Serie B

Vicenza a Parma, l’ennesima penosa sconfitta…

Scritto da Federico Formisano

Parma- Vicenza 1-0

Parma (3-5-2): Buffon; Osorio, Danilo, Cobbaut; Delprato, Vazquez, Juric, Brunetta, Mihăilă (dal 60’ Coulibaly); Benedyczak (dal 83’ Tutino), Inglese (dal 38’ Sohm). A disposizione: Colombi, Balogh, Iacoponi, Traore, Schiattarella, Bonny, Busi, Correia, Man, Tutino. Allenatore: Maresca

LR Vicenza (3-5-2): Grandi; Ierardi, Pasini, Padella; Di Pardo, Proia (dal 46’ Dalmonte), Taugourdeau (dal 74’ Zonta), Ranocchia (dal 81’ Pontisso), Calderoni (dal 74’ Giacomelli); Longo (dal 60’ Meggiorini), Diaw. A disposizione: Pizzignacco, Confente, Brosco, Bruscagin, Sandon, Crecco, Favero. Allenatore: Brocchi

Arbitro: Niccolò Baroni della sezione di Firenze. Assistenti. Baccini e Schirru. Quarto uomo: Diop. VAR: Chiffi e Mastrodonato.

Marcatori: 43′ Benedyczak (P)

Ammoniti: Di Pardo (LRV), Brunetta (P), Diaw (LRV), Taugourdeau (LRV)

Espulso: Brunetta (P) al 33’, Di Pardo (LRV) al 69’

Arbitro: Niccolò Baroni della sezione di Firenze. Assistenti. Baccini e Schirru. Quarto uomo: Diop. VAR: Chiffi e Mastrodonato.

Marcatori: 43′ Benedyczak (P)

Ammoniti: Di Pardo (LRV), Brunetta (P)

Espulso: Brunetta (P) al 33’

Note: Serata piovosa,  terreno pesante.

Brocchi mantiene fede alle previsioni della vigilia schierando la sua squadra con il 3-5-2 confermando i tre difensori Ierardi, Pasini, Padella, schierando Di Pardo, Proia, Taugurdeau, Ranocchia e Calderoni a centrocampo con Diaw affiancato da Longo. Dalmonte parte dalla panchina. Sostanziale conferma anche per il Parma che però schiera in attacco Inglese per Tutino

Al 11′ Corner di Brunetta e colpo di testa di Vazquez, Grandi  para con relativa facilità.  Al 19′ Ranocchia va via in slalom,   entra in area ma al momento della conclusione viene murato dai difensori.  al  31′ Vazquez effettua un tiro cross su cui si mostra sicuro Grandi

Al 33′ il primo vero colpo di scena della gara: Brunetta commette fallo su Diaw e poi gli scalcia addosso il pallone colpendolo al viso: l’arbitro prima lo ammonisce per il fallo, poi la manda fuori per la reazione: schiocchezza mondiale del talentuoso centrocampista crociato che lascia la sua squadra in dieci.  La susseguente punizione  di Taugourdeau, viene mandata alta da Buffon che si ripete sull’azione successivo alzando anche un gran tiro dalla distanza di Di Pardo.

Maresca deve rimediare all’uscita di Brunetta e fa entrare Sohm per Inglese.

Al 43′ segna il Parma: Diaw in posizione arretrata subisce un intervento duro non sanzionato e nell’allontanare la sfera colpisce Padella sulla schiena: il pallone arriva a  Benedyczak che spara un siluro imparabile per Grandi. A metà gara il Vicenza è sotto ma dovrà giocare un intero tempo in superiorità numerica.

Brocchi toglie l’impalpabile Proia e inserisce Dalmonte.  Qualcuno ci dovrebbe spiegare perchè un giocatore come Proia che l’anno scorso era tra i giocatori più continui ed efficaci del Cittadella arrivato a Vicenza abbia giocato una dozzina di gare senza incidere:  dipende dall’ambiente, dal modo in cui viene utilizzato, dalle motivazioni ?

Al 51′ Ci prova Di Pardo dal limite, attento Buffon sul primo palo. Il Vicenza che sembra tornato in campo più determinato e ha un  Dalmonte abbastanza ispirato ha un altra occasione al 55′  Cross di Dalmonte, rimette in mezzo Longo in acrobazia, colpo di testa di Diaw che si spegne oltre la traversa Al 56′ Ci prova Ranocchia dal limite, attento Buffon

Nei contropiede però il Parma è pericoloso: Grandi è chiamato a respingere la conclusione di Mihaila, poi Pasini ribatte il tiro di Vazquez

Al 69′ rimane in dieci anche il Vicenza per la seconda ammonizione a Di Pardo.  Il Vicenza ha giocato con il vantaggio di un uomo per 36′ minuti con l’unico risultato di aver subito il gol dello svantaggio.

Al 72′ Conclusione di Delprato che viene deviata in corner. Brocchi opera tutti i cambi a disposizione ma senza grandi risultati

Al 84′ Filtrante per Delprato e bella risposta di Grandi che riesce a distendersi e deviare in corner Al 85′ Cross di Dalmonte e colpo di testa di Meggiorini, palla tra le braccia di Buffon Aò 90′ Doppia occasione biancorossa! Spizzata di Meggiorini per Diaw, uscita tempestiva di Buffon che sventa, sulla ribattuta conclusione di Giacomelli che viene respinta dalla difesa

E’ l’ultima occasione di una gara che dimostra tutte le carenze dei biancorossi; sentiremo la solita litania delle giustificazioni ma i dati sono impietosi: il Vicenza ha perso 9 delle 11 gare di campionato (e ha perso anche in Coppa Italia e nelle amichevoli pre campionato); se si toglie il Pordenone che oggi peraltro ha pareggiato con la Cremonese abbiamo il peggior attacco (9 reti realizzate) e la peggior difesa (22 reti subite). Siamo a 9 punti da Ternana e Spal che occupano il quintultimo posto. Abbiamo già cambiato l’allenatore. Nelle 6 partite che ci mancano per chiudere il girone d’andata dobbiamo giocare ancora con Brescia, Benevento, Lecce che sono ai primi posti della classifica e certo non sarà agevole la trasferta di Ascoli o gli scontri diretti con Como e Alessandria.  Chi può faccia qualcosa per salvare il soldato Ryan…

 

 

Sull'Autore

Federico Formisano