Calcio Femminile

Un emozionante pareggio (3-3) per l’inizio della stagione del Vicenza cf

Scritto da Federico Formisano

 

Vicenza Calcio Femminile – Triestina Calcio 1918 3-3 (0-1)

 

VICENZA CALCIO FEMMINILE 1 Palmiero Herrera, 2 Gobbato, 3 Balestro (dall’80’ 10 Scaroni), 4 Missiaggia (C), 16 Cattuzzo, 6 Battilana, 18 Maddalena (dal 57’ 7 Yeboaa), 8 Piovani, 9 Basso, 11 Dal Bianco, 14 Bauce (dal 46’ Frighetto) A disposizione: 12 Bianchi, 5 Dal Lago, 17 Lugato, 19 De Vincenzi, 13 Stocchero, 15 Montemezzo All. Dalla Pozza Moreno

TRIESTINA CALCIO 1918 25 Bonassi, 3 Usenich (dall’88’ 19 Flaiban), 5 Virgili, 6 Alberti, 7 Ferfoglia, 9 Zanetti (C), 10 Tortolo (dal 71’ 12 Blarzino), 18 Tic, 20 Nemaz, 21 Del Stabile, 27 Benoist (dal 73’ 55 Sandrin) A disposizione: 1 Storchi, 96 Malaroda, 95 De Angelis, 4 Gaspardis, 17 Lago All. Melissano Fabrizio

Marcatrici: 28’ e 49’ Usenich (T); 53’ e 78’ Dal Bianco (V); 74’ Ferfoglia (T); 86’ Basso (V)

Arbitro: Di Renzo Simone (Bolzano) Assistenti: Fornasa Filippo e Zanaletti Gaetano (Schio)

Ammonite: Benoist (T)

 

Marco Bedin Ufficio Stampa Vicenza Calcio Femminile

Il campionato di Serie C del Vicenza si apre con un emozionante pareggio per 3-3 contro la Triestina. Le Biancorosse sono costrette ad inseguire tutta la partita e per due volte hanno un doppio svantaggio da recuperare: la doppietta di Usenich sembra chiudere la partita, ma Dal Bianco accorcia le distanze. Segna poi Ferfoglia il momentaneo 1-3, prima del secondo gol di Dal Bianco e il pareggio di Basso nel finale. Esultano di più le avversarie che sono più ciniche e sfruttano al meglio le poche occasioni create, contro un Vicenza che spreca ancora un po’ troppo in attacco.

Dopo gli impegni di Coppa Italia, inizia anche il Campionato e ad Altavilla arriva la Triestina. Le Biancorosse vogliono partire subito bene anche in Serie C e iniziano a spingere nei primi minuti. Al 7′ grande opportunità per Bauce che parte in campo aperto, entra in area da sinistra, rientra secca e calcia con il mancino sul primo palo, ma chiude troppo e la conclusione si spegne sul fondo. All’11’ ancora Bauce pericolosa con un tiro a giro deviato da un difensore, esce di poco a lato sul palo lontano.

Al 16′ ci prova invece la Triestina con Tortolo, la sua conclusione è però debole. Al 21′ avversarie vicine al gol: angolo dalla destra, Palmiero Herrera esce nella mischia al centro area ma respinge corto, la palla rimane lì e dopo una carambola Alberti calcia alto da buona posizione. Qualche minuto dopo però la Triestina passa in vantaggio: cross dalla destra, il portiere non riesce a respingere la palla che carambola sul corpo di Balestro, ne approfitta Usenich che a porta sguarnita segna. 0-1

La reazione del Vicenza però non si fa attendere e al 31′ Piovani si vede negare per fuorigioco il gol del possibile pareggio, segnato con un tiro a giro sul secondo palo. Al 36′ Basso da destra sfiora l’eurogol con un tiro cross dalla destra che si spegne sull’esterno della rete sopra l’incrocio dei pali lontano. Altra grande occasione per il Vicenza al 39′: punizione di Dal Bianco fuori area decentrata sulla destra, la palla non è angolata ma ben calciata e Bonassi con la punta delle dita la devia sulla traversa; davanti la porta Basso non colpisce bene e favorisce il ritorno del portiere avversario che blocca sulla linea.

La Triestina si affaccia pericolosamente in avanti al 40′ ma è brava Battilana in scivolata a toccare la conclusione di Zanetti al limite dell’area spedendo il pallone in calcio d’angolo. Sul finale del primo tempo invece ha l’occasione del pareggio Dal Bianco che riceve da Basso dopo la cavalcata lungo la fascia, però apre troppo con il mancino e la palla è larga sul secondo palo.

La ripresa si apre subito con una doccia fredda per il Vicenza ed è ancora Usenich a segnare: Del Stabile porta palla sulla destra, serve sul secondo palo un traversone a mezza altezza dove sbuca ancora la n.3 che appoggia in porta. 0-2 Serve subito un gol per riaprire la partita e questa volta gli sforzi delle Biancorosse sono premiati: punizione di Piovani dalla sinistra, cross al centro respinto di pugno da Bonassi, la palla arriva a fuori area a Dal Bianco che lascia rimbalzare e di destro spara in porta. 1-2

La Triestina incassa il colpo ma non molla e quando si fa vedere pericolosamente in attacco punisce: al 74′ da una rimessa laterale sulla sinistra, cross fuori area per Ferfoglia che non ci pensa due volte e dopo un rimbalzo calcia al volo e spedisce la palla sotto la traversa. Gran gol e 1-3

Il Vicenza non muore mai e come ha già dimostrato lo scorso anno, lo ribadisce anche oggi. Al 78′ Missiaggia parte dalla difesa e guida il contropiede, passa poi a Basso e a Yeboaa che conduce fino al limite dell’area, vede Dal Bianco libera a pochi metri dalla porta, passaggio filtrante a tu per tu con il portiere e mancino preciso. Doppietta per Dal Bianco, arrivata a già a 4 gol nelle ultime 3 partite. All’86′ ancora protagonista Yeboaa che serve in profondità Basso, la n.9 porta palla, salta la diretta marcatrice, entra in area e davanti a Bonassi è freddissima e insacca in rasoterra il gol del 3-3.

Le Biancorosse in realtà non si accontentano ma non riescono a trovare altri spunti vincenti e si devono “accontentare” del pareggio. Anche oggi alcune nitide occasioni da gol non sfruttate a dovere, però molto positiva la reazione al doppio svantaggio, prima sullo 0-2 e poi sull’1-3: le ragazze non hanno mai mollato e hanno insistito fino ad arrivare al 3-3 finale. Martedì si torna al lavoro per preparare la prossima sfida, domenica prossima si va in trasferta a Falzè di Piave contro Mittici.

 

 

Sull'Autore

Federico Formisano