Calcio Femminile

Calcio femminile: il Vicenza torna a sorridere, 4-2 alla Roma!

Scritto da Federico Formisano

Vicenza Calcio Femminile- Roma 4-2

VICENZA CALCIO FEMMINILE Bianchi, Fasoli (46’ Sossella), Ferrati, Missiaggia (C), Yeboaa, Maddalena (61’ Cattuzzo), Basso (84’ Frighetto), Kastrati, Galvan, Larocca, Dal Bianco (61’ Piovani) A disposizione: Dalla Via, Broccoli, Bonzi, Menon All. Cristian Dori

ROMA CALCIO FEMMINILE Casaroli, Thompson, Mandrang, Crapanzano, Boldoroni (69’ Peri), Di Fazio, Filippi, Glaser (33’ Natali), Maroni, Miglio, Silvi A disposizione: Di Cicco, Bartolini, Sclavo, Brandizzi, Bedin All. Marco Galletto

Arbitro: Zambetti di Lovere Assistenti: Vora e Annoni di Como

Marcatrici: 63’ Cattuzzo, 68’ Sossella, 84’ Basso, 94’ Frighetto (V) 74’ Filippi, 90’ Natali (R)

Ammonite: Natali, Crapanzano (R)

Francesco Brun Ufficio Stampa Vicenza Calcio Femminile

In un freddo pomeriggio invernale, il Vicenza torna a sorridere. Contro la Roma finisce 4 a 2. Un’ottima prova di forza per le Biancorosse, che dopo un primo tempo opaco sono uscite nella ripresa. Le squadre appaiono inizialmente un po’ impacciate, e le manovre offensive, da una parte e dall’altra, non risultano particolarmente pericolose. All’11’ un bel contropiede romanista, in verticale, porta Glaser al tiro da distante. La sua conclusione è debole e non impensierisce Bianchi. La Roma pericolosissima al 14’: un lancio lungo pesca la Crapanzano libera, che avanza e arriva a tu per tu con Bianchi, prodigiosa a bloccare il tiro in uscita bassa.

Per vedere la prima conclusione biancorossa bisogna attendere il 21’: Yeboaa serve Ferrati al limite, che tenta di sorprendere il portiere, ma il suo tiro è impreciso ed esce sulla sinistra. Due minuti dopo ci prova Basso, in progressione dalla sinistra, ma il suo pallonetto è troppo sbilenco e finisce altissimo. Bella manovra al 29’, con la palla che finisce a Kastrati, che dalla sinistra serve in verticale Dal Bianco: Casaroli in uscita bassa riesce ad arrivare per prima sul pallone. Il Vicenza cresce: al 32’ Dal Bianco, ben servita da Kastrati, entra prepotentemente in area dalla sinistra. La sua conclusione è potente ma finisce fuori. Al 34’ pericolo per le Biancorosse: corner per la Roma, la palla sfugge dalle mani di Bianchi e nasce un mischione, nel quale nessuna delle romaniste riesce a trovare il tap-in vincente, col pallone che finisce fuori. Al 36’ bel colpo di testa di Filippi in area, che Bianchi para in scioltezza; sulla sponda opposta bella progressione di Basso sulla sinistra, che mette in mezzo, ma la difesa sgombera. Il primo tempo si conclude con un brivido: Basso dalla sinistra serve la corrente Dal Bianco, che lesta si infila in area ed esplode un sinistro rasoterra, che il portiere riesce a deviare. La palla esce di un niente.

La seconda frazione si apre sempre con Basso che, in progressione per le vie centrali, buca la difesa e viene a trovarsi a tu per tu con Casaroli. La nove biancorossa preferisce servire Yeboaa al margine destro dell’area, ma la difesa intercetta e sgombera.

Un minuto dopo è Crapanzano ad accentrarsi dalla destra e a tirare da fuori area, Bianchi blocca. Al 51’, a conclusione di una bella azione offensiva, Kastrati dalla destra serve contagocce Dal Bianco al centro dell’area. Il tiro al volo dell’attaccante biancorossa è pregevole, ma Casaroli riesce a deviare. Al 62’ Casaroli perde un pallone in area. La palla viene recuperato da Basso, che serve Yeboaa, ma la sette del Vicenza non riesce ad agganciare e l’azione sfuma.

Un minuto dopo, il gol del Vicenza: cross dalla sinistra di Sossella, Cattuzzo stoppa di piede, controlla di coscia, e al volo in rasoterra piazza il pallone nel secondo palo.

Al 67’, raddoppio Vicenza. Sossella, su una punizione da 25 metri, si inventa una traiettoria precisa e potente che va ad infilarsi sotto l’angolino sinistro alto. Al 70’ succede di tutto: Yeboaa recupera un pallone al margine dell’area, serve Kastrati sulla sinistra, che mette in mezzo, ma nessuna delle Biancorosse riesce ad approfittare della situazione. Un minuto dopo Ferrati serve Yeboaa, che a tu per tu con Casaroli tenta il pallonetto, ma quest’ultima riesce a bloccare.

Nel momento migliore del Vicenza, al 74’ la Roma accorcia le distanze con un contropiede spettacolare per le vie centrali, che si conclude con Crapanzano che serve Filippi in area, che di rasoterra trafigge Bianchi. All’81’ bella azione, con la neoentrata Bauce, servita da Ferrati, che dà a Yeboaa al centro dell’area, ma la difesa mura la conclusione. All’84’ il Vicenza chiude la partita. Contropiede del Vicenza, con Basso che procede per le vie centrali, serve Bauce sulla sinistra che avanza e la ridà a Basso, che da due passi trafigge. La Roma non ci sta, e al 90’ accorcia ancora le distanze, con un bel tiro da fuori di Natali che si infila sull’angolino basso alla destra di Bianchi.

La Roma continua a cercare il pareggio, ma la partita si richiude al 94’ grazie ad un eurogol di Frighetto. Cattuzzo serve palla in verticale per la neoentrata biancorossa, che dal margine destro dell’area esplode un tiro potente e preciso che finisce sotto l’incrocio distante.

Tre punti importanti per il Vicenza nel lungo cammino verso la salvezza. Ora testa alla prossima partita, in casa contro il Como, domenica prossima.

 

 

 

Sull'Autore

Federico Formisano