Prima Categoria

I due volti del Real San Zeno: forte in coppa, stenta in campionato e Grisignano ne approfitta

Scritto da Redazione1

REAL SAN ZENO – GRISIGNANO 3-4

Marcatori: 3′ Rigodanzo (Real), 7′ Trabuio (Gris), 23′ Bergozza (Real), 29′ Alban (Gris), 65′ Rigodanzo (Real), 71′ Trabuio (Gris), 83′ Pescante (Gris)

Ammoniti Bergozza, Busuioc, Signorin, Groppo  (R) Dalla Riva (G)  Espulsi: 85′ Signorin (Real) per doppia ammonizione

Real San Zeno: Refosco,  Pellizzari (Cazzavillan dal 81′), Rigodanzo, Andretti,  Busioc (Mantovani dal 46′), Signorin ; Groppo, Zoccante (Dal Toè dal 55′), Bergozza, Faccin (Sinaj dal 58′), Donadello; A disposizione Peruffo, Simionato, Magnabosco, Vicentin, Marzotto; Allenatore De Forni

Grisignano : Poletto, Dalla Riva (Campana dal 78′) Bagnara (Bergamasco dal 67′), Savio A., Sinico, Giacomazzi; Baccarin,   Bortoletto (Caron dal 73′), Pescante, Trabuio, Alban; a disposizione: Galliolo, Zanon, Savio D., Scanferla.

Un Grisignano cinico rende ancora amaro il campo di casa al Real San Zeno, e la festa al 90’ è tutta rossoblu. I ragazzi di mister Rosin capitalizzano nel migliore dei modi gli errori degli arzignanesi, padroni del campo ma imprecisi e superficiali in diverse occasioni e capaci di perdere una partita che li aveva visti andare in vantaggio per ben tre volte.

La cronaca:
Il Real fa turnover dopo la gloriosa serata di coppa e presenta Bergozza e Faccin di punta, mentre Busuioc ha un chance dal primo minuto per la squalifica di Raschietti. Trio mediano con Zoccante, Donadello e Groppo.
Grisignano che deve rinunciare a Scanferla, solo in panchina, e si schiera con un 4-2-3-1 con Pescante unica punta supportato da un ottimo trio dove spiccano l’esperienza di Alban e la freschezza di Trabuio.
La partenza del Real è da urlo: azione da scuola calcio dei ragazzi di De forni, con Bergozza che scarica e Faccin che imbuca per Rigodanzo, destro chirurgico di prima intenzione e palla in buca d’angolo.
Risponde al 7’ il Grisignano con Trabuio che trova il pareggio su una palla vagante in area piccola. La partita è piacevole e il San Zeno si fa preferire con ottime trame palla a terra. Al 13’ Bergozza viene messo a tu per tu col portiere, ma Poletto è prodigioso e devia in angolo il destro piazzato del capitano biancazzurro.
Al 20’ Rigodanzo da fuori mette a lato di poco ma fa capire che oggi il piede è caldo.
Minuto 23’: Faccin prende palla sulla sinistra e viene steso al limite dell’area. Sulla palla va lo specialista Zoccante ma a sorpresa è Bergozza a battere: la palla trova una leggera deviazione che spiazza l’incolpevole  Poletto per il 2-1.
Al 29’ altra emozione: palla persa in uscita e Alban non si fa pregare scagliando un destro fulmineo che si insacca all’incrocio per il pareggio rossoblu.
Si va a riposo sul 2-2 in un primo tempo ricco di gol ed emozioni.

Nella ripresa De Forni toglie l’ammonito Busuioc ed inserisce Mantovani.
Al 65’ Real ancora avanti: la spallata al match la da ancora una volta l’ex Montecchio e Cornedo Rigodanzo, che con un tiro al volo su cross di Pellizzari segna il gol più bello della domenica.
Ma il Grisignano non muore mai: pasticciaccio Refosco – Pellizzari e l’incredulo Trabuio si trova la porta spalancata per il più facile dei gol al 71’.
Nel frattempo De Forni prova a vincerla inserendo Sinaj e Cazzavillan. ed è lo stesso Sinaj a trovarsi sul piede la palla del 4-3 sul lancio profondo di Mantovani ma il bomber calcia a lato su deviazione della difesa ospite. La beffa per il Real è dietro l’angolo e porta il numero 9 e il nome di Pescante: il migliore del Grisignano fa a sportellate con l’Intera difesa e anticipa in estirada Refosco per il 3-4 nell’incredulità generale.
Nel finale rosso per Signorin e assalto finale vano aggiungono fiele al computo finale del match dei ragazzi di De Forni, che oggi hanno predicato bene ma razzolato male. Cinico oltremodo il Grisignano di Rosin, che si proietta così in zona nobile e con un attacco così può sognare in grande.

Sull'Autore

Redazione1