FUTSAL

Cinquina vicentina per il calcio a 5 di C1. Si parte venerdì 21

Scritto da Omar Dal Maso

Un collage con i volti dei cinque mister vicentini (per il Montecchio presenti anche preparatrice atletica e il vice Carlos Giorgio)

Salgono in cinque tra le big del futsal veneto sul palcoscenico più in vista della regione, la serie C1. Saldo in attivo per la truppa berica rispetto alla scorsa stagione, con il bentornato ad un club di Schio (Schio C5) che va ad aggiungesri al quartetto delle “reduci” dell’annata 2018/2019, nessuna delle quali scioltasi nella bollente estate, e già questa di per sè rappresenta una notizia positiva. A guidare il quartetto il Montecchio Futsal Team con il confermato Jody Fumarola in regia, miglior classificata tra le beriche (4° posto con due punti di margine sull’accoppiata United Rossano-A Team), a chiuderlo un Cosmos Nove rinnovato dopo la salvezza acciuffata all’overtime dei playout (Walter Dal Santo riceve il testimone da Roberto Tosin). Per la neopromossa Schio C5 patto di… ferro con Ferraro (Michele) dopo la marcia trionfale nel girone A di C2 e un girone di ritorno da record, conferma in panchina anche in casa rossanese con rinnovo all’ottimo Gaston Simionato, capace di portare i suoi uomini fino alla finalissima playoff. Novità invece dalle parti di Arzignano, dove  l’A-Team affida le sorti del prossimo torno al talismano Mauro Gonzato, mister dalla promozione “facile”.

Il presidente del Nove Piccoli con il giovane Riccardo Minchio (foto facebook pagina ufficiale)

FANTAFUTSAL – Nelle notizie di mercato nessun quintetto risulta rivoluzionato, ad eccezione del Cosmos Nove che ha puntellato la rosa per mettere radici nel giardino delle migliori (gli arrivi di Baccino ex Santomio e Schio di recente, e di Minchio ex Cornedo e Virtus Thiene come certificato di qualità, più la coppia Zdravkovic-Djordievic da Santomio) con la neopromossa Schio ad attrezzarsi per la nuova categoria dando fiducia al blocco esperto di fautori della vittoria fresca di vernice, accrescendo il valore della banda con gli innesti del trittico ex Città di Thiene composto da Moro, Terzo e Boulahjar. Ritocchi mirati per A-Team e United Rossano (spicca Kouch dall’Altamarca neopromossa in B oltre al ritorno del figliol prodigo Valiera), che puntano dritte al podio averlo sfiorato. Sempre sulle… punte, punta a bissare la grande annata portata a termine il Montecchio, il cui acquisto (Zambelli, Tecchio e Ilic fra i volti nuovi più alcuni giovani ex Vicenza) più bramato sarà il… grande ritorno in pista di Dal Grande dopo il grave infortunio.
Lo teniamo per ultimo, ma è il primo nella lista: Pablo Ranieri mito vivente del futsal accetta la sfida in C1 da protagonista alla faccia delle 40 candeline in arrivo e da Arzignano (Real) ad Arzignano (A-Team) il passo è breve.

Ranieri in gol al debutto in A2 con il Real Arzignano 11 mesi fa

CALENDARIO – Palla a rimbalzo dolce al centro venerdì 21 settembre nella nuova C1 a 14 squadre, più di un terzo delle quali dunque di matrice vicentina. Quattro le trevigiane al via, tra cui il redivivo (in massima serie regionale) Sanve Mille vincitore del girone C di C, solo due le padovane (ma con un Padova con alte aspirazioni e l’ex tecnico delle vicentine d’oro Antonio Candeo in panca) così come le veronesi, una reduce veneziana sola soletta, il P5 neopromosso (leader in C2 girone B). Nel primo turno subito l’imperdibile derby di vicinato tra Montecchio ed A-Team, in casa al debutto anche Schio (contro Padova) e United Rossano (Hellas Verona, la quarta neopromossa dalla “porta di servizio” della Coppa Veneto). Riparte proprio da Verona, in casa della seconda scaligera in lizza, il Cosmos targato Dal Santo.
Squadre in pista per 26 giornate di futsal da venerdì sera, la leader d’aprile salirà direttamente in serie B. Un derby anche all’ultima, con Montecchio ospite dello United Rossano. Sarà un match decisivo per i quartieri alti?

Per i playoff i pass virtuali saranno quattro, riservati ai team dal 2° al 5° posto, ma occhio alla fatidica soglia di distacco fissata in 10 punti tra le contendenti. Addio alla serie C1 per i due fanalini di coda, rischieranno lo spegnimento anche terzultima e quartultima condannate ai playout: chi soccomberà sarà la terza a salutare. Riguardo alle Coppa Italia, fase Veneto, a contendersi il trofeo saranno le prime 8 classificate al termine del girone di andata. Sarà la… Befana a celebrare la migliore, dopo i tre giorni di coppa dal 4 al 6 gennaio secondo la consueta formula, manca da definire solo la sede.
Da segnalare la permanenza della regola dell’Under 21 fisso in campo, con mannaia anagrafica per i nati dal 1 gennaio 1997, e l’obbligo di riconoscimento attraverso una maglia con numerazione dal n°20 in poi per i baby.


Sull'Autore

Omar Dal Maso