“banner



Edicola EVIDENZA

L’edicola del lunedì: ad essere ottimisti si prendono ceffoni sul muso

Scritto da Federico Formisano

Brutte notizie in arrivo?  Una proroga di 30 giorni del divieto di spostamento fra Regioni. E’ quanto è stato anticipato dalla ministra degli Affari regionali Mariastella Gelmini durante il vertice, iniziato alle 19 e terminato alle 21.30, fra governo, Regioni e Comuni sulle nuove misure di contrasto al coronavirus. Il decreto precedente fissa al 25 febbraio i divieti, il nuovo provvedimento avrebbe quindi una durata fino al 27 marzo. I governatori hanno dato un sostanziale ok alla proroga. E hanno messo a punto la bozza di un documento da presentare all’esecutivo in cui chiedono misure omogenee, la revisione dei parametri e del sistema delle zone e un cambio di passo sui vaccini.  E stamattina il Consiglio dei Ministri ha approvato tale norma.

Va da sé che l’eventuale divieto allo spostamento fra Regioni potrebbe anche comportare l’estensione di misure di contrasto anche in altri settori, con il rischio incipiente di un rinvio al 7 aprile delle misure dell’attuale Dpcm. Se così fosse difficile ipotizzare una ripresa dei campionati sotto l’Eccellenza.

Oggi è anche  il giorno dell’Assemblea Federale il cui risultato è peraltro scontato con la conferma alla Presidenza della Federazione di Gabriele Gravina.

 Le notizie pubblicate ieri

https://www.calciovicentino.it/2021/02/21/ledicola-della-domenica-schiesaro-al-dueville-taccardi-in-trentino/  Il ricordo di un anno fa.  Schiesaro lascia la Calidonense e va al Dueville. Taccardi si trasferisce per lavoro in Trentino

https://www.calciovicentino.it/2021/02/21/risultati-di-domenica-21-febbraio/  I risultati della domenica con le gare di B, quelle di D e la vittoria della formazione femminile del Vicenza.

https://www.calciovicentino.it/2021/02/20/il-vicenza-rimonta-due-gol-alla-spal-e-conquista-il-nono-pareggio-casalingo/  Vicenza – Spal di Federico Formisano

https://www.calciovicentino.it/2021/02/21/bel-successo-delle-ragazze-del-vicenza-nel-derby-con-il-cittadella/ Vicenza – Cittadella  dell’Ufficio Stampa

A

Assemblea: Si è aperta alle 10.38  al “Rome Cavalieri, A Waldorf Astoria Hotel”, a Roma, l’assemblea elettiva della Federcalcio. Al momento sono accreditati 247 delegati su 276 per voti pari all’89,49% degli aventi diritto. Come presidente dell’assemblea è stato nominato Franco Carraro. I delegati sceglieranno prima di tutto il nuovo Consiglio federale e poi voteranno per il presidente

 

B

 Bassano: In merito alla scomparsa di Giuseppe Sonda, una delle anime dei Fedelissimi giallorossi, vi inoltro il cordoglio del presidente di Fc Bassano, Fabio Campagnolo

 

«È difficile trovare le parole per dire quanto “Bepi” contasse per il Bassano – commenta il presidente Fabio Campagnolo, che esprime il suo cordoglio a nome di tutta a società – Il suo amore per questi colori, va oltre la passione per il calcio. Era passione per la vita, per l’amicizia, per il lavoro. Le domeniche nelle quali il Bassano giocava in casa, Bepi era lì dalle 7, per preparare i tavoli per il terzo tempo, le griglie per il pranzo. Bassano perde uno dei suoi più grandi punti di forza. Siamo sicuri però che il suo esempio, il suo sorriso, sarà linfa per le nuove generazioni di tifosi e Fedelissimi!

Per questo chiederemo di intitolare il bar del Mercante a lui».

Bollettino Covid:     Attualmente positivi: 388.895 Deceduti: 95.718 (+232) Dimessi/Guariti: 2.324.633 (+8.946) Ricoverati: 19.898 (+110) di cui in Terapia Intensiva: 2.094 (+31) Tamponi: 38.058.939 (+250.986) Totale casi: 2.809.246 (+13.452) Vaccini somministrati fino alle 17 di oggi in Italia: 3456292 Di cui prime dosi: 2128130 Di cui seconde dosi: 1328162 Variazione dosi totali rispetto alle 17 di ieri: +47610 Media settimanale delle somministrazioni giornaliere: 68287

Sale  la percentuale dei positivi ( 5,3    tamponi positivi ogni 100 effettuati) Tornano a salire i ricoveri mentre le terapie intensive aumentano di poco. Il Veneto scende a 718 casi, davanti a tutte le regioni c’è la Lombardia con 2500 casi

Vaccini. Si va avanti. Oggi, di nuovo, gli over 80. Con Pfizer. Fra una settimana, l’1 marzo, gli insegnanti. Con AstraZeneca. Questa mattina, nella hall 4 della Fiera di via dell’oreficeria, è il V-day della classe 1940. Che è ancora più numerosa della precedente. Poco più di 4 mila gli anziani con 80 anni già compiuti o da compiere nel 2021. E 4 mila 300 gli anziani che quest’anno sono entrati o entreranno nell’orbita delle 81 primavere. Lo schema è lo stesso inaugurato la settimana scorsa. Oggi e domani profilassi in Fiera dove si fa convergere la massa più imponente degli anziani che vivono in città e nei Comuni dell’est. Quindi tutto l’apparato, che è standardizzato e modulare, si sposta negli altri centri vaccinali. Mercoledì a Trissino e giovedì a Valdagno per i residenti nell’area ovest, venerdì a Noventa per il Basso Vicentino. Da lunedì 1 marzo si comincia con il personale scolastico, docenti e non docenti, ai quali sarà somministrato il vaccino AstraZeneca. Per loro niente inviti scritti. Valgono, come da accordo preso con l’ufficio scolastico provinciale, le auto-prenotazioni. Che finora sono state un successo.

F

Fuori gioco: Oggi sarà ospite di Fuorigioco Pierluigi Gigi  Brivio, portiere cresciuto nell’Atalanta e arrivato al Vicenza dal Palazzolo (serie C)  Nella prima stagione è stato il secondo di Giorgio Sterchele debuttando in B  nella partita che sancisce la promozione in A  dei biancorossi.  In serie A parte come riserva di Mondini. La stagione successiva è nuovamente portiere di riserva in campionato (3 le sue presenze), ma gioca titolare in Coppa  vincendola dopo la doppia finale contro il Napoli. L’anno successivo viene promosso titolare e quindi è lui a giocare in Coppa delle Coppe.  E’ rimasto titolare anche con Colomba e Reja e ha vinto il campionato di B tornando in A nella stagione 99/00. Con il Vicenza ha giocato 105 partite Successivamente ha giocato con il Genoa, il Napoli, il Pescara, chiudendo nel 2010 a 41 anni con il Pergocrema. Succcessivamente ha intrapreso la carriera di preparatore dei portieri ( è stato anche all’Inter) e attualmente è alla Stella Rossa di Belgrado con Dejan Stankovic allenatore.

L

Le Torri: Antonio Bottazzi prende atto del fatto che Peter Taccardi andrà a dirigere le filiali della città di Trento e non potrà essere l’allenatore del Le Torri per questa e per la prossima stagione: “ Ovviamente sono dispiaciuto ma nel contempo mi sono congratulato con Peter per l’importante avanzamento di carriera– dice il ds del Le Torri- al momento non sappiamo se il campionato riprenderà, ma se dovessimo riprendere gli allenamenti questi saranno per il momento guidati da Mattia Cherubin che di Taccardi era il secondo.  Per l’anno prossimo ovviamente  non ci abbiamo ancora pensato ad una soluzione. Intanto speriamo di ripartire adesso o a settembre….

Battaglion, Bottazzi, Taccardi e il presidente Tonetto

M

Manzanese:  La Manzanese non molla e dopo aver tesserato l’ex Udinese Felipe prende dall’Adriese anche Andrea Boscolo Papo, centrocampista del 1990, ex Alto vicentino, Mestre e  Modena.

Boscolo Papo

P

Presenze e reti: Queste le presenze e le reti dei giocatori del  Poleo: Trentin 6, Bizzotto 6 (4), Rossi D. 6, Rossi A. 6, Martini 6, Marcolin 6 (1), Sartori 6 (1), Rocchietti 6 (1), Grotto 5, Amankwaak 5, Marchesini 5, Ture 5, Casa 4, Darko 4, Refosco 3, Bernardi 3, Petrera 3, Fabris 2 (1).

 

Finora  abbiamo pubblicato Altavalle del Chiampo,  Altavilla, Alte, Alto Astico Cogollo,   Arcugnano, Arsenal, Arzignano,  Azzurra Maglio, Azzurra Sandrigo, Bassano, Berton Bolzano, Breganze, Brendola, Calidonense,  Camisano,  Carmenta, Cartigliano,  Cassola, Castelgomberto,  Chiampo, Due Monti, Dueville, Eurocalcio, Fides,  Grancona, Grantorto,  Grisignano,  Grumolo, Isola Castelnovo, La Rocca, Lampo, Le Torri, Longare, Lugo, Maddalene, Malo, Marosticense, Molina, Montebello,  Montecchio, Montecchio Precalcino, Montecchio San Pietro,  Monteviale, Mottinello, Nova Gens, Nove, Novoledo, Orsiana, Pedemontana, Pedezzi, Poleo, Ponte dei Nori,  Quinto, Real Brogliano,   Real San Zeno, Real Stroppari, Rivereel, Rosà, San Lazzaro, San Pietro Rosà, Santa Croce  Bassano, San Vitale, San Vito Cà Trenta, Santomio,  Sarcedo, Schio, Sovizzo, Spes Poiana,  Summania, Telemar, Tezze, Thiene, Transvector,  Trissino, Union Olmo Creazzo, Valbrenta, Valdagno, Valli, Vicenza, Virtus Cornedo, Virtus Romano (81)

Primavera: Torna alla vittoria la Primavera biancorossa che ritrova la vetta della classifica.

Parte subito forte in terra friulana dove tiene il pallino del gioco dai primi minuti: ci prova al 12′ Busatto su cross di Cester, la sfera termina di poco a lato. Qualche minuto più tardi è Mancini a vedersi deviare in corner da Carnelos una bella conclusione. Al 21′ Cester prova il tiro che si spegne di pochissimo a lato. La prima vera occasione per l’Udinese arriva al 27′ con Del Fabro servito da Ianesi, che calcia in diagonale con la palla di poco fuori. Al 42′ una grande occasione per i biancorossi con Mancini che serve Busatto, il quale a tu per tu con il portiere friulano, spara alto. Due minuti dopo arriva il vantaggio biancorosso: Cester viene servito di tacco da Busatto e prova la conclusione, la deviazione decisiva di Maset inganna Carnelos e la palla termina in rete.
I biancorossi rientrano in campo galvanizzati dalla rete e al 49′ trovano il raddoppio: grande azione personale di Cariolato, che percorre tutta la fascia destra, entra in area e non sbaglia, con una conclusione nell’angolino. Al 64′ Cester serve Mancini che si trova a tu per tu con il portiere e subisce un intervento dubbio. Al 68′ un’altra grande occasioni per Mancini che in una mischia in area, vede la propria conclusione respinta dal palo. Al 88′ accorcia le distanze l’Udinese con Ianesi che serve all’indietro Garbero che appoggia in rete.

Sabato prossimo i biancorossi ospiteranno il Monza allo stadio Ceroni di Grisignano.

Udinese (4-3-3): Carnelos; Cucchiaro, Cocetta, Maset (dal 81’ Codutti), Del Fabro (dal 52’ Bassi); Fedrizzi, Rossitto (dal 71’ Garbero), Pinzi (dal 80’ Jaziri); Cum (dal 52’ Ferla), Basha S., Ianesi. A disp: Piana, Rigo, Centis, Basha R., Bruno. All. Moras

L.R. Vicenza (4-3-3): Gerardi; Cariolato (dal 84’ Liotto), Talarico, Cinel, Sandon; Giacobbo (dal 59’ Ongaro), Fantoni, Tronchin (dal 71’ Diomande), Cester; Busatto (dal 71’ Ouro Agouda), Mancini (dal 84’ Favero). A disp: Morello, Poliero, Grancara, Fighera, Barea, Alessio, Rocco. All. Simeoni

Reti: 44′ Aut. Maset (U), 49′ Cariolato (LRV), 88′ Garbero (U)

Arbitro: Bogdan Nicolae Sfira di Pordenone

S   

Serie B:

Frosinone – Pescara  0-0
Ascoli – Salernitana 0-2 Tutino (2)
Brescia – Cremonese 1-2 Ayè (B) Ciofani 2 (C)
Cittadella – Reggiana 0-3  Yao, Laribi, Mazzocchi (R)
Lr Vicenza – Spal  2-2  Paloschi, Valoti (S) Pasini, Meggiorini (V)
Venezia – V. Entella 3-2  Brescianini, Schenetti (E), Fiordilino , Johnsen 2 (V)
Chievo – Monza 0-1 Balotelli
Pisa – Empoli 1-1  Birindelli (P) Zurkovski (E)
Reggina – Pordenone  1-0 Foloruscho
Lecce – Cosenza 3-1   Gliozzi ( C)  Coda, Mancosu, Meccariello (L)

Classifica: Empoli 45, Monza 42, Salernitana, Venezia,  41,  Chievo, Cittadella 39Lecce 38,  Spal 37,  Pordenone  35, Frosinone 33, Pisa 32, Reggina 28,  Vicenza 27,  Reggiana 27,  Brescia 26, Cremonese 26,  Cosenza 23,  Ascoli 21, Pescara 18,  Entella 17.

Il punto Nella gara serale il Lecce rimonta la rete iniziale del Cosenza grazie a due calci di rigoret trasformati da Coda e Mancosu e con Meccariello chiude la partita.  In quella pomeridiana successo della Reggina sul Pordenone con i calabresi che superano il Vicenza in classifica.

Serie D:   non si è fatto a tempo ad archiviare la giornata che già incombe il prossimo turno di mercoledì 24 con queste gare e queste designazioni arbitrali

Mestre – Chions Giuseppe Lascaro Matera
Trento – Este Matteo Frosi Treviglio
Belluno – Arzignano Valchiampo Srl Raimondo Borriello Arezzo
Calcio Caldiero Terme – Adriese Graziella Pirriatore Bologna
Calcio Montebelluna – Campodarsego Clemente Cortese Bologna
Luparense – Cartigliano Filippo Balducci Empoli
Manzanese – Virtus Bolzano Stefano Peletti Crema
U.Clodiense Chioggia – Delta Calcio Porto Tolle Francesco D’eusanio Faenza
Union Feltre – Ambrosiana Angelo Tomasi Lecce
Union San Giorgio Sedico – Cjarlins Muzane Riccardo Boiani Pesaro

Pirriatore Graziella

Il punto: Trento accenna la prima fuga mettendo 5 punti fra sè e la Manzanese; La Clodiense vince in casa del Chions e va al terzo posto da solo con il Belluno che pareggia con l’Ambrosiana. Pari anche tra Adriese e Luparense. Il Cartigliano è ottavo in classifica.

Classifica: Trento 43 (20), Manzanese 38(20), Clodiense Chioggia 37 (20), Belluno 35 (20), Mestre 33 (21), Luparense  31 (21), Este 29 (19), Cartigliano 28 (20), Caldiero 28 (20), Adriese 27 (21), Cjarlins Muzane 26 (19), Arzignano 24 (19),  Virtus Bolzano 23 (21), Montebelluna 22 (20) , Delta Porto Tolle  22 (13), Union Feltre 22 (21),    San Giorgio Sedico 20 (21), Ambrosiana 16 (20),   Campodarsego 16 (17), Chions 13 (20) 

V

Vicenza:   Pasini  nell’intervista di fine gara:  Goal predetto nella mia conferenza in settimana? Dedica? Questa rete la dedico alla mia famiglia e alla mia ragazza e ovviamente a tutti i miei compagni e tifosi e già che ci sono lo dedico a tutti perché non succede spesso (ride, ndr). Sono contento perché da lì è iniziato il recupero della partita, abbiamo fatto un goal e dopo un altro quindi son contento. L’azione? Pontisso ha rimesso questa palla in mezzo e ci ho creduto ho detto “devo andare a prenderla” e sapevo di poter prendere un pugno dal portiere ma ci ho messo la faccia e son contento che è andata in rete. Fatichiamo a vincere? Bella domanda, oggi ci servivano come il pane i tre punti. Sicuramente da come si era messa la partita è un punto veramente importante ma noi credevamo di poterla riacciuffare e vedendo anche le tre occasioni che abbiamo avuto negli ultimi 5 minuti potevamo portare a casa la vittoria che ci manca e speriamo di ottenere già dalla prossima. Il rigore su Padella? Dal campo sembrava un rigore inventato, poi l’arbitro ha detto che la palla era finita sul braccio, ho i miei dubbi. Adesso rivedendolo sembra che non ci sia. Purtroppo è un rigore pesante perché sei andato sul 2-0 e quindi era più difficile recuperare, però siamo stati bravi prima a farne uno poi a recuperare e fare il 2-2 e per poco potevamo anche portare a casa la vittoria. Rammarico per gli episodi finali? Sì, rimane quel rammarico ma comunque ci sono stati e quindi la mentalità è quella giusta. Sappiamo che abbiamo regalato un tempo ma abbiamo avuto una ripresa da grande squadra e siamo sicuri che faremo meglio già dalla prossima”. 

Recapiti     del sito:info@calciovicentino.it
Telefono e Whatsapp 335 7150047
Facebook / calcio vicentino

Sull'Autore

Federico Formisano