Prima Categoria

Il Sovizzo evita la beffa al 92’. Pari con il Le Torri Bertesina

Scritto da Gianfranco

SOVIZZO – LE TORRI BERTESINA  2 – 2

MARCATORI: 14’pt Dal Lago (SO), st 34’ Deni (LTB), st 37’ Perazzolo (LTB), st 47’ Cailotto (SO).

SOVIZZO: Poletto, Mosele (Crivellaro), Cailotto, Milan, Marin,  Strobe, Pegoraro (Pellizzari), Randon (Meneguzzo), Shkembi, Gisaldi, Dal Lago (Ceola).

A disposizione:  Giuriato, Zanderigo Boschetto.  Allenatore: Ciani.

LE TORRI BERTESINA:, Cecchetto, Salerno, Ghirardelli, Basso, Pertile (Perazzolo), Meneguzzo J, (Fait), Sartori, Nuvoli, Onyejiaka (Salano), Niang, Cuccarollo (Deni). A disposizione: Erba, Trevellin, Seriboh. Allenatore. Zordan.

ARBITRO: Previati di Rovigo.

NOTE: Spettatori 60 circa.  Campo in buone condizioni.

RECUPERI: 2’ p.t. e 6’ s.t.

Bella giornata di sole rovinata dalle incombenti nubi cariche di pioggia poi limitata a qualche goccia. Minuto di silenzio dovuto alla scomparsa di Azelio Vicini ex C.T. della nazionale azzurra nonché ex biancorosso.

La balbettante posizione di classifica, costringe il Sovizzo a dover assolutamente portare a casa un buon risultato dalla sfida casalinga con il Le Torri Bertesina, avversario dai piani alti della graduatoria e speranzoso nel riagganciare le posizioni play off. I ragazzi di Ciani, oggi sostituito in panchina da Scalzotto, ci sono riusciti impattando al 92’ con la prima rete stagionale di Cailotto. Per la verità i padroni di casa, in vantaggio già al 14’ del pt con Dal Lago, hanno a lungo accarezzato la vittoria ma gli ospiti, in tre minuti, dal 79’ al 82’, riuscivano nel ribaltone, azzerato, come detto, da Cailotto nel recupero.

Gli ospiti sono subito propositivi e arrivano al tiro già al primo minuto con Niang ma la conclusione è un metro alla sinistra di Poletto. Al 5’ è il Sovizzo a correre in contropiede con Gisaldi ben servito da Strobe: l’estremo ospite in uscita è scavalcato dal pallonetto del 10 neroverde che guarda però uscire di un metro la palla dallo specchio della porta. I padroni di casa restano alti e al 14’ passano: Dal Lago, decentrato verso destra, recupera palla sulla tre quarti, si accentra e dai 25 mt calcia in porta con forza e precisione, Cecchetto non ci arriva e palla in rete per il vantaggio neroverde. Al 16’ gli ospiti tentano di reagire ma il tentativo di Salano è abbondantemente fuori. E’ il Sovizzo, invece, che con la coppia Dal Lago – Gisaldi mette i brividi alla retroguardia ospite: il triangolo dei due attaccanti mette Gisaldi in buona posizione la conclusione è alta. I padroni di casa riescono a dare maggior continuità al proprio gioco e al 23’ è Strobe a tentare il tiro da lontano: alto. Al 30’ gli ospiti hanno una buona occasione con la punizione dal limite accordata dal direttore di gara ma il tiro di Niang trova un ottimo Poletto che in volo respinge l’insidia. Prima tegola per i padroni di casa costretti alla sostituzione di Pegoraro con Pellizzari causa problemi muscolari. Ultimi 5min di marca ospite con Sartori al 42’ che dalla destra salta il diretto avversario e mette al centro per la pronta deviazione di Onyejiaka: ancora Poletto in tuffo devia la conclusione. Termina la prima parte e il direttore di gara manda tutti negli spogliatoi. La ripresa vede da subito gli ospiti guadagnare subito campo senza però creare vere occasioni da rete e collezionando solo tiri dalla bandierina. Al 24’st, il tiro d’angolo diventa pericoloso quando la palla rimane in area ed il ping pong è risolto da Marin che pulisce l’area. Risponde Pellizzari al 28’st che scappa sulla destra e, anche se defilato, fa partire una buona conclusione deviata provvidenzialmente in angolo da un difensore. La sfortuna sembra accanirsi sul Sovizzo: Mosele è costretto ad uscire per un serio infortunio al ginocchio sostituito da Crivellaro. Auguri al difensore nero verde. Al 34’st gli ospiti trovano il pari: Sartori, spostato tutto sulla sinistra, riceve in dubbia posizione di fuorigioco, e mette al centro dove all’accorrente Deni basta un tocco per metter la palla alle spalle di Poletto. Ai ragazzi di mister Zordan bastano tre minuti per ribaltarla: 37’st e palla filtrante per Onyejiaka che cade in area dopo il spalla a spalla con il diretto marcatore. Il direttore di gara concede il penalty che il neoentrato Perazzolo trasforma. I padroni di casa non ci stanno e al 40’st sfiorano il pari con il tiro dal limite di Gisaldi alzato sopra la traversa da un miracolo di Cecchetto. Pareggio che arriva al 47’st con Cailotto che appostato sul secondo palo mette in rete il cross rasoterra dalla destra di Pellizzari. Forcing finale degli ospiti che però frutta solo tre angoli. Dopo sei minuti di recupero l’ottimo Previati di Rovigo mette fine all’incontro.

Gianfranco Scalzotto


Sull'Autore

Gianfranco