Calcio Femminile

Ancora una vittoria per il Vicenza cf, Venezia battuto 2-1

Scritto da Federico Formisano

 

Vicenza Calcio Femminile – VFC Venezia Calcio 2-1 (2-0)

 

VICENZA CALCIO FEMMINILE 1 Palmiero Herrera, 19 Scaroni (dal 50’ 20 Frighetto), 18 Maddalena (dal 84’ 13 Balestro), 4 Missiaggia ©, 16 Cattuzzo, 6 Battilana, 3 Fasoli , 8 Montemezzo, 9 Basso , 11 Dal Bianco, 14 Bauce (dal 75’ 2 Broccoli) A disposizione: 12 Papandrea, 2 Broccoli, 10 Kastrati, 20 Frighetto, 13 Balestro, 17 Lugato, 15 Grendene, 5 Pegoraro All. Dalla Pozza Moreno

VFC VENEZIA CALCIO 1 Paccagnella, 4 Amidei (dal 78’ 24 Toffoli), 5 Malvestio, 6 Bortolato, 7 Tonon (dal 90+2’ 11 Guizzonato), 8 Dalla Santa, 10 Marangon, 14 Baldassin ©, 16 Tasso, 45 Conventi (da Int. 13 Roncato), 90 Centasso A disposizione: 3 Bettin, 11 Guizzonato, 12 Skofelt, 13 Roncato, 24 Toffoli, 27 Franz All. Murru Giancarlo

Marcatrici: 18′ Basso (Vi), 36’ Maddalena (Vi), 72’ Tonon (Ve)

Ammonite: 44’ Maddalena (Vi), 53’ Malvestio (Ve)

Arbitro: Santarossa Davide (Pordenone) Assistenti: Marodin M., Soldà G. (Vicenza)

Al 13’: Cross di Fasoli per Basso che controlla spalle alla porta, scarico su Dal Bianco che calcia da fuori; conclusione debole raccolta da Paccagnella Al17’: Bauce recupera palla sulla trequarti, orizzontalmente serve Basso che prova direttamente in porta, tiro potente alto d poco Al 18’ il vantaggio del Vicenza: Maddalena sul punto di battuta del calcio d’angolo crossa dentro l’area, Basso prende bene il tempo e salta più in alto di tutte, deviazione vincente di testa e 1-0 per le padrone di casa

22’: Calcio di punizione per il Vicenza battuto da Bauce che trova Basso sui piedi, perde l’attimo il capocannoniere del girne e Paccagnella le esce sui piedi stroncando l’ottima occasione. Subito dopo il rinvio, Cattuzzo riesce a rubare palla ed a lanciare Bauce in contropiede, a tu per tu con l’1 del Venezia la giovane Biancorossa prova a piazzare, si distende bene Paccagnella e blocca la conclusione

Al 36’ la seconda rete: : Ancora sul calcio d’angolo il Vicenza trova la rete che vale il 2-0, questa volta è Bauce l’incaricata alla battuta: cross insidioso che mette in difficoltà il Venezia, il quale con una serie di colpi di testa prova ad allontanare; il pallone giunge a Maddalena di poco dentro l’area, tiro potentissimo della 18 che buca il portiere

al 44’: Battilana commette fallo su Dalla Santa del Venezia che stava creando pericoli: cartellino giallo per il difensore biancorosso

al  47’: Tonon crossa bene in direzione Dalla Santa, questa sfiora solo il pallone di testa mancando un’ottima occasione. Al 51’: Baldassin ottiene un ottimo rimpallo a favore, Palmiero Herrera era già in uscita e quindi la giocatrice del Venezia prova a scavalcarla con un pallonetto, troppo alto tuttavia il pallone che viene poi controllato dalla difesa Al 53’: Missiaggia dal calcio di punizione lancia bene per Basso pronta a partire, viene però trattenuta da Malvestio che rimedia l’ammonizione Proprio Basso si incarica della battuta del calcio di punizione dai 22m, conclusione potente e ben piazzata che va vicino al ‘sette’ della porta avversaria

Al 54’: Altro rinvio sbagliato di Paccagnella, Bauce lotta con Malvestio per raggiungere il pallone, il quale rimbalza verso la porta veneziana e favorisce Basso in anticipo sulla diretta marcatrice; Paccagnella esce disperatamente per rimediare all’errore commesso e nasconde la porta alla 9 del Vicenza che finisce per calciare a lato Al 63’: Tasso mette in mezzo un buon pallone per Roncato, la neo-entrata prova la conclusione al volo elegante di tacco, tiro che si spegne vicino al secondo palo Al 65’: Disattenzione di Battilana che favorisce Dalla Santa, a seguito di 3 ottimi dribbling la giocatrice del Venezia crossa in mezzo, Palmiero Herrera costretta a tuffarsi per bloccare la sfera

Al 67’: ripartenza di Tasso che si fa quasi tutto il campo in velocità, serve poi a sinistra Marangon che prova la conclusione incrociata, si allunga Palmiero Herrera e fa suo il pallone  Al 70’: Dalla bandierina Bauce cerca ancora Basso che riesce a colpire di testa, conclusione centrale facilmente parata da Paccagnella

Al 72’ il  Venezia accorcia:la squadra ospite guadagna un calcio di punizione da 30 metri, distanza siderale che non favorisce la conclusione diretta in porta, Tonon cerca comunque la magia, piazza un tiro potente sotto all’incrocio dei pali regalando una rete spettacolare ai suoi tifosi e ricevendo applausi anche dal settore di casa

 

 

 

Sull'Autore

Federico Formisano