FUTSAL

SERIE A2, IL CIELO E’ BIANCOBLU SOPRA CHIUPPANO

Scritto da Omar Dal Maso

Sempre più quintetto da blitz furtivo il CC di Ferraro che sbanca il quotato Orte e aggancia la testa della classifica virtuale, mentre il Real Arzignano batte il “tamburino sardo” in extremis affidandosi al solito doppio acuto di Houenou. 

Dopo il Prato, falciato pure… l’Orte. Dove passa il Carrè Chiuppano non cresce più l’erba in questo periodo, forte di un bottino-meraviglia di 27 gol in tre partite che hanno fruttato nove punti filati come lo zucchero e ancor più dolci, visto il primato in classifica per quanto virtuale. Il 7-4 vincente in casa dei viterbesi del B&A Sport Orte, una delle big conclamate del girone A, sforna primati assortiti per il quintetto biancoblu di Walter Ferraro: la leadership come detto virtuale in coabitazione con l’imbattuta – e prossima avversaria sabato – Olimpus Roma, il trono assoluto degli attacchi di serie A2 con l’impressionante dato di 34 reti all’attivo, e pure la doppia ciliegina di due uomini-bomber in alto fra i migliori, con la coppia Douglas-Zanella mattatrice (9 e 8 gol rispettivamente). Unica nota non lieta della trasferta a Orte il rosso sventolato a Pedrinho ad inizio ripresa, cacciato per due ammonizioni ballerine in un paio di minuti su risultato apparentemente già di fatto acquisito dopo un primo tempo magistrale concluso sul 5-1 a favore. Tutto merito di un approccio al match perfetto, con uno 0-3 come biglietto d’entrata e avversari invece nervosi e carichi di falli (due tiri liberi per gli altovicentini, uno a segno).  Nella ripresa c’è il ritorno deciso dei padroni di casa trascinati da Santos (tripletta per lui), bravi a rimontare fino al 4-5 prima che Zanella piazzi in porta le due picconate che frantumano i sogni d’impresa dalla start-up laziale, dopo il valzer dei portieri di movimenti mandati in mischia dai due tecnici. Compagine di Orte, orfana dello squalificato Batata Alves nell’occasione (ex Giuriato Thiene) scavalcata in classifica proprio dal CC che ora la sopravanza di un punto, in coppia con l’Olimpus Roma che gli contenderà la vetta in solitaria sabato alle 16 alla palestra intercomunale di Chiuppano.

Immagini tratte da Pagina Facebook B&A Sport Orte


Arzignano quasi ammaliato dalla Gioconda, anzi no, solo dal Leonardo. Primo successo esterno stagionale, ma che fatica, per il Real Arzignano di Stefani, che per la terza gara consecutiva realizza “solo” due reti (un ko per 3-2 per completare l’appello due settimane fa in casa Civitella) dopo il punticino maturato al Palatezze con il ben più “scoglioso” Prato. Biancorossi grifati che affrontano un quintetto sardo per nulla disposto a fare da vittima sacrificale nè cenerentola di questa serie A2, nonostante un parterre di giocatori composto quasi solo da sardi doc, scelta coraggiosa in controtendenza rispetto ai club competitors. Incide la trasferta in Sardegna, ma Marcio e compagni faticano a mettere sotto i baldi cagliaritani che rispondono al primo sigillo di Houenou a metà del primo tempo con il pareggio-spauracchio di Etzi a soli 3′ dal gong finale in superiorità numerica.

A mister Stefani non può andar bene un pareggio in casa dell’ultima della classe, tra cerotti, turni di riposo e chance sprecate la vittoria manca ormai da un mese e si affida alla trazione anteriore nello scorcio che rimane: scelta premiata da Houenou che trova il guizzo del 2-1 a meno di 90” dalla sirena. Buona nuova, oltre al pacchetto regalo da tre punti, il rientro tra i pali di Urbani da titolare, ritrovando subito il prefisso “San” viste le parate decisive della ripresa. A far da contraltare il forfait di Amorosso. Anche per l’altra vicentina di A2 da registrare un “rosso di troppo”, quello rimasto sullo stomaco a Salamone, anche lui per collezione di gialli. Salterà il match casalingo di sabato al Palatezze proprio contro l’Orte, con il curioso rincorrersi delle avversarie delle due vicentine deciso da un calendario birichino.

Il video (clicca) sulla pagina Facebook di Directa Sport Live TV 

 

Sull'Autore

Omar Dal Maso