Serie B

Un secondo tempo accettabile non salva il Vicenza dall’ennesima sconfitta

Scritto da Federico Formisano

Ascoli- Lr Vicenza 2-1

Ascoli (4-3-1-2): Leali; Salvi, Botteghin, Avlonitis, D’Orazio (dal 81’ Quaranta); Eramo, Saric, Maistro (dal 48’ Caligara); Sabiri (dal 68’ Collocolo); Dionisi (dal 68’ Bidaoui), Iliev (dal 81’ De Paoli). A disposizione: Guarna, Baschirotto, Tavcar, Franzolini, Fabbrini, Barone, Petrelli. Allenatore: Andrea Sottil.

LR Vicenza (3-5-2): Grandi; Ierardi (dal 34’ Brosco), Pasini, Sandon (dal 73’ Calderoni); Bruscagin, Zonta (dal 81’ Mancini), Taugourdeau (dal 46’ Pontisso), Ranocchia, Dalmonte (dal 73’ Giacomelli); Diaw, Meggiorini. A disposizione: Pizzignacco, Confente, Padella, Proia, Ongaro, Crecco, Giacomelli, Favero, Mancini. Allenatore: Cristian Brocchi.

Arbitro: Daniele Paterna di Teramo, assistenti Marcello Rossi di Novara e Claudio Gualtieri di Asti, quarto uomo Francesco D’Eusanio di Faenza. VAR: Eugenio Abbattista di Molfetta e Pasquale Capaldo di Napoli

Marcatori: 20’ Dionisi (A), 43’ aut. Brosco (LRV), 62’ Diaw (LRV)

Ammoniti: Ierardi (LRV), Bruscagin (LRV), Pasini (LRV), Caligara (A), Iliev (A)

Spettatori: 3.306 di cui 114 ospiti, incasso pari a 29.662 euro

Note: Terreno in buone condizioni

Brocchi rimescola le carte, schiera Sandon nel trio di difesa con Ierardi e Pasini, Bruscagin esterno a sinistra con Dalmonte a destra, Zonta, Taugourdeau e Ranocchia in mediana e Meggiorini e Diaw di punta. Fuori sia Brosco che Padella che Calderoni accumunati dal fatto di essere gli ex della gara. Con loro in panchina anche Pontisso, Proia e Giacomelli.Nell’Ascoli Maistro preferito a Caligara, Iliev e Dionisi di punta con Sabiri a sostegno.

dal sito Facebook dell’Ascoli

Alla fine del primo tempo il Vicenza è sotto di due gol, con una rete annullata a Salvi per un millimetro fuorigioco di Dionisi in partenza d’azione e un palo colpito dallo stesso Salvi con un azzeccato colpo di testa.  Il Vicenza è consistito in una protesta per un intervento su Bruscagin (ma dal replay appare evidente che il nostro giocatore abbia alzato per primo la gamba anche se poi Salvi lo ha colpito) e in un gol annullato per fuorigioco a Pasini con l’interevento del Var come nel caso del gol annullato a Salvi.  Il portiere dell’Ascoli Leali mai veramente impegnato.

Nel primo tempo annotiamo:

– un clamoroso errore di Ierardi che si perde la marcatura di Dionisi facendosi sorprendere in occasione del primo gol. Errore che costa il posto a Ierardi sostituito da Brosco
– l’intesa inesistente fra Meggiorini e Diaw che sembrano ignorarsi appena possibile e quando si cercano sbagliano gli appoggi più elementari.
– l’assenza di acuti da parte di Ranocchia (almeno lui finora aveva fatto intravvedere buone capacità); l’analoga prestazione senza acuti di Dalmonte condannato ad inseguire costantemente l’ottimo Maistro sulla corsia di sinistra
– la clamorosa autorete di Brosco che devia nella sua porta il traversone di Dionisi.

La Cronaca degli episodi non menzionati: vede l’Ascoli in avanti fin dall’inizio con un diagonale di Iliev al 2′ e un cross di Maistro assai insidioso non raccolto da nessuno al 8′

Al 20′ il gol dell’Ascoli con l’errore già menzionato di Ierardi.  Al 23′ la reazione di Vicenza con la punizione di Taugourdeau, toccata Diaw e il  colpo di testa vincente di Pasini, con  annullamento per fuorigioco.

Al 25′ il descritto colpo di testa di Salvi c ribattuto dal palo e al 36′ il gol annullato ai bianconeri : Salvi  realizza con un forte tiro da fuori area ma in partenza di azione c’è u millimetrico fuorigioco di Dionisi e il gol viene annullato. Al  43′  arriva comunque il  raddoppio dell’Ascoli:  sul  tiro-cross al volo da parte di Dionisi, Brosco tocca goffamente nella porta di Grandi.

Brocchi toglie Taugourdeau (ma ero in campo nel primo tempo ? ) e inserisce Pontisso, mentre l’Ascoli dopo 5′ è obbligato ad inserire Caligara per Maistro infortunato.

Il Vicenza del secondo tempo è decisamente migliore, con Pontisso in regia e una difesa meno imbarazzante di quella mostrata nella prima parte di gara. Al 47′ ancora in avanti l’Ascoli con Saric chemanda fuori di poco

Al  55′ una bella azione  di Diaw che dalla sinistra dribbla due avversari e prova la conclusione sul secondo palo, sfera di poco a lato Al 57′ Dionisi calcia potente ma la palla esce a lato.  Diaw sembra più ispirarato e al 59′ centra da sinistra ma Meggiorini e Dalmonte non ci arrivano. E la determinazione dell’attaccante ex Monza si vede in occasione del gol del Vicenza al 62′ quando raccoglie la respinta del palo su un colpo di testa di Dalmonte dopo un cross di Bruscagin.

Le distanze sono accorciate e il Vicenza insiste anche con Ranocchia, che manda in area con il  colpo di testa di Meggiorini deviato in corner. Sempre Diaw al 74′ centra da destra ma Meggiorini non ci arriva per un capello. Al  83′ Corner di Pontisso e colpo di testa di Mancini che si spegne a lato. Al 85′ Conclusione dalla distanza di Caligara che deviata, sbatte sul palo e Grandi è bravo a riprenderla prima dell’arrivo di De Paoli.

Finisce 2-1 per l’Ascoli che nel secondo tempo ha sofferto la reazione del Vicenza.  Ma è l’ennesima sconfitta per i biancorossi e la classifica fa paura.

 

Sull'Autore

Federico Formisano