Calcio Femminile

Vicenza cf inarrestabile ne rifila 4 al Perugia!

Scritto da Federico Formisano

Vicenza Perugia 4-0

VICENZA CALCIO FEMMINILE: Dalla Via, Missiaggia (C, 46’ Fasoli), Menon, Sossella, Yeboaa (78’ Bauce), Piovani (71’ Bonzi), Basso, Kastrati (83’ De Vincenzi), Ferrati, Larocca, Cattuzzo (71’ Frighetto) A disposizione: Bianchi, Dal Bianco, Maddalena, Broccoli All. Cristian Dori

PERUGIA CALCIO FEMMINILE Urso, Bortolato, Accettoni (75’ Dominici), Di Fiore, Timo, De Monaco, Tola, Mazzini (56’ Orsi), Serluca (C), Benoist (46’ Galassi), Gwiazdovska A disposizione: Bayol, Accettoni, Cerasa All. Luciano Mancini

Arbitro: Cortese di Bologna Assistenti: Girgenti di Firenze e Melynchuk di Bologna

Marcatrici: Yeboaa al 12’ e al 42’ (V) Cattuzzo, Larocca

Ammonita: Mazzini (P)

Il Vicenza non si ferma più. A Tavernelle le biancorosse stendono per 4 a 0, grazie alla doppietta di Yeboaa e alle reti di Cattuzzo e Larocca. Un successo importante, che permette al Vicenza di scavalcare in classifica Cittadella e Brescia e tirare il fiato.

Già al 3’ Yeboaa, ben pescata da Cattuzzo sul margine sinistro dell’area, entra e mette in mezzo: la conclusione di tacco di Basso è pirotecnica ma velleitaria; al 9’ Sossella mette in mezzo sempre dalla destra, ma il colpo di testa di Piovani esce sulla destra.

Il Vicenza passa al 12’: Kastrati ci crede, mette a terra un pallone e serve la corrente Basso, che irrompe in area, arrivando fino alla linea, e mette in mezzo, dove da due passi Yeboaa anticipa la difesa umbra e appoggia in rete.

Il Perugia abbozza una reazione, ma non riesce a pungere, mentre il Vicenza sfiora il raddoppio: Sossella mette in mezzo dalla sinistra, Yeboaa da due passi colpisce di tacco, ma è bravissima Urso a deviarla in corner; un minuto dopo, in area, Basso la mette giù di testa e serve Yeboaa sulla sinistra, ma il suo destro è sempre ribattuto da Urso. Il Perugia è in balia della straripanza del Vicenza. Quello che fa Ferrati al 26’ è magia: lanciata verso la rete, scarta mezza difesa e, arrivata davanti al portiere, prova un pallonetto che supera Urso, ma termina di poco fuori dallo specchio. Al 29’ Capitan Missiaggia resta a terra per un brutto colpo ricevuto da Mazzini, ma riesce a rialzarsi: uscirà a fine primo tempo per Fasoli. Bella azione biancorossa al 37’, che si conclude con un tiro di Kastrati, troppo debole, che finisce tra le braccia di Urso; trenta secondi dopo Basso serve Yeboaa in area, ma il suo colpo di testa esce alto.

Altra occasionissima al 41’, quando un bel lancio in area di Sossella pesca Ferrati, sola in area: il suo bel diagonale è respinto da Urso, che si distende e riesce a toccare il pallone.

Il raddoppio del Vicenza arriva qualche secondo dopo, al 42’. Il gol è molto simile al primo: Basso entra in area dalla sinistra e mette in mezzo, dove arriva Yeboaa che a botta sicura supera Urso.

Senza altre emozioni, a parte il primo tiro del Perugia, che dalla distanza non centra però lo specchio, si conclude un ottimo primo tempo del Vicenza, che con un pizzico di cattiveria in più avrebbe potuto concludere i primi 45’ minuti con un distacco maggiore.

La prima conclusione del Vicenza nella seconda frazione arriva al 50’: il tiro da fuori di Ferrati esce di poco; un minuto dopo Basso mette in mezzo per Yeboaa, ma la 7 non riesce ad agganciare il pallone. Il 3 a 0 arriva al 61’, ed è un’opera di Cattuzzo: sugli sviluppi di una punizione procurata proprio da lei, il pallone esce dall’area, La 21 lo mette a terra ed entra in area di prepotenza, andando ad incrociare con il sinistro e superando Urso. Al 65’ il primo gol in biancorosso di Francesca Larocca decreta il 4 a 0: Punizione dal margine destro dell’area battuto al centro da Sossella, Larocca sbuca dalle spalle di Kastrati e di testa trafigge il portiere.

Bella azione offensiva del Vicenza al 69’, ma Urso dice di no due volte: la prima sul rasoterra da fuori di Piovani, la seconda sulla conclusione, al volo a botta sicura, di Basso. Al 71’ Basso mette in mezzo dalla destra: il tiro di Kastrati, appostata sul palo lontano, a due passi dalla porta, è murato dalla difesa umbra. Per la prima volta in questa stagione, all’83’ si rivede in campo De Vincenzi, che ritorna dall’infortunio che l’ha vista a lungo fuori dal rettangolo verde. Nei minuti finali, i nuovi innesti Frighetto, Bauce e Bonzi provano a gestire la fase offensiva, ma il Vicenza non riesce a sfondare. Bauce ci prova al 92’, ma il suo tiro esce.

Terzo successo di fila per le Biancorosse, che dà la possibilità di affrontare il Tavagnacco, tra due domeniche, con maggior serenità, nonostante le vittorie di Chievo, Roma non permette cali di attenzione. Domenica prossima, intanto, sarà il turno di riposo.

 

 

 

Sull'Autore

Federico Formisano