Serie B

Play-out di B: un dubbio rimane

Scritto da Federico Formisano

Dal sito della Lega di B

Sono retrocesse direttamente in Lega Pro le tre squadre ultime classificate, la quarta viene individuata da due gare, di andata e ritorno, fra la quart’ultima e la quint’ultima se non hanno più di quattro punti di distacco. In questo caso retrocede direttamente anche la quartultima classifica, senza la disputa dei playout. In caso di parità dopo i 180′ il regolamento ricalca quello della finale playoff.

Più di quattro punti significa chiaramente 5 punti o più; con una differenza di 4 punti i play-out si fanno. Quindi la Reggiana può ancora inserirsi nel discorso play-out vediamo come

La classifica

Empoli 70, Salernitana 61, Lecce 61,  Monza 61,  Venezia  57, Cittadella 56, Chievo 50, Spal 50, Brescia 50,  Reggina 49,  Frosinone 47,  Pisa 45, Cremonese 45, Vicenza 44,  Pordenone 42, Ascoli 41,  Cosenza 35,  Reggiana 34  Pescara 32,  Entella 23

Cosa abbiamo scritto nel pomeriggio

Abbiamo fatto i conti e vi spieghiamo perché il Vicenza è salvo: immaginiamo che Il Cosenza vinca le due gare che mancano (con Monza e Pordenone) e vada a 41 punti rimanendo comunque quartultima. Sappiamo che la regola dice che non si tengono i play-out se la differenza fra quintultima e quartultima è di 4 punti o più (in realtà è superiore ai 4 punti)  Per ipotizzare la soluzione peggiore in assoluto, immaginiamo che il Vicenza perda con Frosinone e Reggiana e rimanga a quota 44 assieme al Pordenone (che dovrebbe ottenere una vittoria con il Venezia e perdere con il Cosenza ) . Negli scontri diretti però il Vicenza è in vantaggio (pareggio al Menti sconfitta a Pordenone). E quindi ai play-out andrebbero i ramarri. Poniamo per un attimo, poi, che a 44 punti arrivi anche l’Ascoli facendo 3 punti nelle prossime due partite. A quel punto con Vicenza, Pordenone e Ascoli a quota 44 e Cosenza a 41 scetterebbe la classifica avulsa che premierebbe ancora il Vicenza che ha ottenuto 7 punti contro i 5 del Pordenone e i 4 dell’Ascoli.

Qual’è la variante

Non abbiamo considerato la Reggiana che può vincere le due partite e portarsi a 40 punti. Se il Vicenza le perde entrambe con Frosinone e con la stessa Reggiana resta a 44  e se Pordenone e Ascoli ci superano in classifica ci condannano ai play-out.  E’un ipotesi estrema ma esiste e non possiamo non tenerne conto.

Quindi il Vicenza non è matematicamente salvo. 

E noi ammettiamo di aver sbagliato!

 

Sull'Autore

Federico Formisano