FUTSAL

SERIE A2 – LA COPPIA BERICA TALLONA ANCORA IL CIVITELLA: DOPPIO BLITZ VINCENTE

Scritto da Omar Dal Maso

Tal-lo-na-te la ca-po-li-sta! E otto clap clap in serie: parte così il coro (da stadio) dei sostenitori del futsal vicentino che sostengono Real Arzignano e Carrè Chiuppano (matricola) nell’assalto alla Pro Civitella e soprattutto al primo posti che varrebbe il vip-pass per la serie A1. Ancora doppietta di successi per le portacolori maxime beriche, con i biancorossi di Stefani che superano indenne la seconda gara di fila in emergenza squalifiche (ancora out Houenou e Salamone) rosicchiando tre punti (3-1) l’Ossi in Sardegna e i biancazzurri ma in realtà dalle divise multicolor di Ferraro che scarabocchiano l’Atlante a Grosseto (4-1) e si godono altri tre punti export pesanti. Non molla però, la capolista, che conserva il +1 formale e reale sulla coppia di vicentina, che ricordiamo sarebbe – ma non fa testo ai fini della classifica ufficiale – un +3 al netto della penalizzazione. Intanto continuano i harakiri di Città di Sestu e Orte, ormai tagliati fuori dallo sprint per il primo posto ma che possono tornare insidiose nei playoff.


Per il Real Arzignano mezzo guaio risolto del mal comune che aveva portato ad un poker di assenze nel turno precedente. Non sta meglio l’Ossi, comunque, ancora privo dei suoi assi Silon e Ribeiro. Capitan Marcio rientra dalla squalifica e Urbani riprende il posto da titolare tra i pali dopo la staffetta con l’ottimo Zambello. Concato spezza in due il match a metà prima frazione, non facendo rimpiangere i colleghi pivot (problemi alla schiena anche per Amoroso) in una gara accorta realizzando la sua quinta perla stagionale, così come Tres che nella ripresa riporta avanti gli arzignanesi dopo il pareggio dardo. Pochi secondi dopo il 2-1 ci penso uno dei due spagnoli tosti a firmare il tris definitivo: stavolta tocca a Murga (12 gol fin qui e da dicembre) bollare la rete dopo sette giorni prima era toccato a Pichi erigersi a idolo del Palatezze. Gara spigolosa con una cinquina di ammoniti. La banda italianissima nell’occasione (ad eccezione di Wagner) di Sassari si merita una pacca sulla spalla ma quella di Stefani gli applausi e i tre punti.

Dalla pagina ufficiale del Real Arzignano

Per il Carrè Chiuppano mina… sminata sull’Atlante. Va di moda il n°26 tra i bomber altovicentini, con il trio Pedrinho-Douglas-Zanella a braccetto al primo posto, tutti a quota 26 reti dopo il poker collettivo rifilato ai grossetani. Successo in rimonta, con i Ferraro-boys sotto di uno all’intervallo ma strepitoso poker nella ripresa. Dopo il pari quasi immediato di Zanella al rientro in  pista (3′) il braccio di ferro è serrato fino a 6′ dal gong, suo il raddoppio che apre la strada ai centri di Douglas su punizione e Pedrinho a porta vuota con tutti e tre i bomberissimi sudamericani a segno e a scherzare insieme sul bizzarro trono dei marcatori, tutto biancazzurro. Il CC scansa l’ostacolo rischiando non poco contro un team toscano in forma e già con qualche scalpo eccellente in bacheca durante l’annata. La partita (clicca).


Palla ferma il prossimo week end per le due vicentine che, unica macchia della stagione, non sono riuscite a raggiungere il gran finale di Coppa Italia a cui dovranno dunque assistere da mere spettatrici. Appuntamento allora a sabato 24 marzo con doppio impegno casalingo per le due vicentine d’assalto, sulla carta con impegni di media entità: per il CC visita dei coriacei altoatesini del Bubi Merano, per il RA come sempre “scambio” in differita di avversario con i cugini, visto l’arrivo dell’Atlante.

Sull'Autore

Omar Dal Maso