Calcio Femminile

Un bel successo del Vicenza in casa Ulivieri

Scritto da Federico Formisano

Pontedera Vicenza 0-1

 

U.S. CITTA’ DI PONTEDERA Bulleri, Rizzato, Sidoni, Carrozzo, Iannella, Gavagni, Consoloni (57’ Dehima), Dantoni, Pantani, Delprete (C), Sacchi A disposizione: Aug, Mazzella, Terreni, Viterbo, Ianneti, D’Alessandro All. Renzo Ulivieri

VICENZA CALCIO FEMMINILE: Bianchi, Fasoli, Piovani (93’ Broccoli), Missiaggia (C), Yeboaa, Ferrati (46’ Cattuzzo, 72’ Dal Bianco), Sossella, Kastrati, Basso (82’ Frighetto), Larocca, Maddalena A disposizione: Dalla Via, Balestro, Bauce, De Vincenzi All. Cristian Dori

Arbitro: Aronne di Roma 1 Assistenti: D’Ottavio di Roma 2 e Brizzi di Aprilia

Marcatrici: Basso al 38’ (V)

In un pomeriggio limpido ma ventoso, il Vicenza trova ancora la vittoria. Contro il Pontedera di Ulivieri finisce 1 a 0, grazie alla rete di Basso nel primo tempo. Un primo tempo non brillante, nel quale però sono spiccate le biancorosse, ed un secondo in cui è venuto fuori il Pontedera, ma il Vicenza ha saputo comunque reggere gli attacchi, creando anche più di qualche occasione.

Nonostante entrambe le squadre provino a beccarsi, la prima occasione arriva al 9’, quando Kastrati riesce a tenere in campo una palla che sembrava destinata ad uscire sulla sinistra: Basso, di testa, non riesce ad impattare bene. La palla viene poi recuperata e messa in mezzo, ma Basso viene fermata per fuorigioco. Al 14’ bella azione individuale di Ferrati, che dalla fascia destra si accentra in progressione e va al tiro di sinistro: la sua conclusione è debole e Bulleri blocca a terra; al 18’ alla conclusione ci arriva anche Maddalena, il risultato è lo stesso. Al 19’ Yeboaa è lesta, approfitta del tentennamento della difesa granata, ruba un pallone ed al volo serve Piovani: il suo tiro esce sopra l’incrocio lontano.

Beatrice Piovani

Il Pontedera si fa vedere dalle parti dell’area al 30’, ma il tiro di Gavagni è murato dalla difesa biancorossa. Al 38’ il Vicenza passa. Ripartenza biancorossa, Piovani serve Basso sulla trequarti destra. La 9 biancorossa fa qualche passo, si stoppa al limite dell’area e, da ferma, esplode un destro ad incrociare che va ad infilarsi sotto l’incrocio sinistro. Brividi al 44’: su un cross dalla destra, Carrozzo, libera in area, colpisce di testa: il pallone esce di poco alla destra di Bianchi.

Marta Basso

Si conclude un primo tempo non entusiasmante, nel quale il Vicenza ha sicuramente fatto di più della compagine toscana, andando a riposo in meritato vantaggio. Inizia il secondo tempo. Al 49’, un tiro apparentemente innocuo di Delprete, viene deviato dal vento e finisce a sbattere sulla traversa. Il Pontedera cerca il pareggio: al 56’ il tiro da fuori di Iannella finisce alto; la punizione di Delprete, al 59’, termina sopra la traversa.

Al 63’ Missiaggia e Bianchi non parlano lo stesso dialetto, e nasce un pasticcio difensivo del quale ne approfitta Carrozzo, che supera Bianchi in velocità ma, a porta sguarnita, non riesce a centrare lo specchio. Bianchi però si rifà un minuto dopo, quando toglie dall’incrocio un velenosissimo tiro di Iannella. Nel momento dell’assedio granata, occasionissima per le Biancorosse: Al 70’ Piovani ruba un pallone al limite ed entra in area, ma la sua conclusione non trova esito: il pallone arriva a Yeboaa, che però è pizzicata in fuorigioco.

Al 72’ Cattuzzo, da poco entrata, abbandona il campo per un problema alla mano. Un minuto dopo, Iannella in area si libera della marcatura di Maddalena e arriva al tiro da pochi metri: strepitosa reazione di Bianchi che mette in corner. Occasionissima per il Vicenza all’83: Piovani, al limite, scarta un’avversaria ed esplode un sinistro che finisce di poco sopra la traversa. All’87 Yeboaa vede il bel taglio di Dal Bianco in area e la serve: blocca la difesa granata. Al 90’ Broccoli, entrata da qualche secondo, serve Yeboaa al limite dell’area: il suo tiro è parato da Bulleri.

Sempre Broccoli, al 92’, sfonda in area dalla destra ed arriva al tiro, che però esce sul fondo. È l’ultimo sussulto di una gara dal doppio volto, un primo tempo abbastanza anonimo ed un secondo molto combattuto, che il Vicenza è riuscito, seppure con qualche difficoltà, a portare a casa. Un risultato importantissimo in chiave salvezza, che dà la possibilità alle biancorosse di staccare in classifica l’Orobica e distanziare Chievo e Tavagnacco. Ma il compito non finisce qui: domenica prossima, a Tavernelle, il Vicenza attende il Perugia.

 

 

Sull'Autore

Federico Formisano