando la squadra con il 4-3-1-2  e con la coppia Meggiorini – Lanzafame di punta e con Giacomelli trequartista. A centrocampo con Rigoni e Agazzi c’è Zonta.  Nel Pescara partono dalla panchina gli ex Rigoni e Galano, con Ceter e Giannetti punte, Memeshaj in regia e Dessena pronto ad incrementare il peso offensivo della squadra come ha fatto anche contro l’Ascoli quando è stato autore di una doppietta.  Al 8′ Corner di Giacomelli dalla destra, svetta Valentini ma il suo colpo di testa esce a lato Al  10′ Giacomelli crossa dalla destra, Lanzafame in torsione colpisce di testa, palla che viene respinta dalla traversa! E due minuti dopo la coppia piedi buoni formata da Giacomelli e Lanzafame rischia di ripetersi: il trequartista che spazio a tutto campo s’incunea sulla destra direttamente sul rinvio di Grandi e crossa per Lanzafame che calcia con potenza mandando la palla a lato non di molto. Poi ci prova direttamente Giacomelli che con un diagonale che finisce a lato.

Il Pescara ci prova con gli inserimenti sulle corsie di Masciangelo a sinistra e Bellanova a destra: al 20′ ci prova Dessena in avvitamento su cross di Masciangelo con la  palla che va di poco oltre la traversa; l’esterno sinistro si ripete poco dopo ma il suo traversone insidioso non trova nessun compagno.

Al 30′ Meggiorini su cross di Beruatto cerca di ripetere la rovesciata vincente ma la palla finisce sopra la traversa. Al  33′  Giacomelli batte un angolo deviato da Meggiorini: arriva Rigoni che però manda da un passo oltre la traversa.

Il primo tempo si conclude sul nulla di fatto.  Il commento di Luciano dallo Stadio: ” Una bella partita finalmente con bel gioco, un Pescara tutt’altro che demotivato o scarico.   Meggiorini  e Lanza sanno giocare al calcio e si vede.
Unico difetto sinora: poca cattiveria e troppa scioltezza !

Ad inizio ripresa i primi cambi con il Vicenza che cambia anche modulo: entrano Vandeputte e Nalini che vanno a sistemarsi sulle fasce laterali ed escono Giacomelli e Zonta con Rigoni e Agazzi che rimangono a presidiare il centrocampo.

Al 59′ il gol del vantaggio: Beruatto raccoglie dall’angolo e centra per Meggiorini che colpisce di testa mandando nell’angolo fuori dalla portata di Fiorillo. Il Pescara non reagisce anzi è ancora il Vicenza a rendersi pericoloso con Valentini su angolo di Vandeputte.

Di Carlo nel frattempo corregge la squadra facendo entrare Pontisso che prende posto a centrocampo sostituendo Lanzafame. Meggiorini è l’unica punta con Vandeputte e Nalini sugli esterni.  Al 80′ dopo un angolo la sfera giunge ad Agazzi che prova il rasoterra, sfera tra le braccia di Fiorillo. Il Pescara ci prova anche con il neo entrato  Galano ma senza mai creare pericoli e al 93′ l’ultima incursione viene conclusa con un tiro telefonato che Grandi para.

Il Vicenza porta a casa tre punti importantissimi e avvicina la permanenza in B.

 

Sull'Autore

Federico Formisano