Seconda Categoria

Seconda Categoria, girone G: il 13 febbraio la ripartenza, siete pronti ?

Scritto da Federico Formisano

Dopo aver interpellato gli allenatori o i direttori sportivi del girone F di seconda categoria, oggi siamo passati al girone G

Abbiamo aggiunto una domanda

Se dovesse ripartire il campionato il 13 voi vi sentireste pronti ?
Quali sono i problemi principali in questo momento ?
Da qui al 13 avete programmato amichevoli?

Ecco le loro risposte:

Antonio Bedin (allenatore del Lampo): per le visite non ci sono posti prima di 15 giorni!
1- La partenza prevista per il 13 è molto probabile e quindi stiamo cercando di prepararci al meglio tra le molteplici difficoltà del momento.
2- I problemi principalmente per i ragazzi sono la paura di risultare positivi e di conseguenza dover stare a casa da lavoro, così molti aspettano e non vengono ad allenarsi, per la società la programmazione delle visite del return to play. Anche se hanno portato a 7 giorni il periodo di fermo post guarigione, provate a trovare qualche centro medico che abbia posto, non ci sono disponibilità prima di 15 giorni
3- Abbiamo in programma un’amichevole con il Marola il 4 febbraio e probabilmente un’altra da definire per martedì 8.

Bedin

Dario Bortoloso (allenatore Montecchio Precalcino): la vittoria più grande, tornare in campo!
1 – Al Montecchio Precalcino,  visti gli ultimi 2 anni di pandemia, abbiamo deciso di intraprendere una linea verde con due squadre che militano rispettivamente in Seconda e Terza  categoria formate da molti giovani. I risultati fin qui ottenuti ci danno ragione e mi permetto di dire che avendo  due squadre la rosa per la ripartenza sicuramente l’abbiamo…
2- Le difficoltà sono rappresentate dagli obiettivi, purtroppo per arrivare davanti alla fine bisogna disporre di una rosa sempre efficiente ed invece causa motivi ovviamente legati alla pandemia bisogna adattarsi e,  come noi, penso che anche tutte le altre squadre  sono condizionate dalla problematica delle visite mediche. L’importanza primaria è quella di poter rientrare al più presto possibile tutti in campo, questa a mio avviso è la Vittoria più grande !!
3- Amichevoli per adesso soltanto in famiglia

Dario Bortoloso

Marco Geremia (allenatore del Real Stroppari):

1- Mi auguro propio di ripartire il 13 ma soprattutto che lo sport in generale riparta il prima possibile in maniera costante sia per noi adulti ma soprattutto per i settori giovanili . Sinceramente non sarà semplice arrivare al meglio il 13 febbraio ma ritengo sia una cosa importante riprendere a giocare.
2- Anche noi come penso le altre squadre abbiamo alcuni elementi indisponibili, ci siamo allenati con poca costanza fino ad ora e con diverse assenze. Non siamo professionisti e i ragazzi hanno bisogno dello stimolo della partita per allenarsi nel migliore dei modi così senza un obbiettivo diveta difficile stimolarli abbiamo in programma due allenamenti a settimana più amichevole sabato.  Per il resto sia io che i ragazzi abbiamo solo tanta voglia di ritornare in campo la domenica.

Ivano Giaretta (allenatore del Quinto): stimoli e impegno vengono dal campo!
1- Ci stiamo preparando con il massimo impegno, pur con le difficoltà di questo periodo (comuni, peraltro,  a tutte le squadre) per farci trovare nelle migliori condizioni possibili. Sarà poi il campo a farci ritrovare stimoli e impegno.
2- I problemi principali sono quelli di recuperare una condizione fisica e mentale accettabile e di poter continuare ad allenarci con il maggior numero di giocatori possibile.
3- Stiamo organizzando un’amichevole per il 6 febbraio.

Giaretta Ivano

Marino Magrin (allenatore del Lugo): allenamenti a ranghi ridotti !
1- Sono due settimane che ci alleniamo a ranghi molto ridotti ma tre settimane sarebbero a sufficienza per ritrovare un minimo di condizione; purtroppo, però,  l’incertezza regna sovrana , anche stando attenti si ha la paura di trovare qualche positivo nel gruppo squadra che comprometta tutto il lavoro fatto
2- Sinceramente se a breve non calano i contagi non so se la sosta fatta sarà sufficiente per una ripartenza in sicurezza

Marino Magrin

Alessandro Munaretto (allenatore Colceresa): non siamo pronti!!
1 – Sinceramente non siamo pronti, siamo ancora a ranghi ridotti
2- é difficile trovare continuità negli allenamenti e quindi risulta complesso riprendere il ritmo gara.
3-Non abbiamo nessuna amichevole in programma

Simone Parison (allenatore del Breganze): troppa burocrazia!
1-Pronti è una parola grossa con tutta la burocrazia del Coni e della Figc!! Comunque abbiamo ripreso con un numero adeguato di giocatori questa settimana sperando di non perdere qualcuno a causa del Covid.
2- Ovviamente cerchiamo di seguire le regole e di fare i tamponi rapidi ad ogni allenamento visto che la società  li mette a disposizione ( per l’altro un’altra spesa a carico delle società se si vuole continuare a fare sport) .
3-Per le amichevoli forse il 6 febbraio però valuto settimana in settimana perché ritrovarmi magari con 13 ragazzi contagiati non mi fa piacere!  Comunque procediamo allenamento per allenamento,  sperando in bene!

Paolo Pozzato (dirigente del Longa): troppo rischioso organizzare amichevoli!
1- Abbiamo iniziato ad allenarci in gruppo questa settimana ed abbiamo ancora qualche ragazzo positivo
2- Il problema maggiore come penso per tutte le altre società è che i medici sportivi sono pieni e che le visite sono fattibili dopo il 13!!
3- Al momento ritengo troppo rischioso organizzare amichevoli

Massimo Zini (allenatore dell’Union Lc): il gruppo ha una gran voglia di ripartire!
1- Noi stiamo facendo tre allenamenti a settimana a ranghi ridotti per via delle tempistiche riammissione all’attività del post covid  Cerchiamo di essere pronti perché da parte di tutto il gruppo c’è la voglia di ripartire !
2- Visto anche come stanno svolgendo gli allenamenti perché,  come è noto a tutti,  le problematiche in montagna sono anche altre
3- Al momento non abbiamo in programma amichevoli

 

 

Sull'Autore

Federico Formisano