Serie B

Vicenza sconfitto dal Pisa, fallita la prova verità per squadra e mister

Scritto da Federico Formisano

Vicenza- Pisa 1-3

L.R. Vicenza (4-3-1-2): Grandi; Di Pardo, Pasini, Cappelletti, Bruscagin (75′ Calderoni); Pontisso (57′ Zonta), Rigoni, Ranocchia; Proia (75′ Crecco); Dalmonte (71′ Giacomelli), Meggiorini (71′ Lanzafame). A disposizione: Pizzignacco, Confente, Ierardi, Padella, Brosco, Mancini, Longo. Allenatore: Di Carlo

Pisa (4-3-1-2): Nicolas; Hermannsson (59′ Birindelli), Caracciolo, Leverbe, Beruatto; Touré, Marin, De Vitis (65′ Nagy); Gucher (82′ Mastinu); Lucca (82′ Masucci), Marsura (59′ Sibilli). A disposizione: Livieri, Dekic, Cohen, Quaini, Di Quinzio, Cisco, Piccinini. Allenatore: D’Angelo

Arbitro: Massa della sezione di Imperia; assistenti: Vecchi e Lombardo; quarto uomo: Caldera; Var – Avar: Serra e RaspolliniMarcatori: Proia (LRV) Tourè al 42′  Birindelli al 37′ Mastinu al 46′

Note: pomeriggio soleggiato, terreno in buone condizioni

Di Carlo mischia le carte e presenta molte novità rispetto alla formazione annunciata: Gioca Di Pardo sulla corsia di destra con Bruscagin spostato a sinistra al posto di Calderoni. Al centro della difesa gioca Pasini accanto a Cappelletti. Infine confermato Proia a galleggiare fra centrocampo e attacco con Dalmonte che affianca Meggiorini

Nel Pisa confermate le presenze degli ex Beruatto, Gucher e Lucca. Hermansson è preferito a Birindelli. L’allenatore è l’ex Bassanese D’Angelo già mister del Bassano.

I primi 20′ della gara vedono il Pisa fare la partita ma senza creare pericoli per Grandi che para le non irresistibili conclusioni di Marsura e Gucher.  Al 7′Dalmonte  effettua un cross che viene deviato in corner. Al 19′ Beruatto tira da lontano senza esito. Al 29′  va in vantaggio: elaborata azione sulla sinistra di Ranocchia e Bruscagin. cross di quest’ultimo e  Proia anticipa di testa Beruatto ed insacca.

Il Pisa sembra colpito dal gol subito e la migliore opportunità è per il Vicenza con Dalmonte che si coordina al volo e calcia dal limite dell’area, Nicolas  riesce a respingere

Ma nel finale di tempo il Pisa si riporta in avanti e Toure per due volte si rende pericoloso: la seconda conclusione di testa in anticipo su Cappelletti  è letale e arriva il pareggio 1-1

Il secondo tempo inizia bene per il Vicenza con alcune conclusioni tra cui una di Pontisso parata da Nicolas. Il colpo di scena è in agguato al 16′ : Meggiorini lavora palla sulla sinistra e centra all’indietro per Ranocchia che infila nel sette con una conclusione molto bella. Sarebbe vantaggio per il Vicenza ma il Var annulla per fuorigioco dell’attaccante.

E il Vicenza si spegne. Oltretutto i biancorossi sono anche sfortunati perchè si infortunano Bruscagin e Lanzafame con la squadra obbligata a giocare in dieci gli ultimi minuti E il Pisa dilaga con i gol di Birindelli conclusione dal limite dell’area dopo una respinta della difesa e con Mastinu, bel colpo di tacco al volo su cross di Masucci.

E adesso? Ci sarà  tempo per operare un cambio che non è riuscito in una settimana visto che si torna in campo Martedì? Quanto sono gravi gli infortuni di Bruscagin e Lanzafame.  La situazione si complica anzichè semplificarsi anche se oggi il Vicenza per un ora non è dispiaciuto.

 

Sull'Autore

Federico Formisano