“banner



Edicola EVIDENZA

Edicola del lunedì: i due partiti

Scritto da Federico Formisano

I due partiti non c’entrano con la politica: c’è il partito che vuole andare avanti  ( e tra questi ci sono ovviamente i vertici della Federazione) e c’è chi invece è convinto che non si possa ripartire prima di settembre 2021. Il nostro pensiero lo abbiamo illustrato chiaramente ieri con il nostro editoriale.

A cui hanno replicato questi amici: Beppe, allenatore: Oggi si ragiona solo sulle ipotesi e poco sulle certezze (che non ci sono). Io sono convinto che, con il giusto tempo, questa fase sarà solo uno spiacevole ricordo. Il calcio e tutto il movimento intorno si compone di persone appassionate e che lo faranno risorgere da queste ceneri. Purtroppo e’ il momento della pazienza e va gestito con intelligenza e non con la frenesia dell’irresponsabilità. Poi non comprendo pienamente la smania di promozioni, classifiche, retrocessioni, ecc. in una situazione di totale improvvisazione. Credo che una soluzione si possa trovare a bocce ferme e con prospettive ragionevoli. Andrea un giocatore di Promozione scrive: Tutto il mondo dilettantistico vuole ripartire, vecchi giovani genitori, dirigenti bambini ma solo a zero rischi e penso che a mente lucida sia un pensiero ragionevore e doveroso. Chi va a dire al proprio datore di lavoro devo rimanere a casa perché mi sono infettato a calcio? Che calcio è se non possiamo condividere lo spogliatoio? E neanche per forza bisogna finire a tutti i costi una stagione mai iniziata rischiando poi di rovinare come tempi anche quella futura……( perché i dilettanti nn possono giocare i mercoledi le partite per recuperare tempo per completare la stagione.) E ve lo dice un giocatore che se non riprenderemo probabilmente finirà in questo malo modo di giocare a calcio!!! Invece di farvi sempre le solite domande e porvi sempre i soliti quesiti, perché non provate a chiedere a Ruzza perché la federazione non da indietro una parte di iscrizione alle società avendo giocato pochissime partite o casomai valuta sul piatto tra le varie ipotesi di ripartire direttamente l’anno prossimo con una stagione completamente nuova, mantenendo inalterate le categorie, azzerando purtroppo questa triste stagione senza rovinare anche la prossima e magari facendo iscrivere le società a 0 euro, avendo pagato questa mai iniziata? Stefano preparatore dei portieri: Fare il solo girone d’andata non ha nessun significato perché la classifica non serebbe veritiera. La cosa più intelligente sarebbe chiudere tutto dire che ci abbiamo provato e ripartire a settembre se sarà possibile…è senza senso anche la serie D che guardando le classifiche ci sono squadre che devono recuperare 3/4 partite…tutto falsato… O giochiamo tutti o nessuno…e fermiamo anche i settori giovanili…o si fa allenamento come si deve…facendo tutto…partitina e contatto fisico…altrimenti è un’altro sport… spero possiamo tornare tutti a calcare i campi prima possibile…mi mancano i miei ragazzi ed i loro sorrisi!!! Fabio, allenatore: Credo che chiudere in casa i ragazzi sia un errore grandissimo e non sento notizie di focolai nei campi sportivi… con intelligenza le attività possono e devono continuare… ma senza fossilizzarsi sull’aspetto agonistico, perché il calcio non si fa solo la domenica ma anche durante la settimana!  Moreno invece è molto più lapidario: Speriamo finalmente abbiano capito che quest’anno non si può fare calcio.

Le notizie pubblicate ieri

https://www.calciovicentino.it/2021/01/17/in-aperta-polemica-con-i-pessimisti-andare-avanti-e-un-obbligo/  L’editoriale della Domenica: troppo pessimismo, I campionati devono ripartire e tutti devono sforzarsi perché questo avvenga.

https://www.calciovicentino.it/2021/01/17/ledicola-della-domenica-e-ce-chi-riprende-ad-allenarsi/ A Caldogno riprendono gli allenamenti.  Il programma della giornata. Calciomercato serie B; Il Vicenza ufficializza Agazzi

https://www.calciovicentino.it/2021/01/17/i-risultati-di-domenica-17-gennaio/   Tutti i risultati della Serie B, della Serie D e del calcio femminile.

https://www.calciovicentino.it/2021/01/16/arzignano-non-decolla-e-mantiene-il-profilo-basso-anche-a-montebelluna-0-0/ Montebelluna- Arzignano di Francesco Andreotti

https://www.calciovicentino.it/2021/01/17/il-2021-sorride-al-vicenza-calcio-femminile-prezioso-il-pari-con-la-capolista/ Vicenza – Riozzese

A

Almanacco:  Ancora due pagine per la seconda categoria (girone c) , questa volta per quelle dedicate all’ Union Olmo Creazzo. Nel nostro Almanacco, edizione 2020/21, potete trovare i dati sullo staff, sulla società; inoltre per ogni giocatore riportiamo la carriera con le presenze e le reti nell’ultima annata;  Ovviamente sarà cura aggiornare le foto di giocatori e squadra non appena riprenderanno i campionati o non appena verranno fornite dalla società.

Finora abbiamo pubblicato la bozza in miniatura delle pagine del  Vicenza (Serie B) , del Vicenza calcio Femminile (Serie B), dell’Arzignano e del Cartigliano (Serie D), del Bassano, del Camisano, del Montecchio,  dello Schio (Eccellenza), della Calidonense, del Chiampo, della Marosticense, dell’Eurocalcio, del Monteviale, del La Rocca, del Longare, del Rivereel,  del Sarcedo,  del Trissino, della Virtus Cornedo (Promozione) ,  del Brendola, del Montecchio San Pietro,  del Sovizzo,  dell’Alto Astico Cogollo, dell’Arcugnano,  dell’Azzurra Sandrigo, del Berton Bolzano, del Due Monti, del Dueville,  del Grisignano,  del Le Torri, del Malo, del Summania, del Valdagno, del Carmenta, della Virtus Romano (Prima categoria) e dell’Altavilla,  delle Alte,  del Castelgomberto, dell’Union Olmo Creazzo, del Breganze, del Grumolo, del Maddalene,  del Novoledo, del Pedezzi, del Telemar, dell’Azzurra Maglio, del Nove, del Longa, del San Pietro Rosà, della Spes Poiana e della Nova Gens (Seconda Categoria), dell’Altair , del Barbarano, del 7 Mulini e del Fellette(terza categoria)

Arzignano: Si torna a casa con un pizzico di rammarico dal “San Vigilio” di Montebelluna. Se da un lato il punto su un campo così difficile va tenuto stretto, c’è da dire che con un pizzico di bravura e fortuna in più si sarebbe persino potuto puntare al bersaglio grosso. Tra le note liete del pomeriggio in terra trevigiana, senza dubbio vi è la prestazione di Samuel Doda, centrocampista arzignanese che dopo essersi fatto le ossa nelle giovanili, si sta ritagliando sempre più spazio e fiducia da parte di mister Bianchini.

Samuele Doda, che valutazioni ti senti di fare della partita di Montebelluna? Che partita è stata e come valuti il pareggio finale? “Penso che abbiamo interpretato bene la partita: quando c’era da difendere siamo stati compatti e abbiamo concesso poco, mentre in fase di sviluppo e ripartenze abbiamo creato diverse occasioni per fare male all’avversario”.

Più grande il rammarico per non aver vinto o la soddisfazione per aver pareggiato su un campo difficile come il “San Vigilio”? “Sicuramente c’è più rammarico per non aver portato a casa i tre punti visto le occasioni create”.

Mercoledì si torna in casa con il Cjarlins Muzane. Che partita ti aspetti? Con che spirito bisogna prepararla? “Dovremo fare una partita da grande squadra perché affronteremo una squadra attrezzata per far bene in questo campionato: bisogna preparare la partita fiduciosi dei nostri mezzi e concentrati”.

Come valuti la tua stagione a livello personale?  “Personalmente penso di essere cresciuto parecchio in questi mesi: punto a migliorarmi sempre per poter aiutare la squadra. Come primo anno tra i “grandi” mi sento fortunato di allenarmi e di poter imparare da così tanti giocatori importanti”.

 

 

B

 

Bollettino Covid:   Attualmente positivi: 553.374  (- 4343) Deceduti: 82.177 (+377) Dimessi/Guariti: 1.745.726 (+ 4343) Ricoverati: 25.260 (-44) di cui in Terapia Intensiva: 2.503 (-17) Tamponi: 29.206.692  (+211.078 ) Totale casi: 2.381.277 (+12.415) Casi Vaccini somministrati fino alle 17 di oggi in Italia: 1.123.021 Variazione rispetto alle 17 di ieri: +63.727  La percentuale dei tamponi positivi (con l’inclusione dei tamponi rapidi) è al 5,8 % in discesa del 0,4 per cento  I casi totali sono scesi in una settimana del 5%  Il Veneto ha 1309 casi  ed è preceduta dalla Lombardia, dall’Emilia Romagna e dalla Sicilia.

Lentamente sta calando il numero di posti letto occupati da malati Covid. E, insieme a questi, diminuisce la pressione sugli ospedali. Tanto che da ieri il Veneto esce ufficialmente dalla fase acuta, la cosiddetta dell’allerta 5. «E, se tutto proseguirà in questa direzione, dal prossimo lunedì si inizierà a riprendere, gradualmente, con l’attività chirurgica e quella specialistica ambulatoriale anche di libera professione. Ma andiamo con calma». È cauto il direttore della sanità del Veneto, Luciano Flor. Ha in mano gli ultimi dati sui ricoveri nelle terapie intensive: ieri mattina alle 11 risultavano liberi 101 letti di terapia intensiva. (Dal Giornale di Vicenza)

 

Breganze: Le motivazioni economiche e il Covid stanno per fare la prima vittima: è sul punto di ritirarsi dal campionato la formazione di calcio a 5 femminile del Italgirls Breganze. Hanno giocato e perso l’ultima gara con il Verona ma non parteciperanno alla trasferta in terra Sarda della prossima settimana. Dopo aver provato a lanciare una raccolta fondi le giocatrici e la società alzano bandiera bianca. Lo scorso anno avevano chiuso in testa il campionato di serie C e vinto la Coppa Veneto venendo promosse in A2 nazionale. Ora il quasi scontato epilogo.

C

 

Calciomercato serie B:    Il Lecce prende il centrocampista Nikolov Boban che è arrivato in Puglia per le visite mediche e la firma. Il classe 94 arriva dal Mol Fehervar dove in stagione ha segnato 2 gol in 13 presenze. L’ex attaccante del Bassano, Davide Voltan lascia la Reggiana e va al Sudtirol dove si è già trasferito l’altra attaccante Marchi.  Rientra al Monza dal prestito al Rijeka il difensore  Armando Anastasio che firmerà il rinnovo di contratto per i prossimi 4 anni. L’ex giocatore dell’Altovicentino Luca Pandolfi potrebbe addirittura arrivare in serie A: il Crotone ha chiesto informazioni sul giocatore.  Il Pisa cerca rinforzi per il centrocampo: Fabio Maistro, ora al Pescara ma di proprietà della Lazio, Giovanni Crociata del Crotone e  Michele Cavion dell’Ascoli rappresentano gli obiettivi più probabili.

F

 

Fuori Gioco:  Nella puntata di oggi pomeriggio (alle 17.30 su Tva Vicenza)  sarà ospite di Fuori gioco Lionello Manfredonia, ex giocatore di Lazio, Juventus e Roma con 325 partite tra i professionisti. Ex direttore sportivo di Cosenza,Cagliari, Vicenza e Ascoli. Attualmente è l’animatore e il responsabile del progetto” Vero calcio” academy per i giovani calciatori.

R

Ruzza:  Il presidente Ruzza, in un intervista di Stefano Edel al Mattino di Padova ribadisce il suo punto di vista già anticipato la settimana scorsa: “ Per concludere il girone d’andata mancano 11 gare in Eccellenza e 10 negli altri campionati L(recuperi a parte) i primi due turni di recupero li potremmo posizionare a marzo per poi aggiungerne altri due infrasettimanali ed arrivare così a giugno con la stagione salvata parzialmente in quanto si passerebbe direttamente a play-off e play-out. Sempre che la situazione sanitaria non peggiori”.  Ruzza anticipa altresì un giro di incontri da remoto con le società venete per conoscerne bisogni e richieste e sensibilizzare le stesse sulla futura ripartenza dei campionati.

Ruzza Giuseppe

S

Serie B:  Nel posticipo di ieri sera l’Empoli ha demolito la Salernitana con un netto 5-0 (Ricci, Stulac. Mancuso, Parisi e Olivieri) ed accenna così alla prima fuga stagionale.

Chievo – Entella 2-1 Ciciretti, De Luca (C)  Brunori Sandri (E)
Vicenza – Frosinone 0-0  (pubblicata la cronaca)
Cittadella – Ascoli 1-0
Tavernelli
Monza – Cosenza 2-2 Barillà. Gjtkiaer (M) Paletta, Tremolada (C)
Pisa – Brescia 1-0  Lisi
Pordenone – Venezia 2-0 Diaw, Ciurria
Reggina- Lecce 0-1 Stepinski
Pescara- Cremonese 0-2 Ciofani, Jarozinzsky
Empoli- Salernitana 5-0 Ricci, Stulac. Mancuso, Parisi e Olivieri
Spal- Reggiana (oggi ore 21.00)
Vicenza – Chievo (domani ore 19.00)

Classifica: Empoli 37,   Cittadella 33, Salernitana 31,  Monza 31,  Spal 29,  Chievo, Pordenone  27, Lecce 26, Frosinone 26, Venezia 25, Pisa 23,  Brescia 21; Vicenza 20, Cremonese 18,  Reggina 17,  Pescara, Cosenza 16,   Reggiana, 15, Entella 14; Ascoli 13

Serie D : Superate nuovamente le 100 gare di D da recuperare: 15 di queste partite sono  saltate nel girone C con il Campodarsego che ha 6 gare da recuperare.

Classifica: Mestre 24 (14),  Manzanese 23 (12), Belluno 22 (13), Trento  22 (11),  Luparense  20 (12), Clodiense Chioggia 20 (11), Cjarlins Muzane 20 (12), Delta Porto Tolle  19 (11), Adriese 19 (13), Montebelluna 18 (12) , Este 17 (13), Caldiero 17 (13), Virtus Bolzano 17 (12),  Cartigliano 15 (12), Arzignano 14 (13), Ambrosiana 13 (14),  San Giorgio Sedico 10 (13),Union Feltre 9 (13) , Campodarsego 5 (8), Chions 5 (13)

T

Torino: il cambio in panchina di inizio settimana arriva a Torino dove è stato esonerato mister Marco Giampaolo. Al suo posto il presidente Cairo ha chiamato Davide Nicola . Il Torino  è penultimo in classifica con 13 punti, un solo punto davanti al Crotone e a parità di punti con il Parma.

Un’altra panchina è saltata in C ad Arezzo con Stellone che prende il posto dell’esonerato Camplone.

 

V

Vicenza: Il Vicenza domani sera con  il Chievo potrebbe schierare questa formazione: Grandi, Bruscagin, Padella, Pasini, Beruatto; Rigoni, Da Riva, Cinelli; Dalmonte; Meggiorini, Marotta. Con il secondo portiere Perina a disposizione Bizzotto, Barlocco, Zonta, Pontisso, Giacomelli, Jallow, Gori e il neo arrivato Agazzi. Assenti lo squalificato Cappelletti, e gli infortunati Vandeputte, Nalini, Ierardi.

Torna Dalmonte?

 

Recapiti     del sito:info@calciovicentino.it
Telefono e Whatsapp 335 7150047
Facebook / calcio vicentino

 

Sull'Autore

Federico Formisano