Prima Categoria

Prima Categoria, girone C: il punto, i top e i marcatori!

Scritto da Federico Formisano

Il punto

Difficile fare previsioni in un girone con molte squadre nuove rispetto allo scorso anno. Ma finora alcune delle squadre che venivano date tre le favorite sono lontane dall’alta classifica. Ad esempio il Malo che era stato designato come principale favorita viaggia molto indietro in classifica e non ha ancora colto la prima vittoria.  Domenica non è andato oltre lo 0-0 casalingo con il Due Monti. E lo stesso dicasi come il Real San Zeno che per molti era indicato come possibile rivelazione del torneo e che, a sua volta, ha concluso sullo 0-0 la gara con il San Giovanni Ilarione.   Infine l’Arcugnano, altra formazione accreditata di molte segnalazioni dai mister in precampionato è fermo alla sola vittoria ottenuta finora.  In testa al campionato c’è invece il Grisignano tre successi in tre partite con l’ultimo successo colto contro il Valli con un secco 3-0 (gol di Trabuio; Pescante e Baccarin). Il Valdagno reduce dalla vittoria in casa del San Lazzaro viaggia a due punti di distanza dalla capolista e si propone per un campionato di vertice.  Con i rossoblu della città la squadra di Cappellini è andata sotto per il gol di Gemo, ma ha rimontato grazie ai gol di Provenzani e Ofori.    Sale a quota 5 il Sovizzo che ha battuto con una doppietta di Tugnoli e un gol di Meneguzzo il Valdalpone di mister Allocca, che ha perso la sua prima partita. I veronesi sono raggiunti in classifica dal Brendola che ha battuto il Montecchio San Pietro (grazie a Ivanovic, Miftah e il solito Pavan, capocannoniere del girone)  e dal Poleo che ha vinto con l’Arcugnano una partita combattuta e finita per 3-2 per gli ospiti scledensi.

Classifica: Grisignano 9 , Valdagno 7, Valdalpone, Brendola, Poleo 6, Sovizzo 5, Valli, Due Monti  4, Arcugnano 3, Malo,  San Giovanni, Real San Zeno 2 , San Lazzaro 1 , Montecchio Sp 0

I top della settimana

Marco Rosin (Grisignano): la sua squadra che in estate è sembrata nascondersi e non era partita con i favori del pronostico, è in testa alla classifica a punteggio pieno.

Rosin Marco

Alessandro Tugnoli (Sovizzo): dopo aver segnato in Coppa si ripete in campionato  e realizza una doppietta che rilancia la sua squadra

Alessandro Tugnoli

Bless Ofori (Valdagno): il ragazzo cresciuto nel vivaio risolve per la seconda volta una situazione ingarbugliata.

 

I tabellini e le cronache  

 Arcugnano  Poleo Aste  2-3  Pendin (PA), Petrera (PA), Pavan (A), Martini (PA), Stasik (A).

Arcugnano: Panato,  Beggiato, Stasik; Pavan, Zampieri, Ghirardelli; Rampazzo, Pegoraro, Gisaldi, Maran,  Velente, Allenatore Cogno
Poleo Aste: Pozzan, Rossi, Trentin, Lotto, Grotto, Zenere; Petrera, Rocchietti (Veronese dal 65’) Martini  (Elmi dal 60’), Marcolin, Pendin (Rossi Daniel dal 70’) a disposizione: Bernardi, Sartori, Chioccarello, Marchesini, Gaspari L., Ture; Allenatore Acciaio

Succede tutto nel primo tempo tra Arcugnano e Poleo Aste. Una gara scoppiettante e con molte occasioni, gli avversari però riescono ad indirizzare la gara e resistere nella ripresa.

Al 5′ il Poleo sorprende i nostri. La truppa di Cogno è un attimo in confusione e gli avversari ne approfittano subito trovando il raddoppio (6′). Alex Pavan però non ci sta e scuote i suoi accorciando le distanze al 10′. La partita è frizzante ed al 22′ gli ospiti fanno ancora male in contropiede, portando a tre il conto dei loro gol. Nel finale di tempo Stasik rimette i nostri in scia e manda le squadre a riposo sul 2-3.

Nel secondo tempo Pavan e soci ci provano, ma col passare dei minuti le fatiche di Coppa si fanno sentire ed il Poleo si chiude a riccio. (Da Facebook Arcugnano)

Pendin

Brendola  Montecchio S.Pietro  3-1  21′ Ivanovic (B), 49′ Peruffo (M); st: 23′ Miftah (B), 35′ Pavan (B

Brendola: Vignaga , Cunico , Ivanovic  (Sokoli dal 82’), Cazzaro (Elia dal 380), De Filippi (Zuccon dal 39,  Moro dal 54’), Bileac, Mancin (Miftah dal 32’), Camerra, Pavan, Crivellaro, Pellizzari. Allenatore. Corato
Montecchio San Pietro: Meggiolaro, Chiarello, Dal Lago, Polo  , Zamperetti (Dal Maso dal 72’ Faccin dal 82’), Kocic (Dambi dal 71’), Urbani N.  (Schiavo dal 40’), Sing,  Peruffo (Vicari dal 64’), Maccà, Fossato Allenatore  Rutzittu

Arbitro: Gattolin di Este

Continua il periodo no del San Pietro, che incappa nella quarta sconfitta consecutiva tra campionato e Coppa. A trionfare è il Brendola per 3-1 che condanna i neroverdi a rimanere in fondo alla classifica. Nel bel pomeriggio brendolano le due compagini si sfidano a viso aperto. La prima occasione è locale, con Meggiolaro strepitoso a murare la conclusione a botta sicura da pochi passi. Il collega di reparto risponde 3 minuti più tardi su un tentativo in area piccola di Peruffo. Il Brendola passa al 20mo: sugli sviluppi di una punizione sbuca la testa dell’ex Ivanovic che trova la deviazione vincente. Gli ospiti non ci stanno. Urbani ha subito una buona occasione ma non trova lo specchio. Un minuto più tardi sempre Urbani si fa negare il pareggio dal bravo portiere di casa. L’attaccante del 2000 chiude il trittico delle occasioni al 25mo con un colpo di testa che si stampa sulla traversa. La squadra di Rutzittu è viva e merita sicuramente il pareggio. Questo arriva allo scadere di tempo, quando Peruffo riesce a girare in rete nel pieno dell’area.

Nel secondo tempo si comincia subito con un’occasione per il Brendola, a cui risponde il giovane difensore Polo con un colpo di testa fuori di poco. Al 20mo Meggiolaro ancora sugli scudi a dire di no al raddoppio locale. Ma non può nulla poco dopo su una conclusione che indovina l’incrocio e trova il 2-1. Il gol sembra il colpo del ko per il San Pietro, che si spegne e perde la vivacità vista nel primo tempo. A dieci minuti dalla fine arriva il tris brendolano con l’esperto attaccante di casa a trovare il guizzo vincente su una disattenzione difensiva. Il momentaccio neroverde va spazzato via presto. Per quello che si è visto nel primo tempo si può migliorare questa situazione negativa. (A cura di Mattia De Antoni sul sito del Montecchio San Pietro)

Malo 1908  Due Monti 0-0

Malo: 1. Antoniazzi  2. Migliorini 3. Brandi  4. Ballardin (c) 5. Cornoló  6. Vaccari 7. Cazzola 8. Zanella (vc) 9. Bertoncello 10. Tecchio  11. Comparin  12. Funcis 13. Clementi  14. Rovrena 15. Deganello  16. Savio  17. Sartori 18. Scolaro
19. Stella Allenatore Covolo

S.Lazzaro Serenissima  Valdagno  1-2 Gemo (SL) Provenzani. Ofori (V)

 San Giovanni Ilarione  Real San Zeno Arzignano 0-0   84′ Vallarsa (Real San Zeno) calcia un rigore sul palo

San Giovanni Ilarione:  Fracasso, Pozza (Dal Dosso dal 13), Grigoli, Cengia, (Nardi dal 79),  Lovato (Carboniero dal 79’), Trevisan, Galiotto (Zonato dal 70’), Groppo, Magrinello (Antonelli dal 59’) Goffredo, Melotti; allenatore Gonelal

Real San Zeno:  Refosco, Vicentini (Simionato dal 66’), Raschietti, Andretti, Dal Toe, Rigodanzo (Vallarsa dal 60’) Signorin (Belluzzi dal 60’) Sinaj, Zoccante  (Bergozza dal 74’) Faedo ( Cazzavillan dal 69’)

Valdalpone Ronca  Sovizzo 1-3  doppietta di Tugnoli (S), Stenco (V), Meneguzzo (S)

Valdalpone: Fracasso, Fattori, Signorin (Pandian dal 72’),  Arvotti, Stenco, Posenato, (Trevisan dal 54’) Bogoni (Maso dal 54’) Rugolotto (Massignan dal 65’), Basso, Marchetto, Strapparava (Dal Cero dal 81’) Allenatore : Allocca
Sovizzo:  Pellizzari, Ronzani (Rigotto dal 60’), Cailotto (Dabre dal 20’, Zamberlan dal 90’) Roviaro, Milan, Strobe, Castegnaro, Zanotto,Tugnoli (Ceola dal 70’), Meggiolaro, Bevilacqua (Meneguzzo dal 72’)

Meneguzzo

Valli  Polisportiva Grisignano  0-3 Trabuio; Pescante, Baccarin.

Sconfitta pesante contro la prima in classifica ma buona partita per il Valli (Da Facebook Valli) con gli highlights https://www.facebook.com/ASVALLIDELPASUBIO/videos/571459090731399

Classifica cannonieri

4 reti:  Pavan (Brendola);
2 reti: Pescante (Grisignano), Petrera (Poleo),Ottati (San Lazzaro),  Bevilacqua, Tugnoli (Sovizzo) , Stenco (Valdalpone),  Ofori (Valdagno), Canale, Torrente (Valli);
1 reti: Gisaldi,  Maran, Pavan, Pegoraro, Rampazzo, Stasik (Arcugnano),  Ivanovic, Miftah (Brendola),  Carraro, Micheletto, Trevisan (Due Monti), Baccarin, Savio, Scanferla, Trabuio (Grisignano), Rovetti, Savio (Malo), Peruffo (Montecchio Sp), Martini, Pendin, Rossi D.  Ture, Zenere (Poleo), Faccin, Sinaj (Real San Zeno), Bruni, Salgaro (San Giovanni I.), Gemo, Pignattari, Zanini (San Lazzaro), Meneguzzo, Roviaro (Sovizzo),  Bicego, Garofolin, Provenzani (Valdagno), Cavazza, Posenato (Valdalpone) , Plebani (Valli).

 

Sull'Autore

Federico Formisano