Calcio Femminile

Poker del Venezia e Vicenza Cf battuto nel derby

Scritto da Federico Formisano

Il derby è del Venezia: le Biancorosse cadono 4-1 a Quarto D’Altino dopo una partita rimasta in bilico fino al 70’.

Partenza a razzo delle veneziane che al 13’ sono già avanti 2-0 grazie alla doppietta di Marangon.

Stocchero accorcia le distanze al 18’ e il match si fa più equilibrato. Nella ripresa pressa di più il Vicenza ma è ancora il Venezia, dopo essersi chiuso, a segnare due gol con Zuanti e Padoan capitalizzando al meglio le poche azioni da rete create.

Venezia FC Femminile – Vicenza Calcio Femminile 4-1

VENEZIA FC FEMMINILE: Pinel; Vivian, Sabbadin, Quaglio (82’ Roncato), Zuanti, Centasso (54’ Celegato), Camilli (C)(79’ Padoan), Marangon (54’ Tosatto), Zandominichi, Dal Ben, Ruggiero A disposizione: Berna All. Minio Mauro

VICENZA CALCIO FEMMINILE Bianchi; Balestro, Perobello, Missiaggia, Menon (45’ Pegoraro), Rigon, Fortuna, Gobbato, Stocchero, Dal Bianco (34’ Pomi S.), Broccoli (34’ Frighetto) A disposizione: Maddalena All. Dori Cristian

Marcatrici: 10’, 13’ Marangon (VE), 18’ Stocchero (VI), 69’ Zuanti (VE), 91’ Padoan (VE)

Arbitro: Vittorio Emanuele Teghille (Collegno)

Assistenti: Lisa Turchetto e Alvise Pastorello (Mestre)

Ammonite: Ruggiero (VE)

Recupero: 1’; 3’

Ufficio Stampa Vicenza Calcio Femminile

Foto: Aurora Donadello

Lo 0-0 dell’andata sta ancora un po’ stretto al Venezia che prova fin da subito a portare la partita dalla sua parte.

Al 4’ brutta palla persa dal Vicenza in attacco e ripartenza pericolosa avversaria, ma per fortuna il passaggio per Marangon è un po’ troppo largo e la n.10 da posizione defilata trova solo i guantoni di Bianchi.

Al 10’ però l’attaccante del Venezia non sbaglia: Marangon scatta in dubbia posizione di fuorigioco, controlla e davanti a Bianchi non sbaglia.

Al 13’ arriva anche il 2-0: pallonetto insidioso da fuori area di Zandomenichi, Bianchi riesce a deviare sulla traversa ma la palla rimane lì e ancora Marangon insacca da due passi.

La prima conclusione pericolosa del Vicenza arriva al 18’ e Stocchero ne approfitta per accorciare le distanza: nonostante la piccola attaccante sia circondata da due giocatrici avversarie, riceve fuori area, si allunga la palla portandosi a tu per tu con Pinel e con un rasoterra a fil di palo segna il gol del 2-1.

Al 30’ Rigon in area serve all’indietro Gobbato che dalla fascia lascia partire un gran sinistro che si spegne di poco sopra la traversa.

La possibilità del pareggio capita anche al 35’: punizione di Bianchi da qualche metro prima del centrocampo, Pomi spizza di testa per Stocchero che in area controlla la palla e con il sinistro sfiora il primo palo alla destra di Pinel.

Il Venezia si rivede al 42’ con un gran tiro dalla distanza di Zuanti, la potenza c’è ma la parabola è un po’ troppo alta e si spegne sopra la traversa.

Si va a riposo sul risultato di 2-1, punteggio giusto per quanto visto in campo e che tiene comunque ancora vive le speranze del Vicenza.

Nella ripresa infatti le gerarchie cambiano, il Venezia parte un po’ più coperto dando spazio alle Biancorosse.

Al 55’ angolo di Rigon sul secondo palo, la palla rimbalza e Pegoraro in torsione prova il pallonetto, Pinel para senza problemi

Il Venezia si affida a qualche ripartenza e al 61’ potrebbe chiudere i conti: a centrocampo la sfera è spizzata di testa per Zuanti che prende in contropiede la difesa e si invola verso la porta; la n.7 tentenna un po’, prova a scartare Bianchi che con una grande scelta di tempo le tocca la palla con il piede e a questo punto la giocatrice del Venezia defilata prova a calciare ma non inquadra lo specchio della porta.

Al 65’ il Vicenza cerca il pareggio anche con Rigon che riceve da Missiaggia, la centrocampista classe ’02 però colpisce in mezzo esterno e il suo mancino si spegne sul fondo.

Dopo aver lasciato un po’ “sfogare” le Biancorosse, il Venezia al 69’ cala il tris: Zuanti al limite si gira bene eludendo la marcatura e con un gran mancino la piazza sul secondo palo in rasoterra lasciando immobile Bianchi.

Il Vicenza ci prova timidamente all’81’ ma Fortuna non colpisce bene al volo e la palla arriva docile tra le mani di Pinel.

Ha molto più da fare invece Bianchi all’85’ respingendo prima il tiro di Zandomenichi da ottima posizione e poi bloccando in due tempi la conclusione a botta sicura di Tosatto a pochi metri da lei.

La partita ormai è agli sgoccioli e non regala molte altre emozioni fino al 91’ quando Padoan segna il gol del definitivo 4-1 dopo un’azione confusa: Zuanti sul secondo palo colpisce di testa la traversa, la palla rimane sulla linea e dopo una mischia e un’altra traversa, la n.19 la risolve spingendo la palla in rete.

Il Vicenza non gioca una brutta partita ma paga la concretezza in fase di finalizzione, concretezza che invece non manca al Venezia e con 4 gol porta a casa i 3 punti.

La sconfitta lascia le Biancorosse ferme a 9 punti, a due lunghezze dal Fiammamonza e 5 dal Padova, vittorioso anche oggi.

Prossima partita proprio contro le Biancoscudate, altro derby e match delicato in chiave salvezza.

Le Biancorosse avranno bisogno anche di tutto il vostro supporto, vi aspettiamo domenica 17 al Baracca! Forza Vicenza!

 

 


Sull'Autore

Federico Formisano