Eccellenza

Montecchio alla seconda sconfitta recrimina per il primo gol del Vigasio

Scritto da Federico Formisano

VIGASIO – MONTECCHIO 2-1

 

VIGASIO: Maragna 6, Marini 5.5 , Tosi 5(64’ Guglielmetti 6), Tagliavacche 6(71’ Brunazzi S.V.), Dal Compare 6.5, Gritti 6.5, Lavagnoli 7, Miotto 7.5, Antenucci 7 (87’ Cinti S.V..),Roveretto 7(90’ Bertoldi S.V.), Ciriaci 5.5 (58’ Pedroni 6) a disposizione: Cappelletto, De Martin, Nardi, Speri Mister: Massimo Bucci

MONTECCHIO: Saggioro 6, Valerio 5, Benetti 6.5 (86’ Cestaro S.V.), Zanella 6.5, Cecco 6, Avanzi 6 (51’casarotto 7),Santacaterina 6( Andreetto 6), Pegoraro 6.5,Ballarini 5.5 (66’tome’),Trivunovic 5.5  ( 51’ Dalla Fontana 6), Marchetti 6. A disposizione: Marocchi,Petkovic,Lucato ,Meggiolaro Mister :  Alberto Stefani

 Arbitro: Rehmet Jusufoski  (5.5) Di Mestre

Vigasio Montecchio

RETI: 50’ Roveretto(V)—66’ Antenucci(V)—74’ Casarotto(M)

Ammoniti:  Avanzi (M)—Valerio (M)

CRONACA:

Giornata calda, tanto pubblico, e partita  dai due volti, da dentro o fuori, chi perde può  salutare il primo posto, ed ecco allora  un primo tempo con sole occasioni Vigasio ed una ripresa scoppiettante con tante emozioni.

Vigasio che gioca praticamente con la squadra titolare, ad esclusione del gioiellino 2000 Fiumicetti , fermo ai box per un infortunio, e che ha in panchina Bucci  che ha sostituito l’esonerato Facci. Il Montecchio per scelta tecnica ha in panchina  Casarotto. Parte meglio la squadra di casa e gia’ dopo 2 minuti Roveretto inpegna seriamente Saggioro  il n°1 devia con le punta delle dita in angolo.Parte opposta e’ Marchetti a vedersi ribattere in angolo un tiro molto insidioso. Al quarto d’ora e’ ancora Vigasio, Lavagnoli dalla destra crossa per il 2002 Ciriaci, piattone fuori di poco.

Al 17’ ancora i padroni di casa con Roveretto, botta dal limite con i pugni di Saggioro a respingere, e subito dopo bomber Antenucci con un sinistro ch e ancora mette in difficolta’ Saggioro. Spingono ancora i Veronesi al 24’, questa volta e’ Tagliavacche a mettere di poco fuori da buona posizione, e si gioca senza tanti tatticismi con palla che viaggia da una parte all’altra del campo, ma e’ solo il Vigasio a tirare  in porta.

Al 37’ il lancio lungo di Dal Compare, Antenucci riceve dentro area e con una girata al volo fa gridare al gol, pallone che si spegne però  sul fondo lambendo il palo. E qui in pratica terminano le occasioni del primo tempo.

Si riparte e dopo 5 minuti il Vigasio e’ in vantaggio, la grande giocata di Antenucci a metà campo a liberare e saltare l’intera difesa del Montecchio  servizio per Lavagnoli che indisturbato va sul fondo e poi serve a Roveretto una palla che chiede solo di essere messa in rete. Ma ci sono le giuste proteste di tutti i giocatori vicentini per una bandierina alzata dal guardalinee di destra, poi ad un certo punto abbassata. Gol molto discutibile e nell’occasione,  ammonizione di Avanzi per proteste.

Reazione veemente del Montecchio che pero’porta solo un tiro da fuori di Santacatterina al 64’ e nel classico ribaltamento di fronte ecco il raddoppio al 66’ del Vigasio. Una punizione dal centrocampo di Miotto, palla che arriva in centro area ad Antenucci che grazie anche ad una difesa disattenta mette facilmente in gol.

Antenucci premiato a Vigasio (foto Barolo per calciovicentino)

Entra per il Montecchio Andreetto che va subito ad impegnare seriamente Maragna e poi ancora ci prova su punizione Zanella con tiro di poco alto.

74’ ed accorcia il Montecchio con Casarotto (entrato nel secondo tempo) dopo una azione iniziata da angolo con la battuta di Tosi con la sfera offerta fuori area al funambolo vicentino che non ci pensa tanto a scaricare un bolide che Maragna guarda insaccarsi sull’angolino alla sua destra.

Ma e’ ancora Vigasio nel finale ad avere le migliori occasioni con Miotto, Roveretto e in particolare con  bomber Antenucci che colpisce un palo esterno e con i difensori del Montecchio oramai sulle gambe.

Vince meritatamente il Vigasio ma rimane una macchia sul loro primo gol per il grave errore arbitrale. Direzione di gara da rivedere, poco sintonia tra arbitro e assistenti.

Sull'Autore

Federico Formisano