FUTSAL

VENTI DI… VENTESIMA IN SERIE A2: RIPRENDE L’ASSALTO IN ACCOPPIATA

Resner, Zanella, Rossi, Tatonetti e Pedrinho in arancione del CC. Foto Dotsports

Alle due top-beriche basta un punto ciascuna per assicurarsi i playoff, con una chance in più per il Real Arzignano praticamente già dentro alla post season per buon senso tra partite in più (da disputare) e primo scontro diretto favorevole con Merano, l’unico team che può scacciare le vicentine dai primi cinque posti d’alto rango. Ma entrambe le portacolori venete possono ancora puntare alla leadership finale, con il Civitella in vetta con un solo punto di margine (anche se con un calendario più abbordabile). Messi in cassa i playoff senza fronzoli con un doppio successo impegnativo ma non proibitivo, in virtù anche dell’ancora doppio fattore pista amica a favore, si tenterà lo sgambetto da tergo al Civitella, ancora in bilico in virtù dei due punti di penalizzazione confermati dal giudice sportivo.

Classifica di serie A2 a tre giornate dalla conclusione

Il Real Arzignano scruta l’Atlante, non ancora del tutto fuori dai playoff, con il mirino sul primo posto. Nonostante l’emergenza perpetua di questa fase finale di stagione (quarto e ultimo turno ai box per la coppia Houenou-Salamone) il plotone biancorosso di Stefani tira dritto per la sua strada e chiederà punti preziosi, sabato alle 16, alla toscanaccia terribile del girone, capace di tutto. All’andata l’Atlante fu tramortito da Marcio e soci con un pesante 6-2 in quel di Grosseto. Detto dei due “cattivi” ancora dietro la lavagna, dall’infermeria rispunta fuori un Amoroso tonico e arruolabile dopo i problemi alla schiena che lo avevano bloccato in terra sarda, problemi in settimana per Tres (lieve distorsione) e lo spagnolo Murga (influenza) che Stefani conta di recuperare in extremis.

Per il Carrè Chiuppano si è già giunti alla penultima gara di regular season, considerando che il quintetto altovicentino osserverà un turno di riposo nella giornata conclusiva. Per ambire alla prima posizione finale l’imperativo categorico è la doppietta di vittorie contro Bubi Merano (domani in casa alle 16, serbando la speranza che si tratti dell’ultima gara casalinga d’annata… Altrimenti saranno playoff salvo harakiri) e Città di Sestu in Sardegna. All’andata pirotecnico 5-5 in Alto Adige, motivo per cui i biancazzurri di V. Ferraro devono evitare lo sgambetto per non rischiare di inguaiarsi in uno sprint finale per eventuali playoff pericoloso. Rosa quasi al completo per il tecnico, unica eccezione l’assenza del lungodegente Resner.

Lo sprint finale


Sull'Autore

Omar Dal Maso