Prima Categoria

Carmenta: la beffa è servita; Eagles da 0-2 a 2-2

Scritto da Federico Formisano

CARMENTA – EAGLES PEDEMONTANA 2-2

CARMENTA: Barci, Bance, Securo, Opoku (41’ st Facchinello), Fiorio, Lago, Zaniolo (32’ st Cenzon), Mascarello (10’ st Guzzi), Cherobin (47’ st Llubani), Peruzzi, Bellon E.. All. Fantinato
EAGLES PEDEMONTANA: Codemo, Toldo (32’ st Piva), De Lucchi (6’ st Sanader), Ziliotto (1’ st Bin), Comin A., Stangherlin, Comin F., Marchiori, Toscan (22’ st Zanon), Bellon S., Furlan (38’ st Serena). All. Sagrillo
Arbitro: Venturato di Bassano del Grappa
Reti. St 3’ rig. Peruzzi (C), 21’ Guzzi (C), 39’ rig. Stangherlin (EP), 43’ Zanon (EP)
Note. Ammoniti Lago (C), Toldo, Stangherlin, Bin (EP); espulso al 42’ pt Comin A. (EP) per gioco pericoloso. Corner 8-6; rec. pt 3’, st 6’
CARMIGNANO DI BRENTA
Con un cuore enorme e approfittando dell’imperdonabile ingenuità del Carmenta, le Aquile di Crespano del Grappa mettono in saccoccia il primo punto stagionale, rimontando da 0-2 a 2-2 nel giro di quattro minuti. Inoltre, la compagine di Sagrillo ha dovuto disputare più di metà gara in
inferiorità numerica, per il rosso diretto sventolato dall’arbitro a Comin Alessandro al 42’ del primo tempo.
Ma andiamo con ordine. 4’: Bellon Edoardo penetra in area da destra, calcia rasoterra e sulla traiettoria per poco Peruzzi non trova al deviazione vincente. Al 10’ ci prova l’altro Bellon, Stefano delle Eagles, con un bel destro al volo dal limite: Barci vola a deviare sopra la traversa. A questo
punto i padroni di casa prendono decisamente in mano le redini dell’incontro, andando con insistenza alla ricerca della rete del vantaggio. Al 29’ Mascarello da ottima posizione cerca Zaniolo, anticipato provvidenzialmente a pochi passi dal gol; due minuti più tardi, su azione d’angolo,
Opoku carica il destro, ma un difensore ospite si immola e salva. Al 40’ bravo Codemo a chiudere sul proprio palo su un destro teso di Zaniolo, sgusciato tra le maglie della retroguardia trevigiana sulla corsia di destra; al minuto 42, infine, l’espulsione diretta di Comin A., reo di aver colpito in
volto lo stesso Zaniolo con un’entrata assai pericolosa in gamba tesa.

La superiorità numerica viene subito sfruttata dai rosso-blù al 3’ della ripresa: Bellon E. scappa a destra, cross in mezzo intercettato con una mano e rigore ineccepibile. Dal dischetto capitan Peruzzi fa 1-0.

Peruzzi Ma

Mattia Peruzzi

Al 7’ clamoroso pasticcio tra Lago e Barci, col difensore che dà al portiere un pallone difficile da controllare; Toscan ruba palla e cerca di servire Comin Francesco, sul quale però torna opportunamente in scivolata Lago. Gli uomini di Fantinato attendono e colpiscono in contropiede, in particolare Zaniolo è incontenibile a sinistra e una sua discesa al 17’ si conclude a tu per tu col portiere, bravo a salvarsi in corner. Un minuto più tardi clamorosa chance per Comin F., pescato da Bellon S. alle spalle di Bance: il numero 7 giallo-blù controlla di petto, ma spara alle stelle da due passi. E così, immancabilmente, a gol sbagliato segue gol subito: il solito Zaniolo brucia tutti, entra in area e serve al neo-entrato Guzzi un pallone che deve solo essere sospinto in rete per il 2- 0 (21’).

Zaniolo

Gara chiusa, pensano tutti, tanto più che il Carmenta ha almeno altre due limpidissime palle-gol per rimpolpare il vantaggio: prima è Peruzzi che di tacco serve Guzzi, il quale, spalle alla porta, si gira e da non più di due metri calcia a lato (25’); poi è Securo che va in fuga a sinistra, cross basso per Guzzi, il quale deve battere una sorta di rigore in movimento, ma manda disgraziatamente sopra la traversa (28’). Le Aquile ringraziano e spiccano il volo. Al 39’ Lago e Securo si scontrano nel tentativo di allontanare un innocuo lancio dalla metà campo; ne approfitta Zanon che cerca e trova il contatto con Lago. Secondo penalty di giornata che il quarantatreenne Stangherlin trasforma con tutta l’esperienza del navigato giocatore di categoria. Non passano nemmeno 60 secondi e Securo fa nuovamente breccia sulla corsia mancina, ma davanti a Codemo si fa deviare la conclusione. Al minuto 43 il patatrac per i padovani: corner di Bellon S., difesa immobile e stacco vincente di Zanon. Per il Carmenta la beffa è servita.

Stangherlin


Sull'Autore

Federico Formisano