Serie B

Miracolo ad Alessandria: il Vicenza va ai play-out con il Cosenza

Scritto da Federico Formisano

Alessandria- Vicenza –  0-1

Alessandria (3-4-2-1): Pisseri; Mantovani (Lunetta dal 60′), Casarini (Ba dal 81′), Prestia; Pierozzi (Fabbrini dal 72′) D Gennaro, Gori (Milanese dal 60′) , Parodi; Chiarello (Marconi dal 46′), Palombi; Corazza. A disp. Cerofolini, Crisanto, Beneddetti, Ariaudo, Coccolo, Lunetta, Ba, Milanese, Barillà, Mustacchio, Fabbrini, Marconi. All. Longo

LR Vicenza (3-4-2-1): Contini; Brosco, De Maio, Bruscagin; Maggio, Bikel, Cavion (Zonta dal 87′), Lukaku (Padella dal 66′); Da Cruz (Dalmonte dal 82′), Ranocchia (Greco dal 82′); Diaw (Meggiorini dal 87′). A disp. Grandi, Pasini, Cappelletti, , Cester,  Boli,  Giacomelli, Meggiorini, Teodorczyk. All. Baldini

Arbitro: Daniele Chiffi di Padova. Collaboratori: Alassio e Di Vuolo. Quarto uomo: Galipo’. VAR: Fourneau e Lo Cicero

Marcatori: De Maio

Ammoniti: Diaw , Maggio (V) Palombi, Corazza  (A)

Conferma piena per le impressioni della vigilia con Baldini che schiera la difesa a 3, il centrocampo a 4 con Maggio e Lukaku esterni. i due trequartisti e Diaw di punta.

Nell’Alessandria in attacco con Corazza c’è Palombi .  Parodi viene schierato come quarto di centrocampo al posto di Lunetta e la scelta sembra conservativa nel senso che mister Longo sembra puntare sul pareggio. Tra l’altro Parodi finirà spesso sulle tracce di Maggio creando con l’esperto biancorosso un duello rusticano. senza esclusione di colpi

Nelle battute iniziali si avverte tanta tensione col gioco influenzato dai ripetuti fischi di Chiffi. Posta in palio che sembra condizionare fin da subito le due squadre.

Al 11′ Contini esce con sicurezza raccogliendo un traversone in area.

Al 17′ Casarini batte una punizione e Contini di distende in tuffo e allontana

Al 23′ gol di De Maio su Calcio d’angolo calciato da Ranocchia

Al 38′ Vicenza vicino al raddoppio con Diaw che raccoglie un traversone dalla destra e manda alto di poco ma due minuti dopo l’attaccante rischia la frittata andando a sgambettare un avversario che avrebbe potuto comportare la seconda ammonizione. Ma Chiffi lo grazia.

Al 43′ Cavion lancia Diaw ma esce Pissari e ferma il pericoloso contropiede. Vengono concessi tre minuti di recupero con il Vicenza che appare in controllo.   Il primo tempo si chiude con i biancorossi in vantaggio

A Cosenza intanto si rimane sullo 0-0 e con questo punteggio il Vicenza andrebbe allo spareggio con l’Alessandria

Mister Longo inserisce Marconi al posto di Chiarello.  Marconi va a fare la seconda punta a fianco di Corazza con Colombi che fa il trequartista.

L’Alessandria protesta per un intervento scomposto di Lukaku con il braccio, ma fuori dall’area.  Intanto vengono ammoniti Maggio e Palombi per reciproche scorrettezze.  Anche nei primi dieci minuti del secondo tempo si gioca gran poco con Chiffi impegnato al massimo delle energie

Al 57′ Corazza viene fermato in fuorigioco dopo un rimpallo favorevole che lo aveva messo davanti alla porta.  Longo si affida a Milanese e Lunetta arretrando Parodi sulla linea difensiva

Al 62′ Diaw va via in solitaria e tenta un tiro che esce di un metro.  Baldini dopo aver visto qualche eccessiva leggerezza di Lukaku lo toglie inserendo Padella che va a fare il quarto di difesa.

Intanto arriva la notizia che il Cosenza ha segnato con Zilli il gol del vantaggio, con questi risultati l’Alessandria sarebbe terzultima e Vicenza e Cosenza spareggierebbero per la salvezza.

Al 74′ occasione per l’Alessandria con punizione dal limiti di Palombi ma la barriera respinge e parte il contropiede del Vicenza con Diaw che da a Padella che segna il 2-0 Ma la rete è annullata per fuorigioco.

Al 77′ contropiede di Ranocchia che da a Cavion che tira con la palla deviata in angolo.

L’Alessandria non riesce ad incidere e sembra innervosita dalle notizie che arrivano da Cosenza che la condannerebbero alla retrocessione

Al 86′ Marconi viene pescato in fuorigio ma comunque Contini avrebbe parato la conclusione dell’ex pisano

Al 91′ Marconi colpisce di testa e Contini para facile. Al 96′ l’ultima occasione per Fabbrini con Contini.

Finisce 1-0 con  il Vicenza che conquista un play-out che sembrava impossibile tre gare orsono: poi sono arrivate le vittorie con Como, Lecce e Alessandria e i  27 punti conquistati nel girone di ritorno. Abbiamo fatto una squadra in condizione, tonica, aggressiva, ben disposta in campo che con il Cosenza non parte certo battuta. In questo momento i De Maio, i Maggio, i Ranocchia, i Cavion, i Diaw li abbiamo noi e fanno la differenza ma tutti i giocatori quando scendono in campo ci mettono l’anima. Con un tredicesimo uomo in campo, il pubblico: giocheremo le due gare: Giovedì 12 maggio 2022 (andata), ore 20.30, Vicenza- Cosenza Venerdì 20 maggio 202 (ritorno), ore 20.30, Cosenza- Vicenza

In caso di parità nei due match si salva il Cosenza ma ormai ai miracoli ci abbiamo fatto l’abitudine !!!

Sull'Autore

Federico Formisano