Calcio Femminile

Vicenza tenace fino al 90′ porta a casa un punto di speranza!

Scritto da Federico Formisano

Ravenna Women- Vicenza cf 1-1 

Marcatrici: Marengoni al 33’ (R), Yeboaa al 90’ (V)

 RAVENNA WOMEN Copetti, Greppi, Picchi, Barbaresi, Cimatti (C), Capucci, Morucci (84’ Ligi), Giovagnoli, Raggi (62’ Costa), Merengoni, Benedetti (57 Burbassi) A disposizione: Nicola, Crespi, Melis All. Alessandro Recenti

 VICENZA CALCIO FEMMINILE Bianchi, Missiaggia (C), Menon, Yeboaa, Piovani (74’ Gobbato), Kastrati, Dal Bianco (55’ Maddalena), Balestro (46’ Fasoli), Larocca, Frighetto (46’ Sossella) De Vincenzi (46’ Basso) A disposizione: Papandrea, Bauce, Broccoli, Ferrati All. Cristian Dori

Arbitro: Gangi di Enna Assistenti: Persichini e Singh di Macerata

Ammonite: Maddalena e Yeboaa (V), Costa (R)

Il Vicenza ci crede e alla fine agguanta il pareggio. Finisce 1 a 1 con il Ravenna, grazie alla rete al 90’ di Yeboaa. Termina così una partita combattutissima, che le Biancorosse si sono giocate fino in fondo. Qualche novità nell’undici di Dori: scende in campo da titolare Chiara De Vincenzi, dopo più di un anno, e, per la prima volta in questa stagione dal primo minuto, Nicole Frighetto.

Prima emozione al 10’: un tiro dalla lunghissima distanza di Barbaresi viene deviato da Bianchi e va a sbattere sul palo. Occasionissima per le Biancorosse al 15’: Kastrati recupera palla sulla sinistra dell’area, sfonda e tenta il tiro, respinto sulla linea. Sulla ribattuta, il tiro di Dal Bianco viene fermato ancora dalla difesa romagnola.

Frighetto è lesta al 20’ a rubare palla e a lanciare Yeboaa verso la rete: il suo pallone però è troppo profondo, e Copetti ci arriva per prima. Ci prova ancora Barbaresi, questa volta su punizione, al 23’: il suo tiro a giro finisce fuori. Al 26’ Picchi tenta di sorprendere Bianchi con un tiro-cross dalla destra, ma il pallone finisce sopra la traversa.

Il Ravenna cresce e, dopo averci provato per tre volte su calcio d’angolo, al 33’ passaMarengoni, dalla destra dell’area, si inventa una traiettoria imparabile, che va ad infilarsi proprio sotto alla traversa, sulla quale nulla può Bianchi. Al 40’ ci prova Morucci, da fuori, ma la palla finisce altissima; al 42’ ancora pericoloso il Ravenna, ma la difesa biancorossa riesce a mettere in corner il tiro di Picchi.

Il finale è un assalto: al 43’ ci provano sia Merengoni che Benedetti, ma la difesa biancorossa ci mette una pezza in entrambi i casi.

Si conclude così la prima metà di gioco. Una prima frazione non brillante per le Biancorosse, che hanno creato poco rispetto al solito, viceversa il Ravenna è cresciuto mano a mano che i minuti passavano, stoppando sul nascere le azioni del Vicenza, fino a trovare il vantaggio, che avrebbe potuto essere maggiore se la retroguardia non avesse fatto un buon lavoro.

Il Vicenza torna in campo rivoluzionato: entrano Basso, Sossella e Fasoli. Il copione però non cambia: è sempre il Ravenna ad attaccare di più. Il Vicenza ha una buona occasione al 51’, su corner, ma Missiaggia non riesce a trovare lo specchio. Le Biancorosse ci provano anche al 56’, con la coppia Basso-Piovani, ma la difesa romagnola fa buona guardia.

Occasionissima per il Ravenna al 59’: Marengoni si gira in area ed esplode un sinistro diretto sotto l’incrocio. Solo l’intervento strepitoso di Bianchi salva dal gol il Vicenza. Al 60’ ottima cavalcata sulla destra di Basso, ma non c’è nessuna al centro a raccogliere il suo cross rasoterra; un minuto dopo bella punizione a spiovere di Maddalena, alta di poco.

Al 69’ Cimatti entra in area dalla sinistra e mette in mezzo: la difesa biancorossa riesce a sgomberare alla meglio. Il Vicenza ci prova con una punizione battuta da Maddalena, al 75’, ma Copetti blocca. Le Biancorosse continuano ad attaccare, ma non riescono a trovare la via del gol. All’83, su un mischione nato da un corner battuto da Maddalena e proseguito da SossellaLarocca riesce a insaccare da due passi, ma l’arbitro annulla per fuorigioco.

All’86’ Gobbato ruba palla sulla destra dall’area e inventa un tiro cross sul quale Kastrati, di poco, non riesce a mettere la testa: la conclusione esce di centimetri.

Al 90’, il gol del Vicenza: Basso cerca di entrare in area, Copetti respinge con i pugni e cade in cima alla 9 biancorossa. Il pallone arriva dalle parti di Yeboaa, che da trenta metri, al volo e a porta sguarnita, conclude in pallonetto.

Nel recupero ci provano entrambe le squadre, ma nessuna trova la rete. Un’ottima prova di carattere delle Biancorosse, contro un avversario quadrato e ben disposto tatticamente: le ragazze hanno provato fino all’ultimo a trovare la rete del vantaggio, arrivato con merito nei minuti finali. Domenica prossima turno di riposo, si ritornerà in campo il 2 maggio, a Tavernelle contro il Cesena.

 

Sull'Autore

Federico Formisano