Prima Categoria

Gisaldi firma la vittoria. Per il Sovizzo è la terza consecutiva.

Scritto da Gianfranco

SOVIZZO – COSTA BARAUSSE FARA   1- 0

MARCATORI:  31’pt Gisaldi (SO)

SOVIZZO:  Meneguzzo R., Dotti, Caliotto, Shkembi, Milan, Strobe, Zanderigo, Ghislieri (Roviaro), Dal Lago, Randon (Meneguzzo D), Pellizzari (Gisaldi).

PANCHINA: Sandri, Cogo, Fantin, Mosele, Meneguzzo D., Roviaro, Gisaldi.   ALLENATORE: Dal Lago.

COSTA BARAUSSE FARA : Iacovone, Migliorini, Ronzani, Rader, Nohuou, Scandian, Moro (Pietrantoni), Dalla Fina, Martini (Boschetto), Chelouane.

PANCHINA:    ALLENATORE: Maino.

ARBITRO: Brentegani di Verona.

NOTE: Giornata di sole con freddo intenso. Spettatori 60 circa.  Ammoniti: Sovizzo: Ghislieri, Shkembi  Costa B. Fara: Scandian, Rader.  Espulsi: Rader (C) per doppia ammonizione

RECUPERI: 1’ p.t. e 3’ s.t.

Sembrava dovesse essere l’ultima apparizione in maglia nero verde per  bomber Gisaldi: Lui l’avrebbe onorata con il gol vittoria nella delicata sfida tra Sovizzo e Costa Barausse Fara. Ma nel dopo gara è arrivata la conferma, dalla dirigenza nero verde, che Kristian non è sul mercato e che rimane in maglia nero verde. Per Lui doppia felicità quindi, per il gol che ha dato la vittoria alla propria squadra e per la conferma in nero verde.

Bella giornata di sole ma freddo pungente al Comunale di Sovizzo per la 13^ del girone d’andata tra i Locali di mister Dal Lago, oggi in maglia gialla, e gli Ospiti di mister Maino in maglia rosso-verde. Manco a ricordarlo, entrambe le squadre sono alla ricerca di punti preziosi per la classifica. Con la vittoria odierna, il Sovizzo, che viene da due vittorie consecutive, si porta ad un buon punteggio in classifica e fuori dalla zona pericolosa, mettendo nei guai il Costa Barausse Fara in caduta libera che non riesce a racimolare punti dalla lontana sesta giornata, pareggio con il Gambellara. Nel dopo partita la dirigenza ospite si è chiusa negli spogliatoi con la squadra da dove però non è trapelato alcun che.

Venendo al match, questo non è stato prolifico di importanti occasioni da rete ma  giocato comunque a ritmi piuttosto alti e agonisticamente ad buon livello. Parte meglio il Sovizzo, al 7’ è Zanderigo a servire Ghislieri (buona la prova del debuttante classe 98’) il quale tocca subito per Dal Lago la cui conclusione è però alta. E’ ancora Zanderigo a far partire l’azione: palla per Pellizzari che tocca per Dal Lago che però conclude in copia alla precedente. Il Costa si vede al 16’ con Chelouane (buona anche la prestazione del giovane 98) che corre fino sulla linea di fondo per mettere un interessante pallone a centro area per l’accorrente Martini ma il suo piattone è deviato dallo stinco di un difensore ed esce in angolo. Il direttore di gara inverte al 24’ una punizione e concede il calcio da fermo per gli ospiti. Siamo sul lato corto dell’area del Sovizzo, al tiro va Moro che alza di poco la mira sopra la traversa. Dopo una iniziale supremazia dei padroni di casa ora sono gli ospiti a giocare meglio e si portano ancora al tiro al 28’ con Martini: stavolta Meneguzzo è pronto e blocca a terra. Il Sovizzo si riaffaccia dalle parti di Iacovone al 29’ con un ispirato capitan Zanderigo che serve Pellizzari: pronto il sinistro e pronto anche l’uno ospite che blocca sicuro. Al  35’ Zanderigo arriva con il passo un po lungo e calcia alto il servizio di Dal Lago. Prima della fine della prima frazione c’è tempo per vedere il tiro (alto) di Dalla Fina per gli ospiti al 38’ e di Randon al 44’ per i locali. L’intervallo arriva propizio per un buon tè caldo. La ripresa vede ancora la buona partenza del Sovizzo: è Zanderigo che al 1’st premia la bella sovrapposizione di Dotti che arrivato al limite dell’area tenta la conclusione che termina non lontano dall’incrocio. Al 3’st Dal Lago controlla bene appena dentro l’area ma il direttore di gara vede un dubbio fuorigioco e ferma tutto. Gli ospiti prendono le misure ai padroni di casa e per una ventina di minuti il gioco stagna a centrocampo. La mossa vincente è di mister Dal Lago che inserisce Gisaldi per Pellizzari vivacizzando parecchio le manovre dei padroni di casa. Al 24’st l’onnipresente Zanderigo serve un delizioso pallone a Gisaldi che calcia subito ma Iacovone si supera e blocca in tuffo a terra. E’ la prova generale del gol vincente: Dal Lago al 31’st parte in contropiede e ai 25 mt tocca al centro dove arriva come un falco Gisaldi che insacca. La reazione ospite è debole e ben controllata dalla difesa di casa. Gli ospiti aumentano il ritmo solo nei minuti finali andando vicino anche al pari con Chelouane al 41’st ma colpisce debolmente di testa e Meneguzzo blocca. L’ultima fiammata è di Brazzale che raccoglie una deviazione e prova la stoccata da fuori area ma non è giornata e la palla esce. 3 sono i minuti di recupero dopo i quali il direttore di gara, Brentegani di Verona, fischia la fine.

Gianfranco Scalzotto


Sull'Autore

Gianfranco