Calcio Femminile

Continua la striscia positiva del Vicenza calcio femminile: battuto anche il Venezia

Scritto da Federico Formisano

Vicenza – Venezia 1-0

VICENZA CALCIO FEMMINILE: Bianchi; Sossella, Missiaggia (C), Menon, Yeboaa, Carradore, Basso (87’ Pomi), Piovani, Dal Bianco (71’ Frighetto), Signori, De Vincenzi A disposizione: Dalla Via, Pergoraro, Ferrati, Maddalena, Perbello All. Dori Cristian

VENEZIA FC FEMMINILE: Pinel, Sabbadin, Zuanti, Camilli (C) (85’ Centasso), Marangon, Baldassin, Tasso (76’ Tonon), Bellemo, Ruggiero, Dal Ben, Zandomenechi A disposizione: Berna, Casarin, Zuin, Bortolato All. De Bortoli Alessandro

Marcatrice: 11’ Yeboaa (VI)

Ammonite: De Vincenzi (VI), Zuanti e Tasso (VE) Espulse: Carradore (VI), Marangon e Ruggiero (VE)

Arbitro: Carsenzuola (Legnago) Assistenti:De Rito e Faccin (Schio)

Prosegue la striscia positivissima delle biancorosse, che mantengono in solitaria il primato in classifica. Contro il Venezia finisce uno a zero con la rete di Yeboaa all’11’. Vicenza che fatica contro un avversario ostico, che nonostante l’inferiorità numerica non hai mai demorso, in un incontro pesantemente determinato dalle decisioni arbitrali.

La partita inizia bene, con entrambe le squadre che sembrano voler presagire che avrebbero detto la loro Al 9’ viene espulsa Marangon del Venezia per linguaggio volgare, e la partita si innervosisce

All’11’ il gol: Carradore dà la palla in verticale per Piovani, che spalle alla porta davanti all’area è bravissima a girarsi ed aprire sulla destra per Yeboaa, che di freddezza supera il portiere.

al 17’ Yeboaa parte sulla destra, vede arrivare Dal bianco dalla sinistra e la serve con un cross millimetrico in area: il suo sinistro potentissimo viene deviato da Baldassin, che indirizza la palla verso l’incrocio dei pali: miracolosa la parata di Pinel. La partita diventa sempre più tesa, ed entrambe le squadre si combattono principalmente a centrocampo. Le biancorosse arrivano spesso in area, ma non riescono a sfondare. Il Venezia si rende pericoloso al 35’ e al 41’, ma è ottima la risposta della difesa del Vicenza.

Nel secondo tempo il Venezia cresce, e le biancorosse cercano di contenere e affondare il colpo. Al 56’ Yeboaa si gira e serve Dal Bianco in velocità, la numero 11 dalla sinistra entra in area ma viene fermata dalla difesa veneziana. Al 62’ viene espulsa Ruggiero per doppia ammonizione ed il Venezia resta in 9.  Al 63’, da una punizione dietro la linea di centrocampo il pallone arriva in area, Zandomenichi va al tiro al volo, fuori alla sinistra di Bianchi. Il Venezia attacca, ma anche il Vicenza ha le sue occasioni: al 67 Basso, servita in area da Yeboaa, non riesce a segnare e manda fuori. Al 74’ è espulsa Carradore del Vicenza. Altre occasioni per il Vicenza: al 75’ Sossella stoppa in area su cross di Basso, il tiro è alto; al 76’ il tiro di De vincenzi finisce fuori di poco. Finisce con le veneziane che attaccano, e le biancorosse a contenere e a ripartire in contropiede: l’ultima occasione all’ 88’, quando un cross di Yebooa va a stamparsi sull’angolino sinistro.

RISULTATI

Spal – Padova 3-4
Brescia – Cortefranca 3-0
Gordige – Isera 1-0
Sudtirol Damen BZ – Atletico Oristano 1-1
Trento Clarentia – Brixen Obi 1-4
Unterland Damen – San Paolo 5-0
Vicenza – Venezia 1-0

CLASSIFICA

Vicenza 18, Brescia 16, Brixen Obi 15, Unterland Damen 14, Trento Clarentia 12, Padova 9. Gordige 9, Venezia 8 Cortefranca 7 Accademia Spal 4 Isera 3 Sudtirol Damen BZ 2 Atletico Oristano 1 San Paolo 0

Sull'Autore

Federico Formisano