“banner



Prima Categoria

Malo qualificato ma il Poleo vende cara la pelle

Scritto da Federico Formisano

Malo- Poleo 2–1

Malo: Antoniazzi, Brandi, De Zaiacomo (Comparin dal 63′), Ballardin (Clementi dal 49′), Migliorini, Zanella, Piazza, Deganello (Rovrena dal 55′), Scolaro, Savio (Rovetti dal 63′), Tecchio (Cazzola dal 75′); a disposizione Funcis, Stella, Cornolò; Allenatore Covolo

Poleo: Bernardi, Rossi A. Trentin (Chioccarello dal 59′), Lotto, Grotto, Zenere (Amankwaak dal 59′), Ture (Pendin dal 76′), Veronese, Rossi D. (Martini dal 66′), Marcolin (Casa dal 78′) Rocchetti; a disposizione Pozzan, Gaspari, Darko, Marchesini,  Allenatore Acciaio.

Arbitro Zanon di Schio

Ammoniti: Ballardin, Piazza, Deganello, Scolaro (M), Lotto, Ture, Veronese, Chioccarello (P)

Il caldo condiziona l’esito della gara rendendo difficile a squadre che hanno ripreso a prepararsi da 15 giorni di forzare ritmi e tempi di gioco. Gli episodi principali della gara rimangono dunque collegati ad errori  o a imprese dei singoli.

Nel Malo manca Vaccari che è il giocatore in grado di dettare i tempi di gioco; Mister Covolo inoltre tiene inizialmente a riposo Rovrena, Stella, Rovetti e c. rimescolando le carte con Piazza e Scolaro di punta e Savio trequartista. Nel Poleo mancano Elmi e Fabris e mister Acciaio schiera il solo Daniel Rossi di punta con Ture e Rocchetti esterni di appoggio.

Grotto

Parte meglio il Malo che va al tiro con Zanella dopo 3′ e con Deganello al 5′ con Bernardi attento.  Il Poleo risponde al 10′  e Antoniazzi è obbligato a salvare di piede su un incursione degli avanti sclendensi.

Scolaro e Piazza cercano l’intesa e spesso dalle loro trame escono pericoli per la difesa del Poleo: al 20′ l’ex calidonense calcia fuori e un minuto è l’ex valdagnese a non chiudere la triangolazione mandando fuori. Ma al 25′ i due ritrovano l’intesa: Ture sbaglia l’appoggio servendo Piazza che scatta dalla trequarti e lancia in profondità Scolaro che supera Grotto e va letteralmente in porta con il pallone

Il Malo non si ferma e al 36′ Piazza conclude con Bernardi che para facile.  Alla fine del tempo si rivede il Poleo con un tiro fuori di Lotto.

Il tempo si chiude sul vantaggio del Malo, ma il Poleo ha tenuto il campo con autorevolezza subendo il gol solo per un errato disimpegno.

Nel secondo tempo il Poleo si dimostra in condizione  e diviene padrone del campo meritando il pareggio con un eurogol da quasi metà campo di Rossi Daniel e poi sfiorando più volte il vantaggio. Il pari giunge  su rilancio ed errore della difesa malandese, con tiro a pallonetto da circa metà campo. Determinati alcuni cambi operati dal Malo che  a 10’ dalla fine con un’ottima trama offensiva Rovetti-Scolaro- Piazza che liberato a tu per tu col portiere ha fatto gol. Poi il caldo ha fatto il resto permettendo al Malo di portare a casa il risultato.

Deganello affrontato da Trentin+

Mister Covolo: È stata una partita giocata a ritmi piuttosto bassi dove il caldo ha condizionato molto. Ci teniamo stretti risultato e qualificazione

 

Mister Acciaio a fine partita si dice comunque soddisfatto della sua squadra ” sul piano della condizione fisica in crescendo e sulla personalità di alcuni ragazzi giovani che si sono messi in mostra sia da una parte che dall’altra. Penso che il Malo farà un campionato di vertice. Noi dobbiamo dimostrare giornata dopo giornata la volontà di giocarcela a viso aperto con tutte.  Peccato sulle conclusioni dove la mia squadra doveva essere più precisa e più cattiva sotto porta…

Mister Acciaio

Sull'Autore

Federico Formisano