Seconda Categoria

Una-spettacolare-rimonta con 4-gol-di-Dalle-Tezze-e-il-Lampo-supera-il-Montecchio-P

Scritto da Redazione2

LAMPO 1945 – MONTECCHIO PRECALCINO 4-2

Lampo 1945: Cattani, De Poli, Biffanti, Securo, Zanon (19’ pt Lago), Vanzetto, Basso (1’ st Dalle Tezze), Donanzan (1’ st Mezzato), Tessarollo, Zacchia, Chiarello (49’ st Perrone). All. Bedin

Montecchio Precalcino: Vencato, Mazzola (16’ st Valente), Bassan, Vicentini (26’ st Bettanin), Dal Cengio, Panozzo, Manfrin (36’ st Modica), Amoako, Costa Solano (26’ st Baio), Lotto, Dal Zotto (36’ st Nah). All. Bortoloso

Arbitro: Zerbo di Schio

Reti. Pt 14’ Manfrin (MP), 24’ Costa Solano (MP). St 15’, 22’, 26’ e 48’Dalle Tezze (L)

Note. Ammoniti: Donanzan, Mezzato, Dalle Tezze (L); Vicentini, Panozzo, Costa Solano, Baio (MP). Corner: 4-1. Recupero: pt 2’, st 5’.

GAZZO PADOVANO

Con una rimonta spettacolare nei secondi 45 minuti la Lampo fa sua la sfida col Montecchio Precalcino. 4-2 il finale a Gazzo e dopo i primi 45 minuti nessuno avrebbe probabilmente pronosticato questo epilogo. Grande protagonista della sfida Fabio Dalle Tezze, che entra nella ripresa e mette a segno una quaterna che ricorderà di sicuro a lungo.

Dalle Tezze festeggiato dai compagni dopo il quarto gol

Partenza decisa degli ospiti, in verde. Già al 3’ Vicentini vede Cattani fuori dai pali e prova a sorprenderlo da distanza siderale: palla alta di poco. Un minuto più tardi l’estremo difensore di casa para a terra una conclusione dal limite di Manfrin e al 13’ il destro da fuori di Dal Zotto termina sul fondo non di molto.

 

Il vantaggio del Montecchio arriva al 14’: traversone dalla sinistra che trova Manfrin tutto solo, e in posizione dubbia, nel cuore dell’area; piattone di prima intenzione che gonfia la rete.

La Lampo, in casacca nera, si fa vedere per la prima volta al minuto 19: spizzata di Tessarollo per Zacchia, il cui destro in corsa è alto. Ci si mette anche la sfortuna per i padroni di casa: Zanon si fa male da solo e deve lasciare il posto a Lago.

Cinque minuti ed è 0-2: un rimpallo mette Costa Solano davanti al portiere e il centravanti non perdona. Altre proteste della Lampo per la posizione più che sospetta del marcatore.

Costa Solano esulta dopo il secondo gol

Alla mezz’ora Vencato sporca i guantoni per la prima volta: lungo cross da destra di Basso, Chiarello si coordina bene, ma il suo mancino al volo risulta centrale. Capovolgimento di fronte e colossale occasione fallita dal Montecchio: tiro di Costa Solano respinto a mano aperta da Cattani, la palla termina sui piedi di Amoako che dovrebbe solamente appoggiare nella porta sguarnita, ma perde incredibilmente l’attimo.

Errore che potrebbe risultare pesante subito dopo. È il 36’ infatti, quando i locali usufruiscono di un calcio piazzato da una ventina di metri: della battuta si incarica Donanzan, che calcia teso e angolato, ma trova la grande risposta in tuffo di Vencato. Il tempo si chiude con un altro episodio controverso in area della Lampo: Vicentini centra e Lotto insacca sotto misura; stavolta il signor Zerbo annulla per offside (45’). In ogni caso a metà confronto la partita sembra saldamente nelle mani della truppa di Bortoloso.

gol annullato a Lotto

Invece l’undici ospite cala vistosamente nella seconda parte della gara e subisce la roboante rimonta degli avversari e dello scatenato Dalle Tezze.

Felice l’intuizione di mister Bedin, il quale opta per due cambi al rientro dagli spogliatoi: Mezzato per il claudicante Donanzan e Dalle Tezze per Basso. Dalle Tezze si fa subito notare al 7’, con un’intelligente sponda per Securo, la cui battuta termina sopra la traversa. Insiste la Lampo, pericolosissima sui calci da fermo. Al 12’ lunga punizione dalla tre quarti, sul secondo palo sbuca Vanzetto che non trova la deviazione vincente per un nulla. Al 15’ i padroni di casa accorciano: violentissima punizione dal limite di Dalle Tezze che infila l’incrocio.

Dalle Tezze si prepara per la punizione

L’inerzia della sfida a questo punto è tutta per la Lampo, che pareggia al 22’: palla vagante in area sulla quale Dalle Tezze è lesto a mettere la punta e a fare 2-2. Un minuto più tardi destro dal limite di Tessarollo: fuori non di molto. È un monologo della formazione in maglia nera, che opera il sorpasso al minuto 26: punizione precisa di Chiarello, dormita della retroguardia bianco-verde e Dalle Tezze fa tripletta da pochi passi.

Dopo il terzo gol di Dalle Tezze i compagni fanno festa

La reazione del Montecchio è poca cosa, malgrado i numerosi cambi di mister Bortoloso, tanto che Cattani risulta inoperoso per tutti i secondi 45 minuti. Solo al 47’ i tifosi locali tremano, su un rasoterra da fuori di Dal Cengio che fa la barba al palo. Al 48’, tuttavia, l’indemoniato Dalle Tezze mette definitivamente la parola fine al match con la quarta segnatura personale: stop e girata nell’angolo più lontano in una frazione di secondo. Il pallone è indiscutibilmente suo e anche gli applausi generali: non capita tutti i giorni di vedere un poker di così pregevole fattura.

Sull'Autore

Redazione2